1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. residenze

    residenze Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Il portale Immobiliare.it, solo lui, ne "dichiara" 4 Milioni! Poi Casa.it 1 milione... poi ci sono le altre decine di portali. E Tecnocasa sul suo sito ne ha tantissimi, che di solito non vengono pubblicati nei portali. Così anche altri importanti franchising... E poi, strano ma vero, ci sono molte agenzie che non usano internet.
    Vi siete mai posta questa domanda? E che calcolo avete fatto?
     
  2. Lorenzo Oliboni

    Lorenzo Oliboni Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Come primo post, il tuo è particolare.
    La domanda non credo possa avere una risposta, a meno che non ti accontenti di differenziali a quattro"0"
    Considera che molti annunci sui portali promuovono i medesimi immobili!
    Quindi da un punto di vista matematico è molto complicato e la mole di informazioni è impossibile da reperire e calcolare con precisione scientifica.
    Il riferimento per comprendere l'andamento del mercato, è solitamente il numero di compravendite (su base annua o frazioni), ma che ovviamente non coincide con il numero di immobili in vendita. Inoltre considera tutti gli immobili vuoti e non messi in vendita.

    Ma poi la vera domanda è: perchè ti interessa sapere quanti immobili in vendita ci sono in Italia? :^^:
     
  3. residenze

    residenze Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Credo che un buon professionista sa sicuramente quanti immobili esistono in Italia, e dovrebbe sapere più o meno quanti di questi sono in vendita. Da questi due dati, puoi calcolare la percentuale di vendite andate a buon fine.
     
    A RealPodEstate piace questo elemento.
  4. Lorenzo Oliboni

    Lorenzo Oliboni Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    :shock::shock:
     
  5. Miguelito

    Miguelito Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Il sapere quanti immobili esistono e quanti di questi sono in vendita non vuol dire sapere la percentuale di vendite andate a buon fine. Perchè tanti immobili in vendita non vengono venduti, ad esempio.

    E comunque io non sono un buon professionista. Perchè il sapere quanti immobili ci sono in vendita in Italia proprio non mi interessa saperlo. Ma proprio per niente!

    :risata:
     
  6. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Per sapere quante vendite sono andate a buon fine, basta andare sul sito dell'AdT, dove troverai i dati delle NTN, per tipologia, per anno, per regione, per provincia.... E tutto senza esser nemmeno professionisti! :D Non troverai la % di successo delle vendite, però, che forse erano quelle che volevi, ma un dato macro, in un mercato polverizzato, a cosa ti serve?
     
    A skywalker piace questo elemento.
  7. publimark

    publimark Membro Junior

    Altro Professionista
    grazie penso, vedo che sei informato su tutto. utili questi dati per fare delle statistiche, milano e provincia circa 60 mila pezzi all'anno, un bel numero...il 50% passati attraverso le agenzie...c'e' un mdo anche per sapere quante agenzie in linea di massima operano nella provincia di milano?....
     
    A residenze piace questo elemento.
  8. RealPodEstate

    RealPodEstate Membro Junior

    Agente Immobiliare
    La domanda di redisenze invece mi sembra alquanto logica e razionale.
    Da sempre ritengo sia inutile sapere quanti pezzi si sono venduti se si ignora quale percentuale rappresentino rispetto al totale.
    Un qualsiasi negoziante si preoccupa certo di conoscere il venduto, ma pretende il rapporto tra magazzino e vendite per valutare la salute della propria azienda.
    E' fin troppo lampante il fatto che sia impossibile valutare una società quotata soltanto dall'andamento del titolo senza conoscere il quantitativo di azioni esistenti...

    Pensare che ho trovato questa pagina proprio cercando lo stesso dato...
     
    A residenze piace questo elemento.
  9. skywalker

    skywalker Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Ma che razza di domanda è?
    E' come se facessi il calcolo di quante lesbiche ci sono in Italia per fare una media statistica di quante donne potrei avere...
    ...ma siccome non sono un mentecatto non mi passa nemmeno per l'anticamera del cervello di fare questa domanda...
    Ci sono troppe variabili, troppe incognite...magari sono bello e potrei averle tutte, magari sono brutto e con me non verrebbe nessuna.
    Prova piuttosto a chiederti quanti acquirenti non riescono ad ottenere un mutuo in questo periodo a causa della situazione contingente ma, non vi sarebbe nulla di ostativo in una sitazione normalizzata e quanti di questi potenziali acquirenti non si lasceranno demoralizzare dal "momento" e alla fine dei giochi vorranno ancora comprare...poi chiediti quanto sarà cambiato per allora sulla pressione fiscale relativa al possesso di una o più abitazioni e quanto potrà incidere sulla decisione di acquistare.
     
    A Samuele Brignone piace questo elemento.
  10. skywalker

    skywalker Membro Assiduo

    Agente Immobiliare

    Ora ti faccio io una domanda...
    Ho due appartamenti identici in vendita, medesima metratura, medesimo palazzo, medesimo stato manutentivo.
    per il primo chiedo 500 euro sotto il prezzo realizzato due settimane fa da un condomino che aveva il terzo appartamento identico ai miei due, per l'altro chiedo 500 euro in più...
    Dimmi tu a cosa cavolo ti servono i dati medi per capire un mercato fortemente caratterizzato da un numero infinito di variabili (tu hai bisogno di vendere io no, io mi devo trasferire per lavoro, l'ho ereditato, l'ho acquistato ma voglio chiudere il mutuo perchè preoccupato del futuro, ecc, ecc)
    In questo settore si fa sempre una (giustissima) distinzione anche tra prezzo e valore ma quest'analisi diviene attendibile solo quando si trovi qualcuno disposto a pagare un certo prezzo per acquistare un bene di un certo valore, quindi alla fine della filiera...figurati se andiamo nel comparto dedicato all'empirico...di questi periodi poi...ciò che era certo ieri domani è utopia...
    Fate così...provate con il mago Otelma...sicuramente lui ragiona in modo da garantirvi una certa convergenza di vedute e sicuramente sarà maggiormente esaustivo.
     
  11. RealPodEstate

    RealPodEstate Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Skywalker: la tua ironia ed il tuo nome mi impongono di non risponderti come vorrei...

    sapere che ci sono 1,2 milioni di immobili invenduti in questo momento ti sembra inutile?
    raffrontare questo dato (stima di FIAIP) con le 598.000 unità vendute nel 2011 credi sia irrilevante?

    non ti interesserebbe sapere quanta offerta c'era quando nel 2006 se ne sono vendute 870.000

    a me interessa, molto anche.

    è fin troppo ovvio che ogni immobile è una storia a sé, ma questa favola deve finire.
    posso avere o meno fretta, ma se voglio vendere non devo esimermi dal confronto con il resto del mercato, la legge della domanda e dell'offerta regna sovrana.
    pochi sono coloro che possiedono realmente oggetti unici, anche se in troppi pensano di essere tra quelli...
     
    A residenze e Mil piace questo messaggio.
  12. skywalker

    skywalker Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    la mia ironia è parte di me...il mio nome(come già spiegato più volte) non ha nulla a che vedere con guerre stellari(anche se mai come ora sarebbe appropriato...che la forza sia con te...e caxxate del genere...) ma è un soprannome acquisito dagli amici con cui ho fatto il brevetto di volo e con cui per anni ho volato.
    ...prego...rispondimi pure come se questi due elementi fossero di neutra natura..
    ...per il resto devo dirti...no!
    non me ne frega una benemerita ceppa (non che io mi esima dal verificare dati, statistiche e quantificazioni numeriche con assiduità quotidiana) ma...no grazie...
    Quello che forse ti sfugge è che le statistiche si riferiscono sempre ad un periodo precedente (diversamente sarebbero previsioni e non risultato di dati certi), ma qui mi parlate di dati da costante più o meno prevedibile e nuovamente verificabile.
    Ciò che stà avvenendo è agli antipodi della prevedibilità e spero lontano dall'essere a breve nuovamente verificabile.
    Cosa vuoi che mi interessi sapere quanti immobili venduti nel 2006 quando da un punto di vista creditizio e immobiliare il 2006 è lontano quanto gli antichi egizi...a te interessano i dati sulle compravendite di piramidi forse?
    ...buon per te ma dubito ti occorrano ancora.
    tanto per chiarire...ho ed ho avuto un certo numero di società che operano in svariati settori e diverse anche nel settore immobiliare per cui ti prego non trattarmi come se non comprendessi il valore intrinseco di certi dati nel momento in cui qualche valore potessero averlo ancora.
    Ma oggi devi immaginare il futuro fino all'estremo di ipotizzarlo nella sua forma poco plastica e molto volubile ed empirica.
    I dati che cerchi appartengono al passato e sicuramente troveranno degna collocazione nei libri di storia ed economia ma ti prego di credermi, se vuoi sopravvivere e prosperare sono altri i dati che con la medesima foga dovresti andare a ricercare.
     
  13. Damiameda

    Damiameda Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Cortesemente Quali??????
     
  14. residenze

    residenze Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Va bene Skywalker grazie, chiediamo al mago Otelma... :applauso: mi passi il numero?
     
  15. immpittaro

    immpittaro Ospite

    si ....mi sembra rilevante al fine di decidere di affronatre nuovi settori e nuovi mercati :D


    più che una favola è un incubo che ti porterai con te finche decidi di rimanere in questo settore.......forse non hai ancora realizzato che sei in un mercato atipico dove non si vende in base a leggi di produtticvità, di mercato, di azienda ...ma solo molte volte in base ad umori mutevoli.......
    tradotto se vieni da me e secondo te il prezzo è alto non avrò un pezzo unico ma di certo un pezzo che ci faccio quello che voglio......
    l'alternativa per te potrebbe essere di produrle le case e così puoi applicare tutte le logiche di mercato che vuoi senza remora alcuna.....;)
     
  16. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    :risata::risata::risata::risata::risata:
     
  17. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    Vero. peccato però che nel frattempo abbiamo continuato ad immettere nuove schifezze sul mercato e che i prezzi siano rimasti assolutamente invariati.
    Che ci sia un quantitativo notevole di invenduto è una conseguenza ragionevole.
    Prezzi stabili o addirittura in lieve aumento, salari della gente in discesa e potere d'acquisto in caduta libera (dati Istat), mutui praticamente oramai solo ai dipendenti di banche....la situazione è MOLTO preoccupante, e i dati in questo momento sono assolutamente identici e sovrapponibili in ogni parte del Paese.
    Per esempio qui in Lombardia Milano provincia, Varese, Como e Pavia hanno i MEDESIMI problemi del resto d'Italia, purtoppo....sono guardacaso le zone dove si è veramente dato fondo ad ogni millimetro quadro edificabile.
    Certo, è vero, non ci si può neanche lasciarsi suggestionare troppo dalla situazione catastrofica complessiva, in questo senso ha ragione Skywalker. Spesso con un po' d'impegno si riesce ancora a far incontrare domanda e offerta.
    Però conoscere l'invenduto serve eccome.
    Io da progettista per esempio continuo a ripetere che l'invenduto sul nuovo non dipende solo dal credito, dal calo demografico e dai prezzi, ma proprio dalla struttura intrinseca delle abitazioni. Progettate male, costruite molto peggio.
    E in Italia non puoi dire alla gente che funziona così, che la cucina è all'americana e che in camera ci vai con la scala a chiocciola.
    Come non puoi dire alla gente di fare un mutuo per 40 anni.
    La gente NON COMPRA, non è troppo plagiabile alle condizioni esterne e non c'è niente da fare.
     
    A RealPodEstate piace questo elemento.
  18. RealPodEstate

    RealPodEstate Membro Junior

    Agente Immobiliare
    ma di cosa stiamo parlando?
    della villa stratosferica a Capri? o di cosa?
    no perchè forse ci siamo tutti staccati dalla realtà...
    ragazzi se in una stessa strada di 800 metri ci sono in vendita 10 appartamenti della stessa metratura, pur considerando lievi differenze per piano, esposizione, eccetera... la gente guarda il prezzo!
    non puoi estraniarti dalla realtà ed il prezzo lo fa anche la sovraofferta ed ogni vendita ridefinisce i valori di zona.
    O vogliamo davvero credere alla favola che i prezzi non possono scendere?

    io non so in che zona operi, anzi non so nemmeno di cosa ti occupi ma dubito tu sia un agente immobiliare
    basta guardarsi in giro e notare la ridondanza di offerta
    basta leggere i dati relativi ai redditi degli italiani
    basta conoscere il numero dei pignoramenti (triplicati negli ultimi anni)
    basta leggere i dati di bankitalia relativi all'erogato per mutui (in continuo calo vertiginoso)
    serve altro?
     
    A residenze piace questo elemento.
  19. skywalker

    skywalker Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    ...in privato questa domanda grazie.
     
  20. skywalker

    skywalker Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Però conoscere l'invenduto serve eccome.
    Io da progettista per esempio continuo a ripetere che l'invenduto sul nuovo non dipende solo dal credito, dal calo demografico e dai prezzi, ma proprio dalla struttura intrinseca delle abitazioni. Progettate male, costruite molto peggio.



    ...ma mi spieghi da un punto di vista commerciale certi dati a che ti servono?
    ...ti faccio un'esempio...
    acquisto un terreno oggi con una bassa volumetria (quindi costo basso), diciamo suff per edificare un'unica singola su un lotto decente, così tanto per dare l'idea diciamo volumetria 0,3
    edifico una villetta indipendente su unico piano, interrato al rustico quando il terreno (magari scosceso) lo permette senza costi e scavi eccessivi o quando non è presente acqua.
    basso costo dell'area, oneri non certo da supercondominio... progetto ripetitivo in barba a chi pensa di inventare genialate costose e inutili ad ogni giro...
    ...e sai che ti dico?
    9 vendite sulla carta su 10 nonostante la crisi...
    ...e acconti per coprire il 60% dell'edificato.
    A che ti servono i dati dell'invenduto?
    Brutto e caro te lo tieni, bello ed economico vendi!
    (a netto dei costi per arrivare alla classe energetica prescelta)
    ...poche operazioni, nessuna esposizione bancaria, e i dati medi servono solo agli operai più giovani per fare i filtrini delle sigarette tarocche quando escono al sabato sera.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina