1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Viky017

    Viky017 Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Salve a tutti e grazie anticipatamente a chi può chiarirmi alcuni punti. Io e mio marito abbiamo un contratto d'affitto uso abitativo di 3+2 anni, da un anno e 8 mesi, abbiamo deciso di recedere perché è un anno che abbiamo gli inquilini di sotto che disturbano e schiamazzi agli orari più assurdi...abbiamo fatto reclamo più volte all'amministratore, al nostro proprietario, al proprietario dell'appartamento di sotto, carabinieri ma niente...esasperati abbiamo deciso di anticipate i tempi ed anzichè affittare ancora alteove abbiamo acquistato casa. Ora il problema è che abbiamo mandato una lettera di disdetta per gravi motivi, sopra detti. ..ma leggendo il contratto non ne abbiamo neanche bisogno, perché c'è una clausola che dice che semplicemente possiamo recedere dando 6 mesi di preavviso, dopo un anno di locazione. Però noi abbiamo chiesto di uscire prima dei 6 mesi, 3 mesi per la precisione perché ci consegnano casa e avremmo acconsentito a far vedere da subito e per i 3 mesi l'appartamento ad altri inquilini futuri. L'avvocato del proprietario c'ha risposto che schiamazzi e acquisto casa non sono gravi motivi ....mah!! ma che comunque acconsentiva solo se in contemporanea trovava un nuovo inquilino. Ora la cosa non è corretta...ho letto il contratto ed a noi non serve neanche un grave motivo per recedere. Poi ha detto che non sono io a permetterne le visite, ma sono obbligata...anche qui ho letto il contratto e c'è scritto che devo permettere l'accesso al proprietario per fondate ragioni...ora mi sembra un termine molto generico e lo ricollega più che altro a danni o pericoli nell'appartamento secondo me, e non visite sistematiche di 6 mesi per riaffitare la casa ad altri. Io ho fatto un controllo in rete ed ho letto che il conduttore è obbligato a far vedere l'appartamento solo in caso di vendita del proprietario, altrimenti è su libero accordo delle parti o deve essere specificato nel contratto...cosa che non c'è. Io non ho problemi a far vedere casa, ma ho proposto all'avvocato un termine, se il proprietario rifiuta offerte da gennaio ad aprile, io voglio poter andare via e pagare fino al massimo ad aprile. Altrimenti conoscendo il proprietario, sfrutterebbe i 6 mesi per far vedere l'appartamento percependo tutte e sei le mensilità per poi far subentrare una persona a luglio. La mia è una richiesta fondata visto le clausole nel contratto? O sono davvero obbligata a far vedere la casa per 6 mesi senza apporre io dei termini? Poi un'ultima cosa, mi chiedono anche la verniciatura di tutti gli infissi. ..premetto che ci sono stata un anno e otto mesi e la casa è di 35 anni fa. Anche qui sono andata a cercare la tabella delle ripartizione delle spese, e chiaramente sono spese a carico del proprietario, a me spettano solo la manutenzione ordinaria, quale rottura della molla della maniglia ecc. Scusate la lungaggine ma è una situazione stressante ed un proprietario che cerca di spulciare il più possibile da noi. Grazie a chi mi aiuterà.
     
  2. Gugly

    Gugly Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    A) Sarebbe stato meglio "mettere in mora" il proprietario comunicandogli con lettera racc. A/R il disagio che rende non godibile appieno l'immobile (anche per consentirgli , a sua volta , di produrre prova di una sua eventuale richiesta danni per la perdita dei canoni
    B) L'acquisto della casa é già di per sé buon motivo per scindere il contratto sebbene ìl termie semestrale della disdetta va comunque osservato
    C) L'accesso per le visite va consentito sia per la vendita che per la rilocazione dell'immobile
    D) Se l'intento del proprietario é quello di "acquisire" il deposito cauzionale cautelatevi non versando l'ultimo trimestre ;sarà ben difficile che il propr. inizi una procedura per ottenere una trimestralità e rivendicare una verniciatura dei serramenti che ...palesemente , non gli é dovuta!
     
    A Migbenit piace questo elemento.
  3. Viky017

    Viky017 Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Grazie per la risposta, noi non abbiamo mandato lettera scritta per i disagi, ma email, e messaggi che ho tutti salvati...ma non è questo il problema, abbiamo una clausola nel contratto che mi permette di andar via dando un preavviso di 6 mesi, dopo un anno di locazione...senza produrre motivazioni gravi. Il problema è che volevo sapere se sono obbligata per i prossimi sei mesi a far vedere casa, pagando in contemporanea anche gli affitti...io ho letto che al massimo sono gli ultimi 3 mesi che si è obbligati! Quindi con lui la proposta è, ok per i prossimi 3 mesi faccio vedere casa ma non tiriamola alla lunga approfittando di tutti i 6 mesi, scegliendo con calma così l'inquilino e magari dire allo stesso che la casa è disponibile solo dopo i nostri 6 mesi. Comunque se la tira alla lunga farò così, non gli pago gli ultimi due mesi di affitto che corrispondono alla caparra...anche perché non mi fido che me la restituirebbe.

    Ah mi scusi, lei dice che se avessi mandato raccomandata sui disagi potevamo andare via prima dei sei mesi? Perché comunque è una situazione nota a tutti nel palazzo, perchè non disturbano solo noi...ed al riguardo finalmente a novembre è stata fatta una riunione dove all'ordine c'era questo problema...infatti la signora di sotto è venuta a discutere da me, promettendo di non farlo più, ma dopo di giorni hanno ricominciato...Quindi ci sono ampie prove al riguardo.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 8 Gennaio 2017
  4. Andrea Occhiodoro

    Andrea Occhiodoro Membro Junior

    Amministratore di Condominio
    Ciao Viky017, ti allego una sentenza della cassazione che, seppure datata, non mi sembra sia stata contraddetta da pronunce successive.
    «il locatore, nonostante il silenzio del titolo, può far visitare la cosa locata, con le modalità di cui agli usi localmente vigenti, al fine di potere stipulare altro contratto di locazione, allo scadere di quello in corso, ovvero di vendere la cosa locata, e il conduttore che opponga ingiustificati rifiuti all’effettuazione di tali visite incorre in un inadempimento che può costituire causa di risoluzione del contratto» (Cassazione 17 settembre 1981, n. 5147).
    La cosa che reputo pericolosa non è tanto la potenziale risoluzione del contratto che tu stessa hai già disdettato, quanto la parola "inadempimento" che giustificherebbe il locatore a chiedere il risarcimento del danno eventualmente subito e conseguente al tuo rifiuto di dare accesso all'appartamento.
     
  5. Viky017

    Viky017 Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ma io ho dato da subito la mia disponibilità, l'unica cosa è che non vorrei subire visite di agenzie e persone varie per 6 mesi...non posso chiedere un termine inferiore per le visite? Il proprietario è tirchio e subdolo, e come ho già scritto ha provato a chiedermi la verniciatura degli infissi...che legalmente spetta a lui...Non vorrei che utilizzasse tutti i 6 mesi per le visite, percepisse i canoni e per finire non ci restituisce la caparra accampando richieste sulla verniciatura.
     
  6. Zagonara Emanuele

    Zagonara Emanuele Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Indipendentemente dai tuoi motivi di recesso anticipato, il termine di preavviso di 6 mesi va comunque rispettato, perciò dovrai versare i canoni regolarmente (almeno se intendi rispettare il contratto).
    Puoi recuperare il deposito cauzionale semplicemente non versando gli ultimi canoni di locazione e quindi andando a compensazione; tuttavia la cosa non sarebbe corretta, ma difficilmente il proprietario dell'immobile intenterà causa per questo (anche se potrebbe farlo).
    Comunque, se il proprietario dell'immobile nel corso dei 6 mesi vuole far vedere l'immobile d ate occupato, al fine di trovare un'altro inquilino e in tal modo venendoti incontro, dovrai permettergli di far vedere l'immobile.
    Tale regola vale sia che si tratti di vendita sia di locazione.
    Le visite comunque devono essere effettuate in orari a te congeniali e comunque per "due ore diurne settimanali", anche non continue.
     
  7. Migbenit

    Migbenit Membro Junior

    Privato Cittadino
    Il tuo é il comportamento corretto. Un po di pazienza per le visite ma alla fine recuperi la caparra come del resto fanno tutti.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina