1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Kegiorgio

    Kegiorgio Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Mi si stanno sollevando le piastrelle della terrazza. Essendo in una posizione piuttosto scomoda da raggiungere, lo smantellamento di tutto il pavimento sarebbe un lavoro complesso e costoso. Volevo sapere se e come si può fare a ripavimentarla sulle mattonelle esistenti, qual'è lo spessore minimo necessario al nuovo pavimento e se è un lavoro che dura nel tempo, visto che sotto detta terrazza c'è un altro appartamento. Per finire (so che è un adomanda molto complicata) vorrei sapere a grandi linee quanto può costare questo tipo di intervento su una terrazza di circa 30 mq escludendo grossi lavori di smantellamento. Grazie a tutti.
     
  2. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Ciao Kegiorgio
    Presumo che collocare una pavimentazione su di un'altra di cui non si sa la sua idonea collocazione considerato come detto che si sta sollevando, non sia la migliore scelta per una maggiore durata, inoltre la difficoltà non cambia se procedi a cosidetta sopracollocazione o altro.
    Ti consiglio invece di procedere allo smantellamento di quella esistente comprensivo del sottofondo e rifacimento della stessa penso che solo così potrai avere una maggiore garanzia di durata.
    Il fenomento che si sta verificando è dovuto all'infiltrazione d'acqua tra la pavimentazione ed il suo sottofondo che a causa dei repentini aumenti e diminuzioni di temperature fanno si che l'umidità imprigionata tra i due materiali non sfoghi liberamente causando il rigonfiemento della pavimentazione, inoltre non ottemperando alla sostituzione di sottofondo e pavimentazione non potrai essere sicuro dell'entità dell'estensione del fenomeno prima quindi una qualsiasi sopracollocazione avrebbe la stessa fine dell'attuale pavimentazione.
    Ciao salves
     
    A Ludovica54, Sergio Caruso e hellowin80 piace questo elemento.
  3. Ludovica54

    Ludovica54 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Concordo pienamente con SALVES e ti consiglio un'impresa molto esperta in questo genere di mansioni che effettuano preventivi online e anche direttamente sul posto. Io ti consiglio di dare un'occhiata a questo sito impresaardua.org e di contattarli! Sicuramente il tuo problema lo hai già risolto però magari può sempre far comodo a qualcuno.

    Mio figlio aveva un problema simile al tuo a causa delle dannate infiltrazioni d'acqua e ha contatto quest'impresa.I costi sono buoni e i tempi di risposta praticamente nulli. il sito l'ho lasciato spero che possa sempre tornare utile a qualcuno :)
     
  4. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Salves ti ha detto bene, per esperienza ti consiglio di fari impermeabilizzare bene la soletta prima di ripiastrellare la terrazza, soltanto così eviti di fare un lavoro costoso e magari con il rischio che se capita altra infiltrazione piova dentro casa al vicino sottostante...
     
  5. materiesrl

    materiesrl Membro Junior

    Altro Professionista
    Mi permetto di dare alcuni spunti in controtendenza rispetto a ciò che ho letto :

    La causa del distacco non è imputabile soltanto al fatto che il massetto sia intriso d'acqua, se così fosse tutti i pavimenti che hanno una guaina catramata posta, come è normale, sotto la caldana, dovrebbero sollevarsi.
    Piuttosto sarei curioso di sapere alcune cose, tipo :

    - che dimensioni ha il balcone
    - ci sono giunti
    - di che formato sono le piastrelle
    - hanno la fuga
    - la posa è fatta a colla o su fresco
    -quelle che si staccano hanno il retro pulito o hanno attaccato la colla/cemento.

    Avute queste informazioni è possibile individuarne la causa ma non credo sia necessario demolire il tutto per fare un buon lavoro.
    Certo, se sono tutte staccate conviene toglierle, ma poi sistemato il fondo non vedo problemi alla posa di una nuova guaina, adeguata alla situazione e alla successiva stesura del nuovo pavimento.
     
  6. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    non penso che il ragionamento fili, la guaina (per esperienza oprerativa) non serve per proteggere il massetto, ma la parte sottostante... per cui non vedo la controtendenza a quanto si è detto prima...
    A prescindere dalle dimensioni del balcone, (in altro caso si sarebbe definito come terrazzo ed avrebbero avuto logica le domande), il formato le fughe, ecc. non sono importanti sulle infiltrazioni, perchè se un pavimento è idoneo per l'esterno e se posato a regola, le infiltrazioni non ci sarebbero... inoltre dagli anno 80, è vietato (dalle norme UNI) la posa a fresco delle piastrelle, ma soltanto su massetto già compattato...
    penso che ciò che replichi è quanto si è detto prima... scusa, ma dov'è la controtendenza...
     
  7. materiesrl

    materiesrl Membro Junior

    Altro Professionista
    La controtendenza è riferita alla conclusione che ho inteso nei post precedenti, ovvero se non si demolisce tutto non si può fare un buon lavoro.
    La premessa della guaina posto sotto era in risposta ad un post di alves che imputava alle dilatazioni del massetto il distacco che secondo me potrebbe essere legato ad altro.
    Le informazioni su formato, fughe etc non era per valutare le infiltrazioni ma per capire se le normali dilatazioni a cui il terrazzo era sottoposto potevano provocarne il distacco.
    Riguardo alle norme.....ho visto fare balconi su fresco fino a pochi anni fa....purtroppo non pubblicarla sul gazzettino per farla applicare.
     
  8. Kegiorgio

    Kegiorgio Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Trattasi di terrazza e non di balcone (vedi titolo della discussione). E' di circa 30 mq (6x5), i giunti non so cosa siano, le piastrelle sono 30x30 cm, hanno la fuga (pensavo dovessero esserci per forza le fughe tra le mattonelle), posa a colla, le mattonelle staccate sono pulite.
     
  9. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Prima di tutto... permettimi una correzione... non è dagli anno 80... che si deve fare il massetto per la posa... ma dagli anni 90... :confuso: sorry...:confuso: ... errore di scrittura e non rilettura...

    Cito soltanto alcune norme che sono entrate definitivamente in vigore con il decreto 2004...
    UNI 10329: Misurazione del contenuto di umidità negli strati di supporto cementizi o simli
    UNI 8381: Strati di supporto di pavimentazione - Istruzioni per la progettazione e l'esecuzione
    UNI EN 13318: Massetti e materali per massetti - Definizioni
    UNI EN 13813: Massetti e materali per massetti -Propietà e requisti - Marcatura CE
    UNI 10827: Rivestimenti di legno per pavimentazioni -Resistenza alle sollecitazioni parallele al piano di posa
    UNI 8380: Strati del supporto di pavimentazione - Analisi dei requisti
    UNI 7999: Pavimentazione - Analisi dei requisti
    poi.. che ognuno faccia come vuole ed i risultati ne sono le conseguenze...a te la conclusione...
     
  10. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    I giunti che materiesrl ha citato servono per evitare di fare distaccare il pavimento, il tipo di pavimento, (a prescindere dalla misura), devono essere per esterno... non tutte le piastrelle possono essere posate ovunque... e così vale anche per le fughe... dipende dalla piastrella...
    Se le piastrelle distaccate sono pulite... indica che la posa non è stata effettuata correttamente e poi, se posate a colla ... ho i miei dubbi...:pollice_verso:
     
  11. materiesrl

    materiesrl Membro Junior

    Altro Professionista
    Allora posso dirti che oltre alla dimensione di 4x4 bisognerebbe prevedere dei giunti aventi lo scopo di scaricare le normali dilatazioni a cui è sottoposto,
    se guardi un pavimento di grosse superfici ( supermercato ) li troverai sempre.
    Tanto più che in esterno un pavimento è sottoposto ad escursioni ben maggiori che al chiuso e non a caso i formati utilizzati sono piccoli e con fuga per fare in modo che le tensioni si scarichino attraverso quest'ultime.
    Riassumendo, sicuramente il formato che mi dici e la mancanza di giunti non ha aiutato il pavimento ha stare attaccato poi il fatto che si stacchino così pulite mi fa pensare che o non era adatta colla o hanno commesso qualche errore in fase di posa tipo posare con temperature e condizioni inadeguate etc.

    Ciao
     
    A Luigi PROIETTI piace questo elemento.
  12. materiesrl

    materiesrl Membro Junior

    Altro Professionista
    Sulle norme preciso che sfondi una porta aperta, la mia era solo un amara conclusione non volevo certo avallare questa consuetudine.
    Sono un tecnico che in tanti anni di cantiere ci fa la guerra quotidianamente.

    Ciao
     
  13. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Sicuramente non li hanno attaccati con malte idonee e quasi certamente con temperature rigide... ne ho visti di tutti i colori e questa certamente non è una novità...

    Il fatto che tu sia addetto ai lavori questo è risultato chiaro dall'inizio, perchè altrimenti non avresti usato termini che sono propri del mestiere... ed il fatto che fai la guerra ... beh nella mia attività non so a cosa non si fa la guerra...:sorrisone: ormai siamo invasi da tuttologi e tutti sapienti che sanno... amara conclusione, ma realtà...:maligno: percui non posso far altro che condividere la tua amarezza...:stretta_di_mano:
     
  14. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Se rileggi bene materiesrl, parlo di infiltrazione d'acqua tra pavimentazione e suo sottofondo è l'acqua che con il caldo e freddo fa si che non sfoghi all'esterno causa il distacco della pavimentazione, rifare il tutto era nel senso di distaccare la pavimentazione attuale visto il fenomeno e ricollocarla in quanto keigiorgio chiedeva come fare per collocare la pavimentazione nuova su quella esistente.
    Ciao salves :stretta_di_mano:
     
  15. materiesrl

    materiesrl Membro Junior

    Altro Professionista
    Ciao Salves,
    ti ribadisco che la condizione che citi, ovvero l'infiltrazione dell'acqua nel massetto, non può da sola essere causa del distacco perchè è perfettamente normale che una pavimentazione con guaina posta sotto abbia tale situazione.
    E' normale che l'acqua, attraverso le fughe cementizie, vada ad saturare il fondo ma se il pavimento è eseguito correttamente non si distacca.
    Riguardo al rifacimento, ti chiedo scusa, avevo inteso che si consigliava il rifacimento completo.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina