1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Ro85

    Ro85 Ospite

    Buongiorno, io sono interessata ad un appartamento, lo vado a viosionare, decido che mi piace, viene fatta una proposta d'acquisto vincolata al mutuo comprensiva di arredamento. La proposta viene accetta dai venditori ma in fase di perizia viene bocciato il mutuo in quanto l'immobile non è conforme. Facciamo tutto l'iter per annullare la proposta, l'AI mi ritorna l'assegno e siamo apposto. Ieri ci troviamo con i venditori per capire cos'è successo. E' venuto fuori di tutto, siamo tutti stati presi in giro in quanto oltre alle irregolarità dell'appartamento che l'egenzia non ha controllato prima di vendere, i venditori erano sicuri che fosse tutto ok perchè loro avevano un mutuo attivo sullo stesso. Veniamo quindi a sapere che avevano dato un mandato di sei mesi all'agenzia, mandato che era scaduto da un pezzo quando siamo andati noi a visionarlo! Ora, la trattativa non è andata a buon fine, noi siamo intenzionati però a capire cos'è successo e anche a rivalutare l'appartamento se i proprietari sistemano. L'agenzia ha diritto di chiedere la sua percentuale ugualmente nel caso in cui ora si decidesse di fare l'affare?
    Ribadisco che il mandato era scaduto e che ci sono delle carte che affermano che è stato tutto annullato!

    Ciliegina sulla torta siamo venuti a sapere che a qualla cifra l'appartamento veniva venduto senza mobili, invece l'agenzia sostenava (solo con noi) il contrario per tenerci buoni. Ci avrebbe detto della cosa solo al rogito, quando i giochi erano stati fatti! NON è DA DENUNCIA!?
     
  2. rossana25

    rossana25 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Io credo che da denuncia sono i proprietari che prima di mettere sul mercato un immobile dovrebbero controllare se ci sono le basi per farlo, sembra strano che ci sia un mutuo attivo su quella casa viste le difformità come vedo strano che i propietari non sapessero, dov erano quando hanno chiesto la dicumentazione della casa per consegnarla alla banca???!!! :shock::shock::shock:
    Per quanto riguarda l'agente dici che il mando era scaduto da tantissimo tempo ma nonostante tutto il propietario ha firmato la tua proposta di acquisto quindi credo ci sia stata la convenienza di tutti quanti a far continuare la trattativa con la mediazione dell'agenzia stessa....l ultima cosa che resta in piedi sono i mobili ma anche in questo caso come fai a sapere della buona fede dei proprietari......Onestamente credo che tu acquistando quella casa dovrai pagare la provvigione come i proprietari....
     
  3. Ro85

    Ro85 Ospite

    Loro erano tranquilli in quanto il mutuo è passato. Non passa se c'è qualcosa che non va.
    Se l'agenzia prende l'incarico, si informerà di verificare cosa sta vendendo!?
    Comunque è stato firmato tutto ma anche annullato tutto. Quindi potenzialmente l'agenzia ha fatto il suo (o non lo ha fatto in questo caso secondo me) e si è chiuso tutto. Ho vincoli ugualmente nel pagarla?
     
  4. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Secondo me devi pagarla, eccome. Tra l'altro, non mi convince per nulla la versione dei proprietari, e inoltre è sempre il venditore il responsabile di eventuali difformità, il mediatore è responsabile semmai di non averle comunicate se di sua conoscenza o da lui conoscibili, ma una perizia tecnica è dovere del venditore e minima prudenza per l'acquirente, inoltre mi pare che questo non sia poi così ostativo, visto che a quanto pare, ora concludi.... ;)
     
    A smoker, andrea boschini e Sim piace questo elemento.
  5. Ro85

    Ro85 Ospite

    Non stiamo concludendo in realtà. Le cose sembrano poco chiare, vogliamo solo andare a fondo e nel caso ripensarci. Però non è giusto pagare se non è autorizzata a vendere perchè mandato scaduto. C'è una legge in merito?
     
  6. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    NO, perché non è lecito ne legittimo. LA legge dice il contrario: "il mediatore ha diritto alla provvigione per ogni affare concluso grazie al suo intervento", il famoso "nesso causale" che si verifica grazie al "contatto sociale" (e quindi non con cartelli o annunci :D).
    Il mandato, che non è mandato (ma non lo sanno nemmeno la maggioranza degli agenti immobiliari quindi ti perdono) ma un incarico non conta praticamente nulla, è solo frutto delle menti perverse dei mediatori che hanno fatto una confusione totale nel loro lavoro nel goffo tentativo di avere tutele e capestri vari a loro favore, facendo confusione nella testa loro (arrivando a pensare che gli incarichi coinvolgano anche gli acquirenti) e in quella degli utenti. L'incarico non è quello che fa nascere il diritto alla provvigione di un mediatore, che invece nasce dal codice civile Libro IV (delle obbligazioni) Capo XI articoli dal 1754 in poi.
    Devi pagare, quindi meglio se non scavalcate l'agenzia, perché a mio parere state mettendo in atto una frode al mediatore, che tra privati è devastante anche sotto il profilo fiscale e penale, se al rogito dichiarerete il falso sostenendo di non essersi serviti dell'opera di un mediatore.
     
    A smoker piace questo elemento.
  7. Ro85

    Ro85 Ospite

    Anche se il mediatore non si è comportato bene omettendo alcune cose e mettendoci uno contro l'altro?
    Ribadisco che ci sono delle carte che dicono che l'affare non è andato a buon fine. Non si interrompe così ogni legame con l'agenzia?

    Possibile che si tuteli solo le agenzie?
     
  8. rossana25

    rossana25 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    è cosi' Ro85, l agenzia immobiliare nel mio caso ha messo in atto una vera e propria turbativa di mercato io ne ho le prove e i testimoni (l ex proprietaria) all atto ho dichiarato di essermi avvalsa dell operato della stessa l ho pagata e poi sono andata alla camera di commercio ufficio relazione con il pubblico e ho fatto il mio raclamo, vedremo come andrà a finire....tu devi pagare in ogni modo loro la provviggione che sia siano comportati male o meno ma ti ripeto io valuterei bene i proprietari....
     
    A pensoperme piace questo elemento.
  9. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    E' proprio un tuo pallino eh?!?!?! Nessun goffo tentativo/capestro/confusione: solo un modo per lavorare meglio (probabilmente piu comodo) senza confusione ed eliminando (perchè no) la concorrenza di AI ingordi e spesso scorretti. Per un AI serio e scrupoloso l'incarico spesso equivale a vendita sicura e tranquilla.
    Pensarla diversamente non è un reato, ma dare informazioni come quelle agli utenti è fuorviante
     
  10. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Caro granducato, non sono fuorvianti, è la verità, basta leggere il forum dove agenti immobiliari chiamano mandato l'incarico, pensano che l'acquirente debba pagare in presenza di esclusiva anche se non passa da loro, come è pieno di gente che scrive "ma se il mandato :rabbia: è scaduto, perché devo pagare?" e altre amenità e storture. Il capestro nell'esclusiva c'è eccome, a mio parere. Negare tutto questo è fare il verso allo struzzo.

    Aggiunto dopo 1 :

    Esatto, prima si paga e poi si contesta l'operato semmai, fare in altro modo, facendosi giustizia da soli è rischioso.
     
  11. Ro85

    Ro85 Ospite

    Non ci sto a capire più niente
     
  12. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare



    Essendo mediatore dal 1981, vorrei farvi presente che quando sono entrata nel momdo immobiliare (1978) esistevano SOLO incarichi in esclusiva e niente altro e si lavorava solo su esclusiva.

    Su verbale lavoravano solo i mediatori di piazza che usavano la stretta di mano per concludere un accordo, ma erano rispettatissimi e nessuno si sarebbe mai sognato di mettere in dubbio la parola o l'accordo...

    Si è andati avanti per tanti anni solo così, quindi non è un'invenzione recente della categoria per mettere capestri, come ritiene Pensoperme, e devo dire la verità, si lavorava benissimo !

    Quando sono nati i Franchising, poteva accadere che ti lavorassero "sopra" (come diciamo noi), nel senso che cercavano di farti le scarpe, ma sempre aspettando la scadenza dell'incarico... Poi le cose si sono imbarbarite, ma parliamo degli inizi degli Anni '90...

    Silvana
     
    A andrea boschini piace questo elemento.
  13. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Secondo me ragioni molto sulla tua esperienza. ;) Io ho altri numeri e informazioni.
     
  14. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Oddio, non è che vivessi chiusa nella mia stanzetta...

    Ho lavorato nelle più importanti agenzie immobiliari del periodo (che non erano molte...)e, perlomeno qui a Bologna, si lavorava così.

    Ti dirò di più: nel 1981 abbiamo avuto tutti un'ispezione della Finanza, incentrata proprio sugli incarichi (che, ripeto, erano solo in esclusiva) per vedere se sui suddetti incarichi c'era la clausola del cosiddetto "supero" e alcune agenzie hanno avuto delle forti sanzioni in merito.
    Noi non l'avevamo e abbiamo avuto solo una piccola multa per la mancanza di alcuni bolli su ricevute (....!) e un armadio pieno di scartoffie con i sigilli per due anni....:shock:

    Silvana
     
  15. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Eh sì, quando arrivano loro qualcosa ti trovano sempre :D... sanzioni sul supero? Non sapevo fosse illegale... interessante, sanzioni della GdF per supero sugli incarichi? E in base a quale legge? Secondo me è una leggenda metropolitana che hai sentito... ;)
     
  16. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Leggi in merito non c'è ne sono, per il semplice motivo che se il proprietario non era intenzionato ad avvalersi della collaborazione dell'agenzia perchè era scaduto il mandato, quando è stato contattato dall'agenzia per fissare l'appuntamento di visita, avrebbe dovuto rispondere : " no grazie " chissa perchè quando si tratta di pagare per una prestazione si cercano sempre mille appigli per non farlo, ma mai di non avere la prestazione. Io penso che i proprietari un pò furbetti sapessero molto bene della cosa, perchè qualche anno fa le banche non erano così cavillose come oggi , che fondamentalmente cercano mille appigli per non mutuare, e non c'erano neanche tante obbligazioni legali come oggi.
     
  17. Ro85

    Ro85 Ospite

    Stiamo parlando di un mutuo fatto 1 anno e mezzo fa.. troppo recente..
     
  18. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare


    Beh, il giorno che sono entrati mostrando il tesserino e dicendo "Siamo la Finanza" e sono rimasti da noi due settimane non è stato tanto leggendario...

    Capisco che tu sia molto informato - e ti stimo per questo - ma non puoi negare cose che abbiamo vissuto quando tu forse eri alle medie...

    Silvana
     
  19. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Resta comunque il fatto che se hanno ed hai accettato la prestazione dell'Agenzia non potete ora addurre la scusa che non c'era mandato, per il mutuo qualcuno nella catena di controllo non ha visto.
     
  20. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare


    Mutuo comunque anteriore al 1 luglio 2010.

    Silvana
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina