1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. gerardo porcelli

    gerardo porcelli Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Oggi sono venuti i vigili nella casa dove hoi chiesto la residenza e non avendo io ancora un contratto luce e gas mi hanno riferito che non posso avere la residenza. E' così, oppure posso contestare?
     
  2. davideboschi

    davideboschi Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Da profano informato, ritengo che il sopralluogo dei vigili serva a verificare che tu abiti effettivamente e concretamente l'immobile. Per questo devono esserci (e funzionare) almeno gli elementi essenziali che permettono di abitare, quindi un minimo di mobilio, il letto, il bagno. Sarebbe opportuno avere la cucina, anche se uno può dire che preferisce mangiare al ristorante o portare il cibo pronto a casa. Poco credibile, ma poco opponibile. E poi serve avere luce e riscaldamento, intestato a te o meno, ma devono esserci. Per il gas puoi dire che vai a bombole, per la luce puoi dire che hai un generatorino a benzina, ma devi mostrare tutte le tue soluzioni ai vigili, e far vedere che ci sono e funzionano... Alla fine tutto si può dimostrare, il minimo che ti può capitare è di passare per un eccentrico dallo stile di vita tutto personale, il peggio è che ti ritengano un bugiardo che ha dichiarato il falso a un Comune. Fai molta attenzione con le residenze fittizie. La residenza l'ottieni con la TUA dichiarazione. Se la dichiarazione non risponde al vero, commetti un reato di falso che è sanzionato abbastanza pesantemente.
    Tu potrai dire che diverse persone che conosci hanno fatto così e non gli hanno fatto storie. Beh, vuol dire che a loro è andata bene.
    Uno che conosco aveva in mente di farlo per vendere una casa prima dei 5 anni eludendo la tassazione della plusvalenza. Alla fine ha rinunciato per tutti i rischi che comportava se dichiarava il falso, e per tutti i fastidi che avrebbe avuto se ci andava veramente a vivere per qualche mese.
     
  3. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    ogni comune ha le sue regole, non ne esiste una univoca.
    Andando per logica la contestazione ha un suo motivo evidente: non vuoi attaccare le utenze?
     
    A CheCasa! e brina82 piace questo messaggio.
  4. Andrea Santagostino

    Andrea Santagostino Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Il gas non è necessario, puoi sempre avere una cucina elettrica
     
  5. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ma almeno la luce...

    A meno che non sia in affitto e le utenze siano intestate al proprietario...

    In questo caso basta andare in Comune e mostrare le bollette.
     
    A brina82 piace questo elemento.
  6. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    @Umberto Granducato chiedo a te che sei una asso su questo argomento.

    Poi se qualcuno sa la risposta, mi fa una cortesia ugualmente :D

    Mia zia dovrebbe spostare la residenza in un'altra casa di sua proprietà, di un altro Comune: dovrà necessariamente spostarla anche suo marito? Come ci si regola in questi casi, anche in termini di stato di famiglia ecc.? I figli sono maggiorenni e non abitano più con loro. Grazie.
     
  7. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    no non è obbligatorio

    se residenti in comuni diversi esenzione IMU (che non ci sarebbe se abitassero nello stesso comune).
     
    A CheCasa! e brina82 piace questo messaggio.
  8. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Ok. Mio nonno è mancato 11 mesi fa e sto facendo la successione.

    Ammesso che mia zia riesca a trasferirsi a casa di nonno entro i 18 mesi dalla data della successione per cui le varrebbe come prima casa e si avrebbe tassazione agevolata come imposte ipotecarie e catastali di successione, dovrà pagare comunque l'IMU per questi 11 mesi oppure ha effetto retroattivo?

    Ovvero, riformulo la domanda: dalla data di successione le varrebbe come prima casa (esenzione IMU), in questi 11 mesi invece? Grazie.
     
  9. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    bella domanda.... secondo me non ha effetto retroattivo
    sentiamo cosa ne pensa @CheCasa!
     
    A brina82 piace questo elemento.
  10. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Ah di sicuro nel dubbio meglio che paghi :D
     
  11. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Anche secondo me non ha effetto retroattivo.
     
  12. CheCasa!

    CheCasa! Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Concordo. Nessun effetto retroattivo...
     
  13. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    A sto punto conveniva fare la successione subito :triste:
     
  14. il_dalfo

    il_dalfo Membro Attivo

    Altro Professionista
    Non ti possono negare la residenza neanche se l'immobile fosse inagibile, figuriamoci per i fatti esposti (mancanza di luce e/o gas).
    La richiesta di residenza serve ai fini anagrafici e se i fatti corrispondono alla dichiarazione, la residenza non ti può essere negata. Giusto per capirsi, se tu vivessi in un magazzino, in una stalla, in un negozio, in un capannone industriale od in un F4 e li vi vuoi fissare la residenza sono obbligati a dartela nonostante si tratti di immobile non abitativo.

    Al più possono contestarti un illecito amministrativo (depenalizzato D. Lgs. 30/12/1999, n. 507, art. 70, 1, lett. b) di vivere in un immobile privo di agibilità e comminarti una pena pecuniara ('na multa) se la casa non avesse l'agibilità (e da quel che ho letto non mi pare sia il tuo caso). Ma la residenza non possono negartela, questo perchè vorrebbe dirti negarti una serie di diritti costituzionali (sanità, diritto di voto, diritto al lavoro etc. etc.).
     
  15. Jan80

    Jan80 Membro Attivo

    Altro Professionista
    A mio avviso gli contestano proprio il fatto che non vi viva stabilmente, unico fattore necessario per ottenere la residenza.

    Una curiosià: ma la luce e il gas li hai (magari intestati ad altri) o sono proprio staccati?
     
  16. CheCasa!

    CheCasa! Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Nel comune di San Giovanni in Marignano, coloro che risiedono nel territorio ma non possono avere residenza all'interno di un alloggio vero e proprio, vengono iscritti negli elenchi dei residenti presso la via inesistente "Via dei Senza Casa" con numero civico progressivo in base al numero degli iscritti....

    Con questo sistema magari strambo ma funzionale si riescono a fornire i diritti costituzionali ma si evita in fuzione di ciò di dare la residenza laddove non ce ne siano le condizioni...

    Non so se funziona così anche altrove... mi è capitato questo caso qualche settimana fa.
     
    Ultima modifica: 22 Marzo 2018
    A Bagudi e Jan80 piace questo messaggio.
  17. il_dalfo

    il_dalfo Membro Attivo

    Altro Professionista
    come si può "evitar di dare residenza dove non vi siano condizioni" quando la condizione è che la dichiarazione di risiedere corrisponda ai fatti (ovvero di effettivamente avere una posizione stabile a cui poter esser rintracciati)? La residenza non ha nulla a che fare con l'immobile (ciò trova conferma proprio nel fatto che viene concessa a chi un immobile non lo abita e per ciò gli viene attribuita una residenza in luogo fittizio)

    Confermo l'usanza anche in altri comuni: a Verona si usa "via dell'accoglienza", non so con che civico. Ovviamente via dell'accoglienza non ha riscontri toponomastici.
     
  18. Jan80

    Jan80 Membro Attivo

    Altro Professionista
    Sono casi particolari (residenza fittizia)!!!!! @gerardo una residenza già ce là; se non dimostra di risiedere realmente nell'immobile non gli viene concesso lo spostamento.
     
  19. il_dalfo

    il_dalfo Membro Attivo

    Altro Professionista
    si parla di residenza fittizia quando a fronte di una dichiarazione non c'è corrispondenza con la realtà dei fatti: dichiaro di vivere a Cremona ma in realtà abito a tutti gli effetti a Catanzaro (od in una via diversa da quella che ho dichiarato).

    Premessa importante va fatta in questo senso: la residenza è un servizio statale dato in espletazione ai comuni, questi possono far le dovute analisi per riscontrare la veridicità (o la non veridicità) dei fatti, ma non possono rifiutare la richiesta di residenza o di cambio di residenza sulla base della destinazione urbanistica o dello stato dei luoghi ove questa si voglia imputare. L'unico motivo per cui possa essere rifiutata la richiesta di residenza è se si occupa un immobile senza averne titolo (nessun contratto di locazione comodato etc etc)
     
  20. Jan80

    Jan80 Membro Attivo

    Altro Professionista
    O che non ci si viva affatto..... e mi pare proprio il caso in questione.

    Nella realtà poi non sò neppure io cosa abbiano riscontrato i vigili, ma se ti manca l'acqua calda, l'elettricità, qualsiasi elettrodomestico, il riscaldamento, ..... hai voglia a far credere che lì ci abiti sul serio!
    Conosco tanti casi di persone che per sfruttare le agevolazioni di prima casa per le ristrutturazioni spostano la residenza nell'immobile da riattare; i vigili questo lo sanno benissimo e sono tenuti a verificare che lì ci abiti sul serio.
     
    A francesca63 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina

  1. Questo sito utilizza i cookie per personalizzare i contenuti, personalizzare la tua esperienza e per mantenerti connesso se ti registri.
    Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.
    Chiudi