1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. rosy me

    rosy me Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ciao sono una nuova iscritta , volevo delle informazioni per quanto riguarda il mio condominio. quali sono le spese di un comodato d'uso e quali di un proprietario ? grazie.
     
  2. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    dovresti spiegare un pò meglio. grazie
     
  3. Sarah333

    Sarah333 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Si infatti...che significa???
    Il comodto d'uso è a titolo gratuito...se non spieghi oltre non possiamo aiutarti.
    Granducato sicuramente vorrà sapere obblighi e diritti di comodante e comodatario comunque...:)
     
  4. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    ... le risposte finora date sono ineccepibili.

    Nella pratica però domanda e risposte mi hanno incuriosito: provo a spiegarmi.

    Non conosco la possibilità di dare in comodato oneroso un appartamento: se lo dò in uso a terzi, questo si chiama locazione, devo anche registrare il contratto e la suddivisione delle spese ha una prassi abbastanza consolidata.

    Mi risulta invece la possibilità (es. genitore) di dare in comodato gratuito un appartamento: ma allora le spese condominiali rientrano nella pattuizione, in assenza della quale mi sembrerebbe, più per educazione che per normativa, obbligo del comodatario sobbarcarsi almeno le spese vive dell'appartamento. (come un normale inquilino).

    Poi, se è Papà Pantalone, si farà carico di tutto, ma questa è un'altra storia.

    Leggerò volentieri gli altri casi che non conoscevo.
     
  5. brunobr

    brunobr Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Sì, é così, con la precisazione che il comodato d'uso é comunque un contratto...e se l'educazione viene meno...quanto pattuito lo si può pretendere .
    Ovviamente. Comunque nel riparto delle spese condominiali figurano separatamente l'importo a carico del proprietario, quello a carico del conduttore ed il loro totale.
    Normalmente Pantalone paga il totale e si astiene dal recuperare dal figlio usufruttuario, con un modesto ma evidente trasferimento di reddito.
     
  6. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    @ brunobr

    Colgo l'occasione per "dissertare" un pò circa un tuo riferimento,
    Quanto dici è effettivamente frequente, (anche se certi amministratori non gradiscono o lo fanno con supplemento di onorario, ma non è questo il punto....): la cosa in genere facilita i rapporti proprietario-inquilino. Ma non sempre.

    La ripartizione delle spese, anche se "indirizzata" da qualche articolo del c.c., non è stabilita in dettaglio da nessuna legge, fatto salvo quanto riportato nel DM 30-12-2002 per i contratti agevolati. Poi circolano molte tabelle con criteri "convenzionali" concordate tra le varie associazioni di categoria.
    Che nei punti "dolenti" (quelli che frequentemente si attribuirebbero alla proprietà) spesso differiscono. Un esempio?:
    - Onorario dell'amministratore e spese di amministrazione: chi 0%, chi 50%, chi 100%
    - Assicurazioni varie: chi 0%, chi 50% ecc
    - ecc
    Tra l'altro è lecito stipulare col contratto che le suddette spese rimangano a totale carico del conduttore, cosa che l'amministratore non è tenuto a conoscere.

    C'è poi un altra serie di "casi" che deriva da una soggettiva valutazione della spesa e della contabilizzazione. ad esempio:

    - l'ascensore ha di solito due tabelle millesimali: quella per le spese di gestione (progressive per piano) e quella per spese straordinarie (indipendenti dal piano, circa simili a quelle di proprietà)
    - l'intervento consisteva nella sostituzione di un particolare del chiudi-porta al piano.

    Conclusione: l'amministratore, considerando che il costo non banale dell'intervento, lo ha considerato manutenzione straordinaria, a carico della proprietà: ma ha applicato la tabelle millesimale ordinaria, progressiva per piano....

    Volendo cercare il pelo nell'uovo direi che l'Amm. ha "interpretato" il caso, forse anche giustamente, ma non la "lettera" della situazione.
    p.s.: .... fortunatamente noi non ci siamo accapigliati....
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina