1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Ale.

    Ale. Membro Senior

    Altro Professionista
    paragone insensato lo dici tu ab.qualcosa, per me ci sta eccome......



    questa tu piroetta dialettica non controvertira' comunque la storia recente.........e con i se e con i ma non si fa la storia.....:sorrisone:
     
  2. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Allora fammi capire quello che vuoi dire esattamente con:

    Che magari mi è sfuggito perché presa alla lettera la frase non ha proprio senso.
    Io ho cercato di interpretare cosa volessi trasmettere a parte il solito livore verso chi questo lavoro riesce a farlo, ma potrei aver sbagliato quindi chissà, spiega spiega...

    Chi è che vale "pochi euri" e in che senso?
     
  3. Ale.

    Ale. Membro Senior

    Altro Professionista
    non c e' niente da spiegare e' il solito livore per chi riesce a fare il lavoro di Ai.
    non hai sbagliato.

    ciao, buon 2017
     
  4. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Vedi, lo sospettavo!
    Buon 2017 anche a te.
     
    A Ale. piace questo elemento.
  5. Ale.

    Ale. Membro Senior

    Altro Professionista
    beh prova a pensare com era casa.it nel 96 e non come e' adesso......magari era una piccola impresa come una agenzia........tutto qui

    poi per il resto hai ragione abqualcosa.....sul livore...

    ma guarda caso se vado a vedere i vari interventi di chi non e' ai qui dentro engono sempre tacciati di livore o non conoscenza.....sia un caso ? forse per questo non fate voi un portale ne lo farete mai?
    magari sbaglio eh
     
  6. Ale.

    Ale. Membro Senior

    Altro Professionista

    specialita' di categoria...il sospetto...sospetto di scavalco, sospetto di collega scorretto....etc etc.....fino alla attribuzione di livore altrui;)
     
  7. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    In realtà che casa.it possa valere quella cifra qualche dubbio ce l'ho, però, lungi da me criticare chi ha fatto un signor investimento, evidentemente contano di valorizzarlo diversamente.
    Come portale sono riusciti a perdere una posizione di leader che avevano, apparentemente proprio perché erano troppo strutturati, mentre Immobiliare era più snello e veloce nelle decisioni.
    Sono loro, o anche Idealista che è riuscito a risalire la china, che sia pure da posizioni critiche, meritano un apprezzamento dal punto di vista dell'impresa.
     
    A FRANCY80 piace questo elemento.
  8. Ale.

    Ale. Membro Senior

    Altro Professionista
    adesso che ti sei tolto per un attimo la psicosi da perseguito ti rispiego anche per gli altri che leggono

    nel 96 quando casa.it ha cominciato a contattare agnzie la maggior parte degli ai me compreso pensava che fossero uno dei tanti pubblicitari apri e chiude che ci sarebbero serviti per vendere e diventare tra virgolette ricchi........ora adesso loro valgono milioni di euro quanti non importa mentre anche i marchi piu blasonati dell intermediazione valgono poco....questa e' stata per me loro bravura e lungimiranza, il no fermarsi alle cose che si vedono dopo il ns naso......
    e meritano coplimenti. fine
     
  9. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Beh, Ale, mi sembra ovvio che un portale che raccoglie gli annunci di tutta Italia valga a suon di milioni più di qualunque agenzia, per quanto grande e strutturata...

    Quando hanno iniziato, a dire il vero, io ho pensato subito che fosse un buon veicolo, ma ho continuato ad usare la carta stampata perchè Internet non era molto diffuso, soprattutto nelle fasce non giovani e questo finchè il web non soppiantato la carta.

    Ma anche quando nel 1981 vennero a trovarmi, nell'agenzia che avevo allora , gli imprenditori che ebbero l'idea di creare un giornalino di annunci pubblicitari (allora si pubblicizzava solo sul Resto Del Carlino con cifre notevoli) ci credetti subito.

    Uno di quegli imprenditori, oltre a diventare notevolmente ricco, pubblica ancora.
    L'altro, che si divise da lui per aprire un altro giornalino concorrente, purtroppo è fallito da poco...
     
  10. Ale.

    Ale. Membro Senior

    Altro Professionista
    Silvana le cose sembrano sempre ovvie quando si sono realizzate.....vorrei spostare questa discussione al 96 e allora ne vedremo delle belle....
     
  11. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ahh, mai avuto psicosi da perseguitato, figurati.

    Ohh, adesso è chiaro che parli di portali (e quelle valutazioni le possono raggiungere solo in tre) a grandi marchi, e questo è un paragone che ha un senso.

    Però non sono d'accordo comunque sui valori in gioco.
    Gabetti, che certo non è il marchio che brilla di più nel franchising, comunque in borsa capitalizza 28 milioni di euro, meno dei 132 che è costato casa.it+athome.lu, ma non proprio spiccioli.
    Ma parliamo appunto del marchio, del franchisor, non delle agenzie che sono un'altra cosa.

    Poi per carità, tanto di cappello all'idea imprenditoriale, meno a come sono riusciti a segarsi le gambe nel tempo, di più per essere riusciti a sbolognarla a quella cifra.
     
  12. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    I portali web, per chi deve acquistare casa, sono molto comodi: puoi individuare la casa ideale comodamente seduto su una scrivania confrontando zone, prezzi, tipologie, metri quadrati, piani, esposizioni, stati di manutenzione, cominciando a farti un' idea degli immobili attraverso le foto che una dopo l'altra ti scivolano sotto gli occhi...Rispetto a 20 anni fa, risparmi indubbiamente tempo e scarpinate faticose e hai davanti a te un assortimento immobiliare molto più completo e particolareggiato.
    Poi, una volta selezionata una casa che ti interessa, per il relativo sopralluogo devi naturalmente contattare l'agenzia che tratta la vendita dell'immobile e su questo non ci piove; ergo, non vedo nessun pericolo per l'attività dell'agente immobiliare e nemmeno per il suo volume d'affari che, secondo me, il portale non contribuisce ad incrementare ma nemmeno a sfavorire.
    Il vantaggio dell’ eccezionale visibilità mondiale di un portale non credo si traduca in un beneficio immediato per le opportunità di commercializzazione di un immobile: che in Lapponia avvistino sul web un appartamento in vendita nella zona Collina Fleming di Roma non cambia in nessun modo il corso degli eventi della sua alienazione se si sta cercando un Igloo da ristrutturare…..
     
    Ultima modifica: 10 Gennaio 2017
  13. Ponz

    Ponz Membro sognante

    Agente Immobiliare
    IN realtà li meritavano anni fa direi un decennio... poi smisero di essere una "piccola ditta" ;)
    E da quel giorno hanno avuto solo una politica: "muscoli".

    E per quello sono stati superati nel tempo, fino a diventare una rimessa. Da oggi si rimisura.
     
  14. Ponz

    Ponz Membro sognante

    Agente Immobiliare
    L'idea che portali non erano necessari o inevitabili ecc. è una cosa possibile da pensare nella teoria degli universi paralleli, ecc.

    Ma a noi capita di vivere in questo.

    In questo universo la rete ha fatto nascere dinamiche che sono quelle che oggi subiamo-sfruttiamo.

    I portali sono una conseguenza naturale, come semplice verticalizzazione di un elenco di offerte specifiche a un desiderio/bisogno.

    Quindi ci sarebbero stati eccome e avrebbero avuto l'impatto che hanno eccome, senza dubbio, semplicemente perchè è successo. (Occam elevato alla potenza).

    Si sarebbe potuto minare i mono-duo-tri-polio e lenire gli aumenti dei canoni (perchè vi interessa solo questo, vero?)?

    Per un certo periodo,s e avessimo cominciato nel 2004-5, direi di si... poi da li è stato un rincorrere, poi è stat un fare melina e prendere per il **** anche me, poi me ne sono accorto e ho mandato in **** tutti, e oggi mi sono reso conto che NON SAREBBE DURATA comunque, almeno nello scopo che voi avete caro: risparmiare canoni.

    Il primo punto che ci manca è che noi non siamo rete global, quindi è chiaro che la concorrenza è anche sulla promozione on line, e da li a cascata si capisce che è impossibile condividere buoni buoni spazi di promozione comune dove l'appiattimento è verso il basso.
    Devo spiegare per esteso o ci arrivate da soli cosa comporta? ;)

    Tra l'altro questo meccanismo di promozione condivisa ha comunque delle falle in visibilità (vedi realtor-trulia-zillow ecc.)

    E quindi alla fine... i portali vincono in visibilità e li paghi e se non paghi i portali paghi il SMM che alla fine ti costa pure di più... insomma è un mondo difficile.

    Secondo, come premesso sopra, non sarebbe durata perchè ci sono in vista nuove evoluzioni che da qui a pochi anni cambieranno radicalmente le nostre abitudini de nuevo in tantissimi ambiti che porteranno novità per riflesso o direttamente anche nel nostro settore.

    QUEsto continuo evolversi rende sempre di più difficile creare realtà in rete (o in quello che sarà rete domani) senza avere sghei e skill specifici.

    Quindi l'idea rimarrà vincente, ma se non c'hai gli sghei e gli skill... rimane una idea.

    Questo non è stato vero nel decennio precedente, internet era democratica anche in questo, se avevi una idea e sapevi quali meccanismi far scattare o se scattavano da soli, avevi vinto e arrivavano i soldi, poi si trattava di saperli sfruttare.

    Le start up di oggi sono l'evoluzione di quel meccanismo...

    Quindi per rimanere al passo, diventa sempre più necessario esser specializzati e avere accesso a informazioni che non passano su internet... anzi ci passano ma sono quasi invisibili se non sei del settore...

    E quindi, per me è no.

    LA cosa può reggere ancora in province di seconda importanza localmente, come la mia, ma si va verso una verticalizzazione spinta temo, sia specifica dei prodotti e delle esigenze, sia dei "tramite" che li veicolano.

    LA rete si sta evolvendo nella sua penetrazione, ma temo che questo porterà a fortissimi accentramenti e quindi i vari "veicoli" saranno in mano a poche società che avranno skill, vision e soldi.

    Ci sarà concorrenza tra le varie società, forse il duo di ragazzotti eh dal garage arriva a esser la nuova rivoluzione infomratica resterà un modello possibile, ma nel mezzo non ci sarà più nulla, il deserto.

    QUindi o hai una idea meravigliosa e inedita e la determinazione per realizzarla, o quello che c'è sarà sempre più in mano a chi ha la forza per averlo.

    Il portale di categoria serviva eccome, ma non serviva a fare gli annunci a poco, serviva ad altro, e non era una certezza di riuscita nemmeno in quello.

    Oggi è praticamente inutile, ed è ancora impossibile da realizzare per quello che ho scritto sopra, che potevamo superare solo con le assocaizioni, tempo fa.

    Oggi contano ancora meno di prima, quindi figurati te...
     
  15. Ponz

    Ponz Membro sognante

    Agente Immobiliare
    In realtà temo che il tuo discorso valga se il sito è in inglese e se è riconosciuto dai motori di ricerca con un trust "mondiale". Quindi già uno deve conoscere l'inglese.

    Poi google si sta "localizzando" nei result... e tutti vanno dietro... quindi difficile che dalla lapponia un utente poco skillato veda i nostri siti... per questo i portaloni fanno accordi ;) a meno che il mercato non dica a qualche imprenditore svedese che gli conviene fare al versione .it ;)

    Viceversa fare una ricerca come dici tu è roba da skillati.

    Il 90% degli utenti non riesce a farla. ;)

    Prova a cercare case in lapponia da qua, troverai siti .it. (che magari un AI lappone non usa...)

    Quindi magari il portale che tu usi per promuovere le case qua... non avrà la versione svedese e il lappone non la vede.

    E ancora una volta se non usi portali commerciali... questo può accadere...:)
     
    Ultima modifica: 11 Gennaio 2017
  16. Ale.

    Ale. Membro Senior

    Altro Professionista

    per carita' non dico di no ma aver avuto bene o male un ventennio di crescita e successo non e' da tutti basta guardarci attorno al giorno d oggi avere una azienda performante per molti anni soprattutto nel settore " internet" e' cosa da pochi eletti...

    .ma anche nell economia reale basta guardarsi attorno e pensare a dove ognuno di noi spendeva dieci anni fa.....

    tutto corre e si modifica velocemente oggi, a volte caoticamente a danno anche di aziende serie e valide che non hanno potuto, voluto , saputo ed infine ritenuto conveniente adeguarsi......
    come dici tu e' un mondo veramente difficile, soprattutto senza tanti schei....:giocherellone:
     
    A Ponz piace questo elemento.
  17. Ponz

    Ponz Membro sognante

    Agente Immobiliare
    Eh.. hai ragionissima.

    Ho ben chiaro quel fenomeno per il quale il senno di poi si palesa in discorsi dove le parole suonano come se tutto fosse ovvio da sempre...

    E siccome a me è capitato di esser dalla parte del torto quasi sempre all'inizio, mi son trovato poi dalla parte dell'ovvio dopo... :D

    in pratica prima dico bischerate e deliro, dopo dico cose scontate: sono una merxa comunque.... :D

    Insomma... è un mondo difficile
     
    Ultima modifica: 11 Gennaio 2017
    A Ale. e Bagudi piace questo messaggio.
  18. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    In pratica, "nemo propheta in patria".. ;)
     
  19. Ponz

    Ponz Membro sognante

    Agente Immobiliare
    Beh.. in patria poi... :D
     
  20. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Sei ancora italiano, no ???:D
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina