1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. maya2016

    maya2016 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buonasera a tutti.
    Volevo esporre il mio problema. Mi chiamo Marco e mi sono trasferito in Tenerife da ormai 8 mesi e ho posto in vendita la mia abitazione in pr di BG. In novembre scorso, trovo un acquirente con il quale stipuliamo e registriamo regolare compromesso e nell'occasione mi versa caparra. Decidiamo di andare a rogito per la data del 7 giugno p.v. La settimana scorsa l'agenzia immobiliare incaricata alla vendita, mi contatta dicendo che il notaio nel fare una visura sul mio immobile a trovato un sequestro conservativo operato 2 mesi fà e quindi nn è possibile rogitare. Ovviamente stupito, incarico il mio legale ed emerge che un mio ex socio dopo 12 anni si ricorda di chiedermi 15.000 euro ed approfittando della mia assenza, perche in Tenerife (ma purtroppo con la residenza presso l'immobile in Italia), tramite il suo legale mi notifica atti giudiziari che ovviamente vanno in compiuta giacenza e per questo motivo il giudice rilascia provvedimento di sequestro conservativo. Ovviamente dico al mio legale di trovare la soluzione e che ovviamente non mi interessa dei soldi in questo momento ma voglio andare a rogito. Morale della favola: la data del rogito si avvicina e dopo una settimana da quando sono venuto a conoscenza della cosa il mio avvocato ancora non sa bene cosa fare. La domanda è: posso andare a rogito inserendo nell'atto la volonta di risoluzione tra le parti in causa e in quella sede l'acquirente fornire assegno per il debito da estinguere al creditore ed assegno a saldo dell'immobile? Con conseguente procedimento di revoca del sequestro conservativo da parte del creditore. Oppure è indispensabile dapprima revocare il provvedimento per poi andare a rogito? Perche quest'ultima ipotesi comporterebbe lo slittamento della data di stipula ed ho il terrore che l'acquirente possa chiedermi il doppio della caparra. Fortunatamente credo siano delle persone perbene ed inoltre non devono fare il mutuo per l'acquisto.
    Spero di essere stato chiaro.
    Grazie a tutti
     
  2. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non è sufficiente l'atto di assenso del creditore ma ci vuole il provvedimento del giudice per cancellare l'iscrizione del sequestro. Se il tuo avvocato ha dei dubbi, non avere dubbi tu. Cambia avvocato.
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  3. maya2016

    maya2016 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Quindi questo vorrebbe dire spostare la data di rogito... Il problema e capire anche quali sono i tempi affinchè il giudice istruttore firmi la revoca del provvedimento. Io pensavo che si potesse presentare all'atto (quindi alla data prevista) il creditore con il suo avvocato e fare inserire nell'atto di compravendita la risoluzione debitoria e quindi procedere con la conseguente revoca del provvedimento.
     
  4. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Tu paghi il creditore poi per cancellare l'iscrizione il tuo avvocato dovrà chiedere istanza di cancellazione in tribunale.
     
    A maya2016 piace questo elemento.
  5. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    magari ha saputo, stupendosi pure lui perchè non lo hai avvisato, dell' avvenuto tuo trasferimento a Tenerife e prima di veder perdere capra e cavoli ha puntualmente agito....

    Smoker
     
  6. angy2015

    angy2015 Membro Junior

    Altro Professionista
    penso che si possa proporre all'acquirente di versare una cifra che potrebbe aggirarsi sui 20k € al notaio detraendola dall'importo pattuito e dandogli incarico di sanare il sequestro dopo il rogito. Non so sò se la strada è percorribile ma visto che il notaio ce l'avete perchè non chiedere? In un caso analogo tempo fà l'acquirente aveva provveduto a pagare il debito egli stesso, malvolentieri peraltro pur di rogitare perciò non saprei dire se la strada da me proposta non era percorribile o non fù tentata.
     
    A maya2016 piace questo elemento.
  7. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Il giudice di Bergamo è molto disponibile, fissi un appuntamento tramite il tuo avvocato e risolvi il tutto, pagando davanti a Lui e all'avvocato della controparte.
    In qualche giorno sei libero di rogitare.
     
    A francesca7 e maya2016 piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina