1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Vespa

    Vespa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti, mi sono iscritto oggi, sono nuovo dell'ambiente.Desideravo porVi un quesito.
    Il mese scorso mi sono recato presso una agenzia immobiliare per l'acquisto di una casa.
    Insieme abbiamo compilato la proposta d'acquisto, la prima delle quali non era stata accettata, ragione per cui ne abbiamo compilato un'altra con un altro prezzo che è stata accettata dal Venditore.
    Nella proposta, di comune accordo con l'agenzia, ho inserito la seguente clausola " La presente proposta è vincolata al buon esito del mutuo sino al giorno 21/10/2010" specificando sia all'Agenzia che al Venditore nelle visite effettuate nell'appartamento, che avevo richiesto un mutuo ma che non potevo aver certezza che lo stesso mi venisse approvato.
    Preciso inoltre che sulla proposta la data del compromesso stabilita era quella del 22/10/2010.
    Più volte ho ricordato verbalmente sia all'agenzia che al Venditore che la data dell'eventuale compromesso si stava avvicinando ma che fino a quel momento la Banca non mi aveva comunicato nulla.
    Trascorso il 22/10/2010 non avendo avuto notizie, ho contattato la Banca per sapere come procedeva la mia richiesta.
    La stessa telefonicamente mi comunicava che con molta probabilità ci sarebbe stata la necessità di un Garante, poichè per l'importo da me richiesto, la mia singola busta paga non sarebbe stata sufficente.
    ad oggi non ho avuto ancora comunicazioni dalla banca.
    Nel frattempo data la situazione che si era venuta a creare e con la possibilità che la banca mi richiedesse un garante che purtroppo non ho, ho ritenuto opportuno sospendere la trattativa e valutare con più calma l'eventualità di vedere altre proposte per importi minori.
    In seguito alla mia richiesta l'agenzia mi ha restituito l'assegno di 5000 euro ma senza null'altro pretendere.
    In questi giorni però mi sono visto recapitare a casa una raccomandata del venditore il quale minaccia di procedere per le vie legali se entro 10 giorni non dimostro che la banca mi ha rifiutato il mutuo.
    Premesso che la banca ad oggi non mi ha rifiutato il mutuo ma molto più semplicemente non mi ha ancora risposto, questo per me può sottintendere che potrebbe anche approvare la mia domanda di mutuo, mi sono rivolto all'agenzia per chiedere spiegazioni e cercare di risolvere la cosa serenamente.
    Ho fatto notare all'agenzia che in sede di compilazione della proposta avevo specificato che la mia proposta era vincolata al buon esito del mutuo fino alla data del 21/10/2010 e che non avendo avuto alcuna comunicazione dalla Banca, trascorsa la data del 21/10/2010 potevo ritenermi liberato da altri impegni.
    L'Agenzia immobiliare in tal senso mi ha confermato il tutto dando ragione alla mia interpretazione.
    Al di la delle regole e delle cose scritte ho comunque chiesto all'Agenzia di poter incontrare il venditore per cercare di spiegare le mie ragioni e soprattutto per porre le mie scuse in quanto non c'era alcuna mala fede nel mio operato ma molto più semplicemente l'incertezza di percepire una somma necessaria alla conclusione della compravendita.
    A questo punto però non sò davvero come comportarmi e soprattutto a cosa posso andare incontro.
    L'agenzia ha strappato in due parti la copia in originale della proposta in quanto riteneva chiusa la questione.
    Naturalmente sia io che il venditore siamo in possesso di una copia che però non ha chiaramente riportato la condizione che avevo chiesto.
    Ho provveduto a farmi fare una fotocopia della parte dove si evince molto chiaramente la clausola legato al buon esito del mutuo.
    Ad oggi però non sò come devo comportarmi, e se la banca mi dovesse approvare il mutuo nei prossimi giorni questo mi obbliga a qualcosa?Il venditore che minaccia di procedere per vie legali può avere ragione?
    Chiedo il vostro intervento per porre chiarezza al mio problema.
    Grazie per l'attenzione che vorrete prestarmi.
    Alessandro.
     
  2. gaspol1960

    gaspol1960 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Buongiorno. Posso fare una domanda? In che senso le copie in possesso Tuo e del venditore non riportano la condizione relativa all'esito positivo della domanda di mutuo? Si tratta di "bozze" della proposta, precedenti alla sottoscrizione? Il venditore ha accettato la clausola da Te richiesta, oppure no? Quanto ai Tuoi dubbi, preferirei rispondere dopo aver chiarito questo punto...
     
  3. Vespa

    Vespa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao, in effetti non mi sono spiegato molto bene.
    Intendevo dire che la clausola è assolutamente chiara nei termini e nei modi, come lo era già nella precedente proposta.
    Volevo solo dire che la copia della proposta, che ricalcano quanto scritto nell'originale, non è chiaramente leggibile come gli originali.
    Si evidenzia comunque quanto indicato.
    Per maggiore sicurezza ho chiesto all'agenzia di fornirmi una copia dell'originale in cui la clausola è molto chiara.
    Ti ringrazio.
     
  4. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    Altro Professionista


    In caso l’acquirente abbia la necessità di avere la certezza di ottenere un mutuo per l’acquisto, in quanto fondamentale per definire la compravendita, dovrà inserire una clausola sospensiva per tutelare la sua caparra. Infatti, stipulando un contratto con questa sospensione, il proponente potrà procedere alla sottoscrizione della proposta in totale serenità e nessuno potrà richiedere il versamento della caparra sino all’ottenimento della delibera del mutuo.
    naturalmente il venditore potra' pretendere di leggere la liberatoria con cui la banca ti rifiuta il mutuo altrimenti potrebbe anche pensare che ti sei pentito e ti vuoi tirare indietro tu.
    inoltre il venditore puo' informarsi con la tua banca qualora non dovessero concedere il mutuo ed eventualmente proporre un'altra banca che effettui le stesse condizioni contrattuali.Nel caso tu ti si tirassi indietro ecco scoperta la bufala e perderesti la caparra.
    ciao
     
  5. Vespa

    Vespa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao, grazie per la risposta.
    Il punto importante però secondo me è proprio questo. La clausola vincolava la proposta al buon esito del mutuo fino alla data del 21/10/2010, data ultima oltre la quale, secondo la mia interpretazione, decadevano tutti gli obblighi contrattuali.
    Infatti alla data indicata ma per la verità a tutt'oggi la Banca non mi ha mai risposto.
    Quindi secondo la mia opinione sarebbe sufficente dimostrare al venditore che alla data del 21/10/2010 non avevo avuto alcun esito dalla Banca.
    A riprova di ciò, l'agenzia immobiliare mi aveva anche detto che se entro il 21/10/2010 non avessi avuto l'esito della Banca sarebbe stato necessario stralciale la proposta, in quanto scaduta, e compilarne un'altra con una nuova scadenza.
    In fine, mi viene in mente un altro dubbio, avendo agito l'Agenzia quale intermediaria tra le parti e avendo sottroscritto la proposta ed aggiunto la clausola in loro presenza, non dovrebbe essere la stessa Agenzia ad occuparsi del problema?
    Mi spiego meglio, scaduti i termini della proposta, termini indicati nella clausola, se l'agenzia ha ritenuto giusto liberarmi dai miei obblighi, ne è prova la restituzione dell'assegno di 5000 euro dati in garanzia, non sarebbe più corretto che il venditore si rivolga all'agenzia immobiliare?
    Grazie.
     
  6. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    la banca ha il dovere di rilasciarti la liberatoria per la negazione del mutuo. tu devi andare dalla tua banca e chiederla.
    dopo la porterai dal venditore e gliela consegnerai.
    il venditore ha il diritto di leggerla.....................prima di ridarti la caparra.
    far stipulare una proposta di questo tipo senza neanche uno straccio di pre-delibera basata sul reddito è stata una forzatura da parte dell'agente immobiliare
     
  7. Vespa

    Vespa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Mi rendo conto, il punto è che la banca non mi ha rifiutato il mutuo, semplicemente non mi ha ancora risposto...
    Ma a questo punto visto che l'agenzia mi ha restituito la caparra non so se posso ritenermi liberato o meno da altri obblighi...
     
  8. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    ciao vespa, ritengo che Tu abbia perfettamente ragione, non avendo avuto risposta dalla banca nei termini previsti dalla proposta sei libero, l'assegno ti è stato restituito, non esiste copia originale della proposta, a che cosa si attacca il venditore? e l'agenzia che fa? stai tranquillo e lascia fare al venditore ciò che vuole, perderà solo tempo e denaro.;)
     
  9. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    comunque credo proprio che tu possa stare tranquillo.
    auguri.
     
  10. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Puoi fare una raccomandata con ricevuta di ritorno al venditore, confermandogli quello che hai scritto a noi e che ti ritieni "purtroppo" libero da ogni obbligo, non avendo lapossibilità di acquistare quell'immobile.

    L'agenzia si è comportata bene restituendoti la caparra e non chiedendoti nulla, quindi ha fatto il suo dovere. Chi ti dice che il venditore non si sia rivolto anche all'agenzia con le sue rimostranze ?

    Silvana
     
  11. Vespa

    Vespa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao ti ringrazio per il consiglio, spero tu abbia ragione...avevo il dubbio che il venditore potesse impugnare la sua copia...comunque Vi terrò aggiornati...Grazie.

    Aggiunto dopo 1 :

    Speriamo.....al momento diciamo che non dormo proprio come un bambino...

    Aggiunto dopo 1 :

    Grazie Tiziana,
    è la tesi che ho sostenuto con l'agenzia....Credo che prenderò per buono il tuo consiglio e manderò una raccomandata all'agenzia per spiegare le mie ragioni.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina