1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. teoteo82

    teoteo82 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Ciao.
    Ho due quesiti da sottoporvi, ringrazio chi mi saprà aiutare.

    Primo quesito. (lavori comuni)
    Vivo in una villetta e sono proprietario del primo piano e del sottotetto; al piano terra c'è un'altra famiglia.
    Abbiamo deciso di sistemare le canali dove (dopo visione del lattoniere) manca un profilo che va a posizionarsi tra il tetto e la canale in modo che l'acqua scivoli all'interno di essa e non direttamente nel finale del tetto (come purtroppo è il nostro caso) macchiandolo e danneggiandolo e in seguito riverniciarne le ali (sono in legno) dividendo poi la spesa in millesimi (giustamente).
    Per quanto riguarda il discorso detrazioni ed IVA, si tratta di manutenzione ordinaria su parti comuni (non credo), di manutenzione straordinaria o di intervento di risanamento? E' detraibile (come mi sembra di aver capito dal teso dell'agenzia delle entrate) e abbiamo diritto all'IVA al 10%? E' poi sufficiente presentare una dichiarazione in atto notorio di inizio lavori o va fatta qualche pratica? Le 2 imprese non lavorano nello stesso momento sul cantiere, prima il lattoniere e poi in seguito verrà il pittore. La casa è alta 7/8 metri e si avvarrà dell utilizzo di trabattelli.

    Secondo quesito. (lavori sulla mia proprietà)
    In seguito a detti lavori (onde evitare il rischio di macchie da vernice) ho deciso di innalzare a 30cm un muretto che attualmente è a filo prato realizzandolo in sasso che separa il mio giardino da quello dei vicini dove attualmente è posta ringhiera in ferro battuto di mia proprietà. Ho chiesto loro se potevo attaccarmi al muro della loro casa e sia l'inquilina del piano terra sia quelli di sopra mi hanno detto che per loro non c'è nessun problema. Mi consigliate di scrivere 2 righe e farle firmare? Rifarò poi la scala esterna che porta al mio appartamento in pietra di luserna (attualmente ci sono ancora gli squallidi masselli del costruttore).
    Ho chiesto in comune e mi hanno detto che a loro non serve nulla, se proprio voglio una dichiarazione di inizio lavori. Ho letto sul testo dell'agenzia delle entrate che si tratta di lavori di manutenzione straordinaria (è corretto?).
    Faccio un'autocertificazione in atto notorio? Oltre a detrarre posso usufruire dell'IVA al 10%?

    Vi ringrazio di cuore, buona giornata.
     
  2. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    1) I lavori sulle parti comuni (il tetto) sono detraibili, con IVA 10%
    2) Il lavoro sulla scala non sembra riguardare le parti comuni, addirittura parrebbe una finitura non fatta inizialmente, da completare. Di getto direi che potrebbe essere contestata la detraibilità.

    Quanto alla data certa, effettivamente la guida alle agevolazioni x ristrutturazioni parla di redazione di atto notorio: ho inviato via mail alla AdE la richiesta "a chi va prodotto questo atto notorio"?; la risposta ... non risponde. Che senso ha tenersela nel cassetto?

    Il comune non vuole niente, ma una CIL volontaria da parte di un tecnico che dichiarasse trattarsi di lavori "straordinari" darebbe data certa e metterebbe al riparo (forse) da contestazioni del fisco.

    Occhio alla sicurezza: trabattello o cestello con personale abilitato?

    Tutto si fa ma la responsabilità è sempre tua
     
  3. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    esatto

    Si, e detrazioni fiscali al 50%

    va compilata una CIL (non serve il tecnico) e protocollata in comune
    La "dichiarazione in atto notorio" è una cosetta pericolosa

    Sempre il PSC ci vuole, anzi proprio nel PSC sarà detto a chiare lettere che le ditte non dovranno mai essere presenti contemporaneamente
    ...a meno che... lattoniere e pittore non siamo 2 lavoratori autonomi che lavorano da soli, senza aiutanti, dipendenti, giornalieri, nero, apprendisti,
    in quel caso il PSC non serve.
    ma io non ce lo vorrei in casa mia uno che lavora da solo senza aiutanti su un trabattello a 7 metri d'altezza
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina