1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. mastro1

    mastro1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve.
    Deidereri avere un vostro consiglio o suggerimenti sul da farsi nella situazione che mi accingo a descrivere.

    Due persone sono proprietari in pari quote di due immobili identici. In altri termini considerate le persone A e B e gli immobili identici 1 e 2, A è proprietario al 50% sia di 1 che di 2 e B è proprietario al 50% sia di 1 che di 2. Da circa 10 anni il proprietario A usa solo l' immobile 1, mentre il proprietario B usa solo l' immobile 2. I due hanno espresso volontà a diventare proprietari al 100% delle singole unità immobiliari, tuttavia il proprietario B, arrivati al dunque, afferma sempre che ha difficoltà economiche e non può pagare il notaio. Tale mancata divisione crea serie difficoltà al propietario A, ad esempio per la stesura di contratti di locazione dell' immobile. Inoltre il proprietario B ha messo in vendita il "suo" immobile, senza avvisare il proprietario A. C'è qualcosa che può fare legalmente il proprietario A per diventare proprietario al 100 dell' immobile 1 ?

    Vi ringrazio anticipatamente per ogni ulteriore commento o suggerimento.
     
  2. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    se il proprietario B ha problemi economici, sarebbe meglio che A si accollasse in fretta le spese di frazionamento e si slegasse a tutti gli effetti da B che venderà il suo immobile.
     
  3. Laura Mencarini

    Laura Mencarini Membro Junior

    Altro Professionista
    Diciamo che non c'è dubbio che il proprietario B non può vendere l'immobile 2 senza il consenso del proprietario A. Quindi il proprietario A dovrebbe concedere il suo consenso alla vendita dell'immobile 2 solo in cambio della vendita da parte del proprietario B del suo 50% dell'immobile 1 al proprietario A....non so se mi sono spiegata, comunque l'unico modo credo sia mettersi d'accordo..

    saluti
     
  4. mwmb2

    mwmb2 Membro Junior

    Altro Professionista
    Concordo con quello che dice Laura. Io sono a favore della mediazione quindi se non riuscissero da soli potrebbero trovare un accordo condotti ed aiutati da un mediatore anche se uno dei due non vuole o non può pagare il notaio.
    Se la casa è in locazione ad esempio potrebbero accordarsi che chi pagherà il notaio percepirà i canoni al 100% per "X" mesi.
    Ma questo è solo un esempio.
    In bocca al Lupo!
     
  5. d1ego

    d1ego Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Premetto che non sono del mestiere e l'osservazione è poco rilevante ma io non ho mai visto "due immobili identici". Stessa superficie, OK, ma anche stesso piano, stessa esposizione, stesso stato (es. impianti), stessa disponibilità (es. uno affittato 4+4, l'altro libero)...
     
  6. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    Sono d'accordo. Come fa B a vendere l'immobile che occupa, se ne è proprietario solo al 50% ?
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    può vendere il suo 50% di entrambi gli immobili, e l'acquirente subentra nella stressa maniera di B.
     
  8. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Non in automatico, però. Dovrà essere d'accordo anche A !

    E torniamo al problema della negazione dell'atto di condivisione...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina