1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. emmettina

    emmettina Membro Junior

    Privato Cittadino
    buongiorno ho un quesito da porre:
    il 19 marzo ho acquistato un appartamento in condominio e le chiavi del predetto appartamento vi verranno consegnate stasera
    al momento del rogito mi è stata consegnata una liberatoria dell'amministratore con la quale si dichiarava che i venditori avevano saldato la prima rata con scadenza 01 febbraio ed erano poi in regola con il pagamento di tutto. Ora mi accorgo però che c'è un'altra rata con scadenza 30 marzo. Non dovrebbe essere anche questa di loro competenza? grazie in anticipo
     
  2. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Comunica all'amministratore la data del rogito e fagli fare i conteggi.
     
  3. emmettina

    emmettina Membro Junior

    Privato Cittadino
    si ma generalmente a chi compete considerando che scade il 30/3 ed io ho acquistato il 19/3????
    io non ci capisco nulla purtroppo!!!
    le rate sono anticipate????
    cioè la rata che scade il 30/3 prevede i mesi di aprile e maggio?
     
  4. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    In genere le spese di condominio annuali vengono rateizzate in tre o quattro rate annuali, per cui è probabile che la prossima (in genere anticipata) tocchi a te.
     
  5. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Dipende molto da quando chiudono l'esercizio, molti per fine anno, altri ad Aprile. Quindi segui il mio consiglio, comunica all'amministratore l'effettiva data del rogito dà lì prepara il conteggio delle spese a te spettanti.
     
  6. enzo6

    enzo6 Ospite

    Se sono rate anticipate, come spesso accade, la scadenza del 30/3 è a tuo carico.
     
  7. gigi85438

    gigi85438 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    io avevo rogitato il giorno 11 maggio e l'amministratore, a consuntivo, ha conteggiato 140 giorni al venditore e 225 giorni a me. l'importante è che si trovi un bravo amministratore.
     
  8. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    La ripartizione delle spese dell'annualità in corso sarebbe stato bene fosse stata oggetto della trattativa sul prezzo d'acquisto.

    In assenza, il criterio migliore sarebbe quello della ripartizione per gg di competenza tra vecchio e nuovo condomino: facendo distinzione tra spese stagionali (riscaldamento) e spese annuali.
    Più delicata l'attribuzione delle eventuali rate per spese straordinarie deliberate dal vecchio proprietario: se ricordo bene sarebbero a carico del vecchio proprietario: il condizionale è dovuto.
     
  9. emmettina

    emmettina Membro Junior

    Privato Cittadino
    buongiorno alla fine la seconda rata condominiale con scadenza 30/3 l'ha pagata il vecchio proprietario. ora però pare che a gennaio sia stato deliberato il rifacimento delle canne fumarie. La lettera di liberatoria cita così: si precisa che l'assemblea ordinaria del 25/1 fra l'altro, ha deliberato interventi straordinari per l'adeguamento delle canne fumarie dei boiler di produzione acqua calda... che comunque dovranno essere discussi, approvati e deliberati da apposita assemblea straordinaria che sarà indetta non appena pervenuti i relativi preventivi di spesa".
    La mia domanda è: 1) sono stati già deliberati il 25/1? in tal caso io sono proprietaria dal 19/3. Chi paga???? 2) l'appartamento che ho acquistato dispone di una canna fumaria autonoma. Potrei non partecipare ai lavori????
    inoltre è riportato: dopo discussione i presenti deliberano di procedere alla stesura di diserbo dell'area comune e alla successiva stesura di ghiaietto stabilizzato. Credo che anche questa spesa non sia a carico mio?
    Inoltre l'amministratore continua a farmi pagare le spese dell'acqua per 5 persone poichè sostiene che il preventivo per il 2013 è già stato calcolato. Noi siamo in due. E' normale?
     
  10. enzo6

    enzo6 Ospite

    Fatti dare verbale delibera straordinarie e vedi che data abbia, in base a cio' è semplice capire chi deve pagare.
    Per l'acqua comunica gli occupanti per iscritto, col conguaglio ti accrediterà quanto dovuto. Non vorrai mica che rifaccia i calcoli solo per te a fronte preventivo deliberato da assemblea ?
     
  11. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    penso sia da pagare in ragione di giorni, anche se nel caso il vecchio proprietario non provveda, dovresti pagare tu con diritto di rivalsa.
     
  12. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ciao hanno deliberato la spesa e tu l'hai saputo ora. Presumo quindi non c'e stato nessun accordo con il venditore. In questo caso chi era proprietario al momento della delibera dell'assemblea dovrà sopportarne i costi. Non importa se i lavori si faranno successivamente si guarda il momento di quando sorge l'obbligo. Altro punto tu hai una canna autonoma. Io so che le spese della canna fumaria vengono divise per il numero di appartamenti che sono collegati perché sono quelle spese che si pagano da chi ne trae utilità. Avendo tu la canna autonoma dovresti esserne esclusa.
     
    A Kurt piace questo elemento.
  13. Kurt

    Kurt Membro Attivo

    Altro Professionista
    Direi che molto spesso la ragionevolezza supera la ragione.

    Per le spese ordinarie comunica all'amministratore la data del rogito inviando copia della parte che identifica le parti e la data. Provvederà a fare i relativi conteggi.

    Per l'acqua basta una comunicazione e a conguaglio riceverai il relativo credito.

    Per le spese straordinarie considera quanto indicato da rosa 1968 per le canne fumarie mentre per il resto valuta quanto dovrai sostenere di spesa.

    Se la cifra vale la pena manda una lettera al venditore con il quale comunichi che hai conosciuto solo ora la tipologia di spesa e il relativo ammontare e che, in qualità di spesa straordinaria, dovrebbe essere a suo carico. Basta una comunicazione cortese, se la persona è corretta dovreste trovare un accordo, in caso contrario potrebbe essere utilizzata come inizio di un procedimento di recupero del credito. Il tuo legale saprà consigliarti per il meglio tenendo presente che la ragione da sola non basta, ci vuole qualcuno (giudice) che la dia e che ottenerla costa comunque dei soldi
    Kurt
     
    A Bastimento piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina