• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

andreafa

Membro Attivo
Privato Cittadino
I fatti:

Dobbiamo fare dei lavori nel condominio che sono all'ordine del giorno in una riunione straordinaria.

Li approviamo ma nel verbale non si fa menzione della data presunta d'inizio lavori ma solo della costituzione del fondo per questi.

Verbalmente, avendo in questo condominio quasi la metà dei millesimi, mi viene richiesto un impegno fattivo per trovare una data che vada bene a tutti i miei inquilini per l'esecuzione dei lavori che devono obbligatoriamente vedere tutti gli appartamenti accessibili lo stesso giorno.

Scrivo il primo di maggio dando piena disponibilità di tutti i miei inquilini per un giorno da scegliersi fra un totale di 8 date nel mese di giugno, a scelta dell'amministratrice consultando la ditta incaricata, facendo notare che a luglio e agosto alcuni condomini saranno assenti per ferie.

Il 15 maggio, non ricevendo riscontro, sollecito.

L'amministratrice mi risponde il 18 giugno (48 giorni dopo la prima PEC) comunicandomi che i lavori verranno effettuati un determinato giorno entro la prima decina di luglio.

Mi arrabbio e facendo notare la sua latitanza nel dare un riscontro alle mie sollecitazioni mi propone una data in giugno ma non tra quelle anticipategli oltre 45 giorni prima.

Volendolo sostituire con altri condomini, quanto avvenuto può essere un motivo valido per rimuoverlo per giusta causa?

Grazie!
 

Andrea Occhiodoro

Membro Attivo
Amm.re Condominio
Premesso che solo il Giudice, eventualmente adito per risolvere il problema specifico, potrebbe darti una risposta esauriente, puoi leggerti l'art. 1129 c.c. che fornisce un'elencazione (esemplificativa ma non esaustiva) di motivazioni che possono portare alla revoca giudiziale dell'amministratore. A mio parere un episodio del genere non costituirebbe una "grave irregolarità". Un saluto.
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
No.
La data di inizio lavori non dipende dall’amministratore ( o non solo), ma anche dalla ditta scelta per eseguirli.
Se vuoi cambiare amministratore, votatene un altro alla prossima assemblea: visto che hai molti millesimi, forse riuscirai a convincere abbastanza condomini per avere le maggioranze necessarie.
 

D3rivato

Membro Attivo
Mediatore Creditizio
Lo trombate alla scadenza, la prossima volta trovate una amministratrice. Così fate utile e dilettevole
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

manukka ha scritto sul profilo di John S..
john S. ho bisogno di parlarti sto in una situazione simile alla tua mio padre finge volere aiutare e vuole vendere casa . lui non si é mai interessato scrivimi su facebook ok? https://www.facebook.com/manuela.amari.92
StefyC88 ha scritto sul profilo di Fran77.
Certamente! Senza problemi mi puoi contattare in privato, non ti nego che conosco il Salento, anche perché sono Pugliese, più specificatamente di Foggia, ma vivo a Roma, quindi sarebbe magnifico se potessimo collaborare insieme. Aspetto tue notizie! A presto
Alto