1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. irruente

    irruente Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti Voi, Vi chiedo cortesemente di darmi una mano. Vi racconto un po la mia storiella: mi sono affidato ad un agenzia immobiliare del posto (prov di MI) per dare incarico di vendita del mio appartamento, tutto è filato liscio, appuntamenti vendita, super professionisti, insomma DEI FENOMENI, tanto da "portarmi una proposta nel giro di 3 mesi". Proposta accettata da parte mia con tutte le sue belle clausole, data rogito max ecc. ecc.. Fissiamo il rogito come data stabilita, ovvero 1° marzo, mi telefona una dolce sig.na dell'agenzia e mi dice senza mezzi termini che il rogito è saltato perchè mancava un doc. all'acquirente... alchè mi sono imbestialito. dopo qualche ora mi telefona ancora questa "dolce sig.na e mi conferma che giorno 8 presso notaio... alle ore 11.30 era fissato il rogito. Il fatto mi è puzzato, stamattina telefono lo studio notarile indicatomi, e la segretaria mi dice che non è stato fissato nessun atto... immaginate un po voi. Telefono I FENOMENI dell'agenzia chiedendo spiegazioni e mi dico che in realtà il rogito e saltato ancora perchè l'acquirente non ha soldi.......:disappunto::disappunto::disappunto: Ma loro sapevano che io ho preso degli impegni ovvero: sto già pagando l'affitto da un'altra parte (con normale contratto) propio perchè dovevo rogitare e quindi liberare la casa... E ORA??????
    DOMANDA: ho sentito che devo fare una rimessa nei termini mi consigliate come farla. anche perchè come dicevo ho preso impegni economici..
    Posso chiedere il maggior danno?
    P:S: Scusate se ho fatto qualche errore di periodo o battitura ma capite il mio stato d'animo. Grazie a tutti Voi
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Salve, allora andiamo per ordine, prima di tutto il giorno del rogito il notaio ha registrato che il compratore non si è presentato ? , questo è il primo passo che avresti dovuto fare, poi nel preliminare di vendita in merito alla data del rogito cosa è scritto ? questo è fondamentale per capire come devi comportarti... aldilà di queste 2 risposte è fondamentale che tu abbia un incontro con i compratori per definire la questione. Formalmente parlando i compratori sono inadempienti ed in quanto tali dopo i passi di rito ( questi dipendono da cosa rispondi alle 2 domande) risolto il contratto tu hai il diritto di ritenere la caparra ma non di chiedere i danni. Aldilà di tutto è anche importante leggere il compromesso . Fabrizio
     
  3. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    devi mandare una raccomandata A/R con diffida ad adempiere per la stipula del rogito nei modi e termini convenuti (solitamente il termine per la diffida è di 15 gg) al compratore e per conoscenza all'AI.
    Il giorno stabilito ti presenterai dal notaio il quale annoterà l'assenza presunta del compratore.
    Potrai poi rescindere il contratto trattenendo la caparra o chiedere la risoluzione del contratto con richiesta dei danni (da quantificarsi in maniera chiara). Intentando una causa l'immobile rimarrà 'fermo'....
    Altre strade se i compratori non hanno i soldi mi sembrano nn percorribili....
     
    A sole2007 piace questo elemento.
  4. irruente

    irruente Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie ps:

    ringraziandoVI per la celere e professionale risposta Vi ricordo che il notaio non ha nessun appuntamento fissato per il giorno stabilito, è stata l'agenzia da me incaricata che mi confermava tutto ciò... (gente poco seria). Grazie Ancora
     
  5. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Appunto... L'appuntamento devi fissarlo tu...
     
  6. Brisko

    Brisko Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Esatto, perchè il titolo della discussione inganna. In realtà l'atto dal notaio non è stato fissato, quindi per poter esercitare i tuoi diritti, come chiaramente indicato da Umberto Granducato, devi mandare una lettera di diffida ad adempiere (dopo aver concordato con il notaio un giorno ed un orario per la stipula dell'atto). Questo ovviamente puoi farlo se il termine previsto dal contratto preliminare per la stipula del rogito è già trascorso. Diversamente dovrai prima aspettare lo scadere del termine previsto dal contratto.
     
  7. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Attivo

    Altro Professionista
    Scrivi una cosa per volerne dire un altra... ma il compromesso cosa prevede ?
     
  8. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    La proposta non era subordinata all'ottenimento di un mutuo vero?
     
  9. POGGIBONSI CASE

    POGGIBONSI CASE Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Esatto se nel compromesso c'e' qlc condizione sospensiva che non si è verificata, ad esempio l'erogazione del mutuo ,potresti anche non avere diritto a niente
     
  10. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Per come la vedo io sarebbe l'agenzia a dover supportare il venditore e indicargli la migliore via per procedere e ottenere il massimo possibile dall'inadempiente, prima aiutandolo a fare la diffida tramite l'avvocato dell'agenzia e poi aiutarlo a valutare come e cosa fare a seconda di quanto sottoscritto e riscosso. :^^:
     
    A frmrudy piace questo elemento.
  11. Brisko

    Brisko Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Già è vero, ma potrebbe anche essere che visto che ha a che fare con FENOMENI (come dice lui) avranno preso già quanto gli spetta e ora se ne staranno "sbattendo"...
    Io per esempio per garantire e "rassicurare" sempre venditore ed acquirente che la mia presenza è costante fino all'atto e sempre con il medesimo impegno ho adottato il criterio di prendere il 50% della provvigione al compromesso e il restante 50% al momento dell'atto. E noto che i Clienti apprezzano
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  12. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    Io non mi sogno nemmeno di sparire dopo il compromesso, lasciando le parti a cavarsela....e lo faccio da 30 anni, anche quando non era "di moda": l'ho sempre ritenuto non solo necessario, ma importante per tutelare gli interessi dei due contraenti fino in fondo... e mi sembra anche normale.

    Tutto questo, però, senza che fosse necessario dilazionare la provvigione.
    Poi, ripeto, se è necessario farlo, si fa.
     
    A ccc1956 e frmrudy piace questo messaggio.
  13. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Attivo

    Altro Professionista
    Ma su questo forum spesso si legge, ovviamente tesi sostenuta dai mediatori, che il diritto alla provvigione matura con l'accettazione della proposta quindi avuto il pagamento la vostra attività è finita e le parti devono proseguire da sole ?:fico:
     
  14. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Luigi ... su questo forum si legge spesso e fortunatamente da parte sia dei moderatori che da tanti colleghi, che una cosa è il momento in cui matura il diritto della provvigione ed un altro e il servizio che viene reso al cliente ... il primo è stabilito dalla legge il secondo è lasciato alla professionalità dell'Agenti Immobiliari e ne fà la differenza...:fico:

    Per chiarezza, occorre precisare che per l'Agenti Immobiliari il diritto alla provvigione matura se l'affare è concluso per effetto del suo intervento”, cosi come previsto dall'articolo 1755 codice civile, poi se diamo per assunto che la proposta di acquisto nel momento in cui è stata accettata e debitamente portata a conoscenza del proponente nei modi e termini previsti dalla legge diventa atto preliminare di compravendita, se ne riveste la forma e contenuto, ( ce lo indica tralaltro anchela famosa sentenza " preliminare del preliminare ) allora ecco che abbiamo il momento in cui si è perfezionato il negozio giuridico e di conseguenza è maturato il diritto alle spettanza ed il conseguente pagamento.
     
    A Brisko piace questo elemento.
  15. Brisko

    Brisko Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    :applauso::applauso::applauso: bravo Fabrizio !!!
     
  16. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Attivo

    Altro Professionista
    Fabrizio... a parte quello che scrivi che non devi certo spiegarlo a chi come il sottoscritto gestisce i rapporti giuridici tra le parti curandone l'aspetto contrattuale dal preliminare al rogito e questo solo, si fa per dire, dal 1994, sai bene che mi riferivo a ben altro ovvero alla necessità del cliente che versa fior di provvigioni di ricevere assistenza dal mediatore fino al rogito.
    E questo credo molti tuoi colleghi e anche tu credo potresti assicurare al cliente ricevendo il saldo della tua provvigione in tale occasione.
    La mia domanda retorica era riferita a coloro, tuoi colleghi, che spariscono dopo aver ricevuto la provvigione dopo la sottoscrizione del preliminare... quindi il servizio che viene reso al cliente non dovrebbe cessare con il maturarsi della provvigione e questo lo sai bene.
    Anche perchè la politica della scissione:shock: di cui parli non può che penalizzarvi e aggravare le vostre difficoltà imprenditoriali di cui più volte si legge nelle discussioni.
    A buon intenditor poche .....
    Luigi:fico:
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  17. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Basterebbe semplicemente che venditori e acquirenti si accertassero prima del tipo di agente immobiliare che hanno davanti, scegliendo quello che si comporta come necessario e il problema si potrebbe risolvere.
     
  18. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Luigi , comprendi perfettamente che se si fanno determinate precisazioni queste, sono a beneficio dei lettori.:ok:
    Purtroppo quella dell'assistenza fino al rogito è qualcosa che , come ho detto tante volte, esula dall'obbligazione legislativa e ricade nella sfera della professionalità e fà la differenza tra un Agenti Immobiliari ed un Sensale.:p

    Personalmente sono contrario alle provvigioni al rogito per 2 motivi molto semplici:
    1- purtroppo io mangio prima del rogito e non mi è possibile attendere 6 e più mesi fino al rogito con tralaltro l'incognita che possa succedere di tutto in questo lasso di tempo ed io possa ritrovarmi con un pugno di mosche in mano come mi è già successo in passato.
    2 - purtroppo siamo un popolo di incivili, irrispettori di tutto, in specialmodo del lavoro degli altri e di non pagatori, per cui ogni scusa è idonea a questo... può succedere che si cambi idea e grazie alla giustizia italiana si lascino tranquillamente le pendenze ... appese per anni.

    Vale purtroppo e beninteso non la condivido, la risposta di prima.
     
  19. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
     
  20. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    da acquirente e anche venditore io penso che sia giusto pagare la provvigione al preliminare,
    se lo dice la legge e' inutile contestare ma preferirei che l'agente mi accompagnasse anche al rogito, per una questione di professionalita'.
    non siamo dei pacchi, abbiamo stabilito un accordo, tu mi aiuti a vendere o comprare casa, io ti pago al momento giusto ma tu per cortesia e non te lo dovrei nemmeno chiedere, mi accompagni dal notaio.
    cosi' ti faccio anche pubblicita' e se ho bisogno ancora ti chiamo o ti indirizzo
    qualche altro cliente.
    :D:ok:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina