• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Stefano Rossini

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
#1
Buonasera ho un diritto di servitù con passaggio e sosta x 2 veicoli con atto notarile del 1990 . Ora il proprietario ha apposto un cancello non elettrico e non consente che installiamo un campanello un citofono il numero civico e cassetta posta su di esso in quanto secondo lui dobbiamo apporli sul nostro terreno che dista non meno di 20 metri dal cancello . Inoltre mia madre che è usuffruttuaria e abita lì da sola ha quasi 90 anni e qualche problema di deambulazione come può fare ? Attenzione in questa casa c è un altro ingresso senza numero civico che però deriva da una stradina sterrata in mezzo ai campi. Il proprietario del fondo servente dice che posso entrare da lì e che il postino ed eventuali visitatori devono passare da lì vi pare legale ciò? Grazie mille Stefano
 

Stefano Rossini

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
#4
Buongiorno il cancello è totalmente sulla loro proprietà che è anche l'unica stradina che porta sulla via comunale. Non è arretrato rispetto alla strada ma quasi a filo . Grazie per l interesse. Stefano
 

il_dalfo

Membro Attivo
Professionista
#5
mmm quindi non si parla di cancello su pubblica strada.

allora si va di sentenze:

art 1064 cc: Il diritto di servitù comprende tutto ciò che è necessario per usarne.
Se il fondo viene chiuso, il proprietario deve lasciarne libero e comodo l'ingresso a chi ha un diritto di servitù che renda necessario il passaggio per il fondo stesso.

la parola "comodo" in questo caso ha fatto scaturire dalla giurisprudenza alcune interessanti affermazioni: la Cassazione che ha affermato: "proprio in tema di collocazione del cancello con consegna delle chiavi (e/o del telecomando) la giurisprudenza di legittimità ha, con indirizzo ormai consolidato, statuito che bisogna contemperare l'esigenza del proprietario con quella dei fruitori della servitù (Cass. n. 27.1.2004 n. 1426, Cass. n. 20.6.2000 n. 8394, Cass. n. 18.2.2000 n. 1825, etc.), con particolare riferimento a possibili visitatori, che non avendo le chiavi od il telecomando troverebbero difficoltà.

In uno dei casi qui sopra vi era impedimento ad apporre un citofono. Impedimento rimosso e citofono installato. Ergo, in virtù delle sentenze qui sopra è a mio avviso più che lecito apporre una cassetta postale. Stesso discorso vale per il numero civico.
 

Stefano Rossini

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
#6
Grazie mille per la risposta Ora vado a leggermi le se sentenze Interpellato legale dice che faremo una possessoria Grazie ancora buona serata Stefano
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

costarelli ha scritto sul profilo di cristian casabella.
Ho un immobile artigianale-commerciale in un piccolo centro commerciale a bastia umbra (tra assisi e perugia) questo composto da 9 studi medici, una palestra,2 bagni e 2 spogliatoi oltre le zone comuni per un totale di 240 mq più 160 mq di terrazzo. E' affittato ad euro 1850+IVA mensili ad una società che svolge poliambulatorio medico con un contratto di 6 anni coperto da fideiussione. Prezzo 340000 rendita 6,5% anno
Alto