1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. SceglierCasa

    SceglierCasa Ospite

    L'altro giorno mi è capitato di parlare con un conduttore di un immobile locato, il quale mi ha riferito che quest'inverno, a seguito di una notte particolarmente fredda (il termometro ha toccato i -15°) l'acqua dei tubi di mandata della caldaia si è ghiacciata e ha provocato delle crepe nelle tubazioni e la rottura di alcune guarnizioni.

    Il proprietario, in seguito all'intervento dell'idraulico, ha accollato tutte le spese di riparazione al conduttore.

    Domanda: la spesa di riparazione era realmente da considerarsi a completo carico del conduttore? O doveva essere sostenuta in toto o in parte dal proprietario dell'immobile, in quanto causato da un evento eccezionale, favorito dalla scarsa coibentazione delle tubazioni?
     
  2. Remo Magnatti

    Remo Magnatti Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    :).....il conduttore risponde della perdita e del deterioramento delle cose che avvengono nel corso della locazione, anche se derivati da incendio, qualora non provi che siano accaduti per causa a lui non imputabile. Quindi, in presenza del caso di forza maggiore, il locatore è tenuto a mantenere la cosa in stato da servire all'uso convenuto e ad eseguire tutte le riparazioni necessarie...:soldi:....eccettuate quelle di piccola manutenzione che sono a carico del conduttore; quindi la riparazione del tubo rotto a causa di un fatto seppur raro,prevedibile e che poteva essere prevenuto da una migliore coibentazione è a completo carico del locatore...:fico:
     
    A piace questo elemento.
  3. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
  4. SceglierCasa

    SceglierCasa Ospite

    Grazie Remo per la risposta.
     
  5. Remo Magnatti

    Remo Magnatti Membro Attivo

    Agente Immobiliare
  6. gubossa

    gubossa Membro Junior

    Certificatore energetico
    La spesa per l'intervento é indubitabilmente a carico del locatore. Costui ha il dovere di mantenere in efficienza gli impianti affinchè rendano all'utente locatario il servizio dovuto; nella fattispecie, a prescindere dalla coibentazione delle condotte, il liquido (immagino acqua) che riempiva l'impianto (caldaia, rete e termosifoni) doveva contenere la corretta percentuale di antigelo (miscela di glicole-etilenico) per abbassare il punto di congelamento del fluido alla temperatura giusta (cioè inferiore a quella alla quale si é verificato l'incidente) ed evitare il grave inconveniente.
    Al conduttore spettano anche i danni per il pancato o parziale godimento dell'alloggio locato.
     
  7. asialuna

    asialuna Membro Junior

    Privato Cittadino
    ma se nel caso l'idraulico dicesse che l'impianto si è congelato perchè il onduttore ha spento la caldaia, e non doveva? paga sempre il proprietario?
     
  8. gubossa

    gubossa Membro Junior

    Certificatore energetico
    Non diciamo corbellerie!!!
     
  9. asialuna

    asialuna Membro Junior

    Privato Cittadino
    perdonami... cosa significa?
     
  10. gubossa

    gubossa Membro Junior

    Certificatore energetico
    Che non puoi mettere sullo stesso piano il parere di un tecnico specializzato, con anni di perizie e controversie vissute sul campo e nelle aule dei tribunali con le chiacchiere da bar di un operaio, probabilmente sponsorizzato da un proprietario interessato a fare terrorismo.
     
  11. asialuna

    asialuna Membro Junior

    Privato Cittadino
    perdonami, non sono stata sufficientemente chiara. E' stato l'idraulico "capo", proprio quello che ha installato la caldaia, ad affermare quanto detto sopra, e cioè: "in inverno non si può e non si deve spegnere la cladaia se prima non si svuota l'impianto dell'acqua calda sanitaria e del riscaldamento" L'inquilino ha fatto così, e ne ho le prove perchè siamo intervenuti noi proprietari direttamente, su delega dell'inquilino stesso che al momento non era disponibile in loco, ed entrando in casa l'impianto era settato su spento sul termostato. Quindi reputo che stando così le cose ci siano tutti gli estremi per vedermi ripagato l'intervento.....
     
  12. gubossa

    gubossa Membro Junior

    Certificatore energetico
    Spiacente, ma l'idraulico ti sta mandando fuori strada.
    Era suo preciso dovere caricare l'impianto con la giusta dose di antigelo.
    Ora sta solo cercando scuse per evadere dalle sue responsabilità.
     
  13. asialuna

    asialuna Membro Junior

    Privato Cittadino
    non sono d'accordo con te... in montagna non c'è antigelo che possa bastare...
     
  14. gubossa

    gubossa Membro Junior

    Certificatore energetico
    Pazienza. Me ne farò una ragione.
     
  15. asialuna

    asialuna Membro Junior

    Privato Cittadino
    ...mi interessa la tua opinione. Io non sono idraulico, e sono stufa di essere presa in giro da idraulici o altri tecnici che fanno il loro lavoro senza rispettare le norme, tanto l'utente finale il più delle volte non è in grado di verificare la corretta essecuzione del lavoro. Ho avuto a che fare con idrauilici che faceva il controllo della caldaia in modo fantasioso, riportanto esiti della verifica sul libretto a dir poco risibili... ma l'ho scoperto tardi...quindi si c'è responsabilità dell'installatore della caldaia.... sarà lui a dover pagare i lavori, ti pare?
     
  16. gubossa

    gubossa Membro Junior

    Certificatore energetico
    Molto semplice: rispettare le regole dell'arte significa garantire il buon funzionamento e l'integrità dell'impianto nelle condizioni ambientali in cui si trova "normalmente". Un tecnico esperto e coscienzioso (o un buon idraulico se lìimpianto non è stato progettato da un professionista), deve sapere quale è stata la minima temperatura raggiunta nella località di installazione (non è difficile: si consultano i vari archivi delle stazioni metereologiche disponibili in rete); ottenuto il dato (p.es. ad Alessandria si raggiungono e superano facilmente i - 20 °C), si determina la quantità di antigelo che si deve miscelare all'acqua di carico per evitare che congeli quando è spento.
     
  17. asialuna

    asialuna Membro Junior

    Privato Cittadino
    quindi:
    1) tubi malamente coibentati
    2) mancato inserimento antigelo
    3) probabile mancato collegamento resistenza interna funzione antigelo

    Mi sembra che la responsabilità dell'installatore ci sia tutta, no?
    Per fortura installatore e riparatore, in questo caso, coincidono......
    Come mi consigli di comportarmi?
     
  18. gubossa

    gubossa Membro Junior

    Certificatore energetico
    Semplice: stima dei danni e querela-diffida per l'eliminazione del vizio occulto (mancanza dell'antigelo: attenzione! opera realizzata con fattura, rilascio della documentazione rituale di conformità, ecc) con la richiesta della rifusione del danno subito. Auguri.
     
  19. asialuna

    asialuna Membro Junior

    Privato Cittadino
    certo. ho in mano le fatture del 2007 con la quale è stata installata... mi appoggio all'avvocato o faccio da me?
     
  20. gubossa

    gubossa Membro Junior

    Certificatore energetico
    Meglio partire con una lettera dell'avvocato che richiede i danni. Mi sembra di capire che l'idraulico ha solo installato la caldaia, le tubazioni erano già in opera. La loro coibentazione non c'entra nulla con IL congelamento dell'acqua contenuta all'interno. Quindi non la invocare come difetto perché ti porterebbe fuori strada e l'idraulico potrebbe farsi ragione adducendo la mancanza di coibentazione quale causa dell'avaria. (FALSO!!!).
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina