1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Per tutti i colleghi, e per chi non lo sapesse, vi informo che è possibile procedere alla rivalutazione dei cespiti immobiliari pagando un'aliquota del 3%. Un'ottima opportunità per chi possiede immobili intestati a società e a basso valore in bilancio

    Per ulteriori informazioni sono come sempre a disposizione
     
  2. robi

    robi Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Re: rivalutazione cespiti immobiliari

    Ciao da Milano. Sei sicuro che questa opportunità non sia scaduta ormai. Mi interessa molto. Grazie Roberta Alemani
     
  3. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Ti risponderò in maniera esaustiva dopo Pasqua, anche perchè sono previste diverse fattispecie di rivalutazione, una al 3% una al 10 + 3 a seconda della natura del bene da rivalutare, se strumentale o meno. Tra l'altro mi sembra ch i tempi siano stretti, e per quello che so ad oggi, chi effettuerà la rivalutazione sembrerebbe non possa rivendere per i successivi 5 anni.
    Comunque Roberta, rimani in attesa, verso il 14/15 aprile vi posto il tutto ;)
     
  4. robi

    robi Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    G ;) RAZIE MILLE E BUONA PASQUA A TUTTI.
     
  5. Letizia Arcudi

    Letizia Arcudi Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Ciao ragazzi
    grazie
    BUONA PASQUA
     
  6. giorgino

    giorgino Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Grande Alessandro grazie delle info ;)
     
  7. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Allora sono stato chiaramente dal commercialista, che mi ha indicato che vi sono 3 tipi di rivalutazioni possibili. Visto che le altre due non mi interessavano molto, e che tra l'altro poco attengono alla nostra professione, vi dico soltanto che è possibile rivalutare i cespiti immobiliari, naturalmente intestati a società, pagando il 3% Esempio: valore immobile a bilancio 50.000 Reale valore del'immobile 200.000 ( e qui apriamo una parentesi, il valore del'immobile REALE può essere indicato o dal libretto dell'Agenzia dele entrate su un valore medio al mq, o tramite una perizia) differenza euro 150.000 X 3% = euro 4.500 Somma da pagare al fisco, e l'immobile viene riportato a bilancio a 200.000. Importante, dopo la rivalutazione NON si può vendere l'immobile per 5 anni.
    Altra info, la rivalutazione può essere fatta per immobili omogenei, quindi se una società ha 8 appartamenti 3 capannoni 2 uffici la può fare su TUTTI e 8 gli appartamenti e NON su uno solo, mentre può omettere di rivalutare i capannoni e gli uffici. Se vuole rivalutare 1 ufficio li deve rivalutare tutti Chiaro?
    Termine del'operazione fine aprile, quindi a chi interessa un consiglio Correte!
     
  8. robi

    robi Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Molto chiaro. Grazie.
     
  9. Ciao a tutti, mi pare però di sapere, che l'aliquota del 3% è sugli immobili diversi dalle abitazioni che invece scontano un'aliquota del 1,50%.
    Io non correrei così tanto però, pare che il decreto sia un flop,(pochissime adesioni) e sia già all'esame, (entro l'anno) un nuovo decreto più agevole di questo che pone limiti alla rivendita (dopo il 5° anno) e sull'ammortamento dei costi.
    Isabella
     
  10. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Isa l'1.50% è ancora meglio non trovi? Ho visto rivalutazioni fatte al 10%. Una rivalutazione al 3% col vincolo di 5 anni non mi sembra scandalosa
     
  11. certo che sì, pare comunque che non sia così tanto interessante come possa sembrare. Questa è l'opinione di alcuni commercialisti.
    Sono comunque costi che vanno in amnmortamento e non deducibili immediatamente. E la rivalutazione è ai fini civilistici e non fiscale.
    Beso
     
  12. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Dalla newletter FIMAA n. 39 del 15 aprile 2009 riporto questa sintesi redazionale dell'articolo citato, sperando che vi possa essere utile!

    ;)

    Rivalutazione degli immobili alla luce della C.M.11/E/2009
    La C.M. n. 11/E/2009, ha fornito i chiarimenti necessari sulla rivalutazione degli immobili. Per la prima volta si assiste ad una rivalutazione che pu ò essere eseguita solo in ambito civilistico, essendo il riconoscimento fiscale solo una facoltà.
    Attraverso la rivalutazione «civilistica» si potranno ottenere i seguenti risultati:
    1) riqualificare il rapporto con l'istituto bancario alla luce di un maggiore patrimonio netto che permetterà un
    miglior accesso al credito. Al riguardo va comunque considerato che il maggior patrimonio netto non coincide con il saldo da rivalutazione posto che occorre rilevare la fiscalit à differita passiva che diminuisce l'incremento patrimoniale;
    2) coprire perdite d'esercizio per le società di capitale senza far ricorso all'intervento dei soci;
    3) equilibrare la situazione patrimoniale delle societ à di persone laddove i soci avessero eseguito prelevamenti eccedenti il patrimonio netto disponibile.
    La rivalutazione degli immobili, è destinata alle imprese con un solo elemento di specificazione soggettiva: non potrà essere utilizzata dalle imprese che adottano gli I.A.S. Per quanto attiene ai beni che possono essere
    rivalutati, l'articolo 15, comma 16, D.L. n. 185 del 2008 cita espressamente i beni immobili, escludendo «le aree edificabili e gli immobili alla cui produzione o scambio è diretta l'attività dell'impresa».
    Le aree edificabili devono considerarsi sempre escluse anche nell'ipotesi in cui esse siano iscritte nell'attivo
    immobilizzato. Laddove sia rivalutato un immobile strumentale, la rivalutazione deve essere spezzata in due
    tronconi: l'uno è il maggior valore del costruito da rivalutarsi al 3%, l'altro è il maggior valore del terreno da
    rivalutarsi all'1,5%. L'articolo 15 del D.L. n. 185 del 2008, afferma che il saldo attivo della rivalutazione va
    imputato al capitale sociale, ovvero in un'apposita riserva designata con riferimento alla presente norma di
    rivalutazione, riserva che non pu ò essere utilizzata e che costituisce ai fini fiscali, una riserva in sospensione
    d'imposta. La riserva ove non sia imputata al capitale, può essere ridotta solo con l'osservanza delle disposizioni di cui all'articolo 2445 del Codice Civile. Il saldo attivo nella rivalutazione fiscale costituisce una riserva in sospensione d'imposta moderata nel senso che il presupposto per la tassazione dell'imponibile deriva non da tutti gli utilizzi della riserva, ma solo dalla sua attribuzione ai soci.
    (Paolo Meneghetti,"Guida Contabilità & Bilancio", Il Sole 24 Ore, 14 aprile 2009, n. 7 - Sintesi redazionale)
     
  13. :? Maurizio tu hai capito qualcosa? E' un linguaggio assolutamente fiscale/Tributario, a una prima impressione rintengo che abbia ragione il mio Commercialista, vale a dire, aspettare perchè è un flop, ci sono state pochissime adesioni, Tu cosa ne pensi?
    Ciao
     
  14. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ti ringrazio della fiducia, ma se non ci hai capito nulla tu che sei il nostro faro di competenza, pensa come posso stare io! :risata:
    Scherzi a parte, fortunatamente non mi trovo ad affrontare nel concreto questa problematica, ma se lo facessi seguirei il consiglio del tuo commercialista ... in Italia, con la confusione normativa che c'è e con il rischio sempre presente di "marcia indietro" governativa, prima di fare un passo è sempre bene aspettare che la questione sia stata definitivamente chiarita e "stabilizzata"! :shock:

    ;)
     
  15. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    L'aspetto civilistico è una rivalutazione fittizia, nel senso che chi ha in pancia degli immobili può effettuare a "basso costo" una rivalutazione che non ha effetti fiscali, ossia viene fatta solo per avere un bilancio più solido, per farsi bello con le banche insomma.
    Ma quella che mi riferivo io è perchè poi si rivende!
    Comunque non le sapevo ste cose me l'ha detto il commercialista :D
     
  16. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    e' ufficiale, rivalutazione al 3% per immobili diversi dall'abitativo, rivalutazione all'1,50% per abitazioni, a parte il vincolo della rivendita per 5 anni, non mi sembra male
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina