1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Teorimini

    Teorimini Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti,

    abito in un appartamento affittato a me ed al mio coinquilino (entrambi i nomi sono registrati sul contratto di affitto), con contratto 3+2 regolarmente registrato.

    Nel contratto non sono specificati obblighi particolari se non quello di dare almeno sei mesi di preavviso nel caso si desideri rescindere anticipatamente dal contratto.

    Il problema è che io vorrei dare disdetta a decorrere dalla fine di febbraio 2012, mentre il coinquilino vorrebbe rimanere fino a luglio 2012.

    Mi sembra di capire che sia possibile disdire individualmente il contratto, ma vorrei chiedervi quale procedura devo seguire: devo comunicarlo a mezzo raccomandata solo al proprietario o anche al coinquilino? Il coinquilino ha diritto di opporsi o di pretendere il pagamento anche oltre al mese di febbraio? La mia parte della cauzione versata mi verrà restituita subito o devo attendere che anche l'altro inquilino dia disdetta?
     
  2. Peridon

    Peridon Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    1) Per legge sei tenuto ad avvisare, a mezzo lettera raccomandata, il locatore.
    2) No, se hai rispettato i tempi di recesso.
    3) Il deposito cauzionale va restituito dal locatore al termine della locazione. Sarà il tuo coinquilino, se lasci l'appartamento prima di lui, che ti dovrà restituire metà della cauzione.
     
    A prisco79 piace questo elemento.
  3. Teorimini

    Teorimini Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Solo al locatore?

    Cioè in teoria io posso scrivere al locatore senza dire nulla al coinquilino e lui da un giorno all'altro si trova anche la mia parte di canone da pagare?
     
  4. Peridon

    Peridon Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    E' con lui che hai stipulato il contratto, ed è a lui che, a termini di legge, devi inviare la raccomandata. Se recedi dal contratto prima del tuo coinquilino, è necessario, comunque, che tu l'avverta perchè - in caso di contratto in solido - sarà lui, da quel momento, a farsi carico del rateo d'affitto fino a luglio e a corrisponderti metà del deposito cauzionale più interessi.
     
  5. Teorimini

    Teorimini Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Si ovviamente il coinquilino è già stato avvertito, volevo solo capire se per lui basta una comunicazione verbale o se serviva qualcosa di più burocratico.
     
  6. prisco79

    prisco79 Ospite

    Allora, se cerchi nei miei post trovi la stessa situazione ;)

    Comunque no, ciò che va fatto è:
    - inviare con una raccomandata AR al locatore/intestatario del contratto, la tua necessità di recedere da quest'ultimo, da quando etc etc, di modo da essere in piena regola elegalmente (se nei mesi di preavviso citati nel contratto).
    - comunicare verbalmente e per tempo al coinquilino la tua intenzione, mi pare anche il minimo, così si organizza e non ti crea "problemi assurdi". Poi lui si regolerà di conseguenza.
    La tua metà di cauzione te la darà quest'ultimo che poi si rifarà sul subentrante se ci sarà.

    Col proprietario poco prima di andartene, farete una registrazione della variazione e tu sei a posto. Non è un tuo problema il successivo rapporto tra coinquilino e locatore.
     
  7. Teorimini

    Teorimini Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie per il chiarimento ;)

    Il coinquilino lo sa già da settimane che appena troverò un nuovo alloggio me ne andrò, addirittura lo sa lui e non il proprietario al quale comunicherò il tutto appena avrò notizie più sicure (a occhio direi entro fine luglio....). Solo che il coinquilino è cocciuto e continua a sostenere la sua tesi secondo la quale o lui da il suo consenso o io non me ne posso andare dovendogli pagare l'affitto anche dopo aver liberato i locali :disappunto: quindi io tiro dritto per la mia strada, ora che me ne andrò avrà avuto circa otto mesi di preavviso e se non ci vuol sentire sono solo problemi suoi.
     
  8. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Scusa, prisco79, cosa intendi per registrazione della variazione? :domanda: Grazie!
     
  9. prisco79

    prisco79 Ospite

    Però attento, perchè da quel che scrivi mi pare di capire che non hai inviato raccomandata al proprietario (la cosa + importante), e se tu vai via a luglio senza questa comunicazione scritta, avrai dei grossi problemi. Non dai il preavviso a lui che potrà pretendere, anzi pretenderà giustamente il pagamento della tua quota d'affitto x i mesi di preavviso scritti nel contratto.

    Le cose verbali vanno bene se da parte di tutti c'è l'accordo e vanno a buon fine. Invece così avrai problemi anche col coinquilino.

    Aggiunto dopo 37 minuti :

    Che poco prima di uscire di casa devi fare una variazione del contratto, dove ti levi e lasci chi rimane oppure chi ti sostituisce. Questa variazione si registra.
     
  10. prisco79

    prisco79 Ospite

    Teorimini ciao,
    com'è andata vorrei sapere?
    Che cos'hai dovuto fare burocraticamente x uscire individualmente dal contratto d'affitto?
    Quanto hai speso?
    Grazie
     
  11. Teorimini

    Teorimini Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Guarda la cosa non è ancora finita, siamo entrambi sulle stesse posizioni, giusto stasera verrà il proprietario e ne discutiamo tutti e tre:

    io ho controllato il contratto: non si specifica da nessuna parte che sia in solido, ci sono due diversi certificati di cessione fabbricato e siamo indicati come "conduttori", mentre nella parte del recesso parla di "conduttore", quindi immagino che effettivamente ognuno possa fare da se.

    L'unico problema sono i "gravi motivi" per il recesso: il coinquilino gli ha già detto che non sarà in grado di pagare il canone per intero, e la mia paura è che il proprietario piuttosto che abbassare il canone per quei pochi mesi rimanenti, rifiuti la mia richiesta e mi trovo bloccato fino a luglio. Non sarebbe un problema dare il mio contributo, ma se posso evitare son più contento!
     
  12. prisco79

    prisco79 Ospite

    Ho capito,
    io ho quest'altra situazione invece, più semplice x fortuna :confuso:
    Ho dato preavviso con raccomandata a suo tempo alla padrona di casa della mia necessità di uscire dal contratto, lei mi ha risposto accordandola e precisando che, alla mia uscita (dal 1 ottobre) tale contratto sarebbe stato a capo della restante inquilina, salvo subentro di altra persona se trovata.

    L'inquilina non ha a tutt'oggi trovato una sostituta, ma questo ai fini pratici poco mi cambia, nel senso che avendo dato preavviso a tutti, ho come da accordi pagato settembre e ora dovrò fare questa registrazione di 67 euro di disdetta dal contratto.
     
  13. Teorimini

    Teorimini Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ma infatti la situazione sarebbe semplicissima di per se, se non avessi un coinquilino che vuole impuntarsi a tutti i costi.
    Io vorrei semplicemente liberarmi dal contratto così che non risulto più titolare di un contratto d'affitto nonostante ho acquistato casa, se potessi farlo senza pagare mensilità inutili sarei anche più contento, se proprio non sarà possibile... amen, pagherò la mia parte!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina