1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. federica brugnolo

    federica brugnolo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buonasera,
    vediamo se qualcuno riesce a farmi un pò di chiarezza...
    Tra Gennaio e Febbraio 2012 io e il mio compagno, mediante un'agenzia immobiliare, troviamo un appartamento che ci piace composto da soggiorno, angolo cottura, due camere, due bagni e un minuscolo rispostiglio largo 60cm. Lo visitiamo e qualche settimana dopo firmiamo il preliminare d'acquisto (ci tengo a dire: nel quale l'appartamento viene descritto con due bagni e con allegata una piantina in cui ci sono disegnati due bagni) lasciando un assegno da 5.000 euro (seguito nei due mesi successivi da altri due assegni come "acconto" sull'acquisto) e pagando all'agente immobiliare 3.000 euro.
    Passano i mesi e a fine luglio arriva il momento in cui si fissa il rogito, il perito della banca va a fare il sopralluogo per il mutuo e... sorpresa!!!
    Il secondo bagno risulta accatastato in comune come RIPOSTIGLIO e la banca non ne vuole sapere di darci il mutuo se non rimettiamo tutto secondo planimetrie catastali.
    Chiediamo che venga fatta una sanatoria ma salta fuori (parole del costruttore!!!) che il comune non darà mai i permessi per questo secondo bagno poichè non vi sono determinati requisiti.
    Dopo svariate discussioni a malincuore decidiamo di rinunciare al secondo bagno (che ci servirebbe onestamente) pur di tenere l'appartamento, ma chiediamo al costruttore di toglierci 10.000euro di differenza (Un appartamento delle stesse dimensioni, nella stessa palazzina ma con un solo bagno veniva 10mila euro in meno del nostro).
    Ebbene il costruttore non ne vuole sapere... dice che lui ha fatto il secondo bagno anche senza permessi per dare migliorie all'appartamento e che al massimo ci toglie soltanto i 500 euro dei sanitari ma a noi, ovviamente, non sta bene....
    Non sappiamo più come muoverci... tra l'altro lui da giovedi latita (eravamo d'accordo che ci avrebbe fatto sapere lunedi), non risponde al telefono e non sappiamo quindi cosa fare.
    E poi.. possiamo chiedere il rimborso all'agente immobiliare???? A noi sembra essere stato particolarmente negligente (anche perchè non si sta affatto occupando della bega, stiamo facendo noi i mediatori di noi stessi e lui vive praticamente di rendita) ma lui risponde che è sereno perchè sente di aver fatto il suo lavoro in modo corretto in quanto al momento del preliminare le planimetrie catastali non c'erano ancora ma sono arrivate in giugno. Ma allora, una volta saputo che ste planimetrie catastali erano pronte, non sarebbe stato suo compito farsele mandare e controllare che fosse tutto a posto??????
    Scusate il lungo post e GRAZIE!
     
  2. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    La sentenza 19095 del 2011 della corte di cassazione recita in merito alla corretta informazione del mediatore pena il risarcimento, date un'occhiata.

    Per quanto riguarda il costruttore è lecito chiedere un deprezzamento visto che non viene venduto quanto piaciuto e visto.

    Ma prima di agire quali sono i motivi che il comune non darà mai i permessi per questo secondo bagno poichè non vi sono determinati requisiti?
     
  3. federica brugnolo

    federica brugnolo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Poichè per il nostro comune di residenza gli appartamenti di nuova costruzione devono avere per forza un rispostiglio di almeno tot metri (non ricordo esattamente quanti )
     
  4. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Quindi di per se non è il bagno ma il ripostiglio, contattate un tecnico del luogo che possa vedere quale soluzione poter fare.

    Ciao salves
     
  5. federica brugnolo

    federica brugnolo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Se la soluzione era così semplice non scrivevo qui.... =) scherzi a parte, l'abbiamo già contattato e la risposta è stata chiara: si deve eliminare il bagno!!
     
  6. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Puoi postare la piantina della casa con indicata l'esatta la superficie minima da destinare a ripostiglio?

    Se vuoi puoi farlo qui o in mp, sempre se ne hai la volontà.

    Ciao salves
     
  7. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    la soluzione è semplice ... ho compri la casa come vuole il costruttore o tutto all'avvocato in quale con un compromesso firmato la vendita di una casa con 2 bagni e relativa planimetria , non avrà problemi a vincere la causa con relativo rimborso delle somme versate a titolo di acconto o del doppio delle somme versate a titolo di caparra confirmatoria.
    Inutile girarci intorno sono solo queste le due soluzioni, auguri e qualsiasi cosa farai sarà quella giusta :innocente::ok:
     
    A Bagudi, enzo6, La Capanna e 1 altro utente piace questo messaggio.
  8. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    L'agente immobiliare ha correttamente risposto che non era a conoscenza delle piantine catastali in quanto non esistenti al momento del preliminare.
    Non vedo nessuna sua responsabilità.
    Ed i promissari acquirenti ben sapevano che quelle che hanno visto non erano piantine catastali.
     
  9. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Smonta i sanitari e li rimonti dopo il rogito.
    Il costruttore non è stato corretto, ma condivido interamente Troise : non ci sono altre cosa da studiare. O compri o recedi per inadempienza della controparte.
     
    A enzo6 piace questo elemento.
  10. irma

    irma Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Hai verificato questa richiesta? E' previsto realmente un ripostiglio in casa?La norma potrebbe essere soddisfatta da una cantina o soffitta, che magari ha a disposizione?
    Per il bagno il tecnico ha valutato la possibilità di chiedere parere, all'Azienda sanitaria, per tenerlo in deroga?
     
  11. ImmFerraro

    ImmFerraro Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Se tu hai firmato un preliminare con allegate le piantine dell'appartamento, e al momento del rogito la situazione di fatto non è più quella sottoscritta dalle parti, puoi semplicemente chiedere la risoluzione del contratto e farti restituire il doppio della caparra che hai lasciato. Il costruttore non ha l'obbligo di farti uno "sconto" se vuoi comprarla comunque.
    Il diritto alla provvigione sorge alla conclusione del contratto preliminare, ma da collega, non si lavora così male!! Il cliente va seguito fino al rogito, risolvendo tutte le "beghe".
     
    A La Capanna piace questo elemento.
  12. enzo6

    enzo6 Ospite

    Dubito fortemente esista in italia un comune che autorizzi un secondo bagno nuovo di neanche 2 mq (mi sembra di capire)
    Questo l'AI lo sa benissimo o lo dovrebbe sapere.
     
  13. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Non trovo questo dato : neanche 2 mq. Puoi cortesemente indicarmi dove se ne parla ? Grazie.
     
  14. enzo6

    enzo6 Ospite

    federica aveva scritto: "un minuscolo rispostiglio largo 60cm"
     
  15. irma

    irma Membro Attivo

    Privato Cittadino
     
  16. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    La planimetria catastale deve essere identica allo stato di fatto al momento del rogito DL. 78/10. Il wc è un abuso edilizio bello e buono che difficilmente può essere sanato. Se si acquista un immobile che ha problemi di regolarità edilizia o catastale (fiscale) se ne assumono onori e oneri.
    Mi spiego, tu acquisti oggi perchè di fronte al notaio nessuno dice niente, dichiarando il falso, anche perchè grazie a quello sconticino la cosa diventa apparentemente intereresante. Un domani che vorrai rivendere, il problema c'è ancora, e magari con qualche aggravante, perchè nel frattempo sono cambiate le leggi diventando più restrittive e più onerose per le sanatorie o quant'altro. Quindi quello sconticino potrebbe costare molto di più. Oppure consideriamo l'eventuale perdita d'acqua nel bagno .... danni al vicino, esce l'assicurazione e cosa vede? Un bagno al posto di un ripostiglio. Se piace quella casa, bisogna pretendere sia regolare.
     
  17. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Federica ha chiaro il quadro attuale.
    Io ribadisco il consiglio di smontaggio e rimontaggio dei sanitari, ora ed in caso di futura rivendita.

    Non pensi Federica che sia facile avere indietro la doppia caparra, e soprattutto non caldeggi l'idea di avere indietro i soldi della provvigione.
    Forse è meglio mettere in atto il mio suggerimento "pratico", invece di rovinarsi il fegato per anni foraggiando avvocati.

    Non c'è l'arresto per avere dei sanitari in cantina !
     
  18. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Certo non si arresta nessuno per un bagno abusivo, ma sicuramente pagherà qualcuno per quel bagno abuso.
    L'importante è esserne consapevole.
     
  19. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    l'abuso edilizio è un reato penale :innocente:
     
  20. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Per la precisione linguistica, basta dire "reato". Il reato è penale !
    Avere dei sanitari imballati in cantina non è reato.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina