1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. CianoBG

    CianoBG Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti,
    Sono nuovo di questo forum, inizio questo thread con un saluto per tutti voi.

    Volevo parlarvi della mia situazione attuale per chiedere informazioni o consigli su come muovermi.
    Vivo in una porzione di cascina di tre piani, con due appartamenti distinti, figuranti però come unica casa e appartenenti alla stessa numerazione civica.
    Alla morte di mio nonno, nel 2008, mia nonna ha rinunciato all'eredità in favore di mia madre, che ne è diventata proprietaria. E' stato concesso a mia nonna l'usufrutto.
    Nel 2012, per via di vari motivi, mi sono trasferito in uno dei due locali di questa porzione di cascina, trasferendo anche la mia abituale residenza (non ricordo/non sono sicuro se sono entrato nel nucleo familiare di mia nonna o se ho creato un nuovo nucleo familiare).
    Nel 2015 è venuta a vivere con me anche la mia compagna, non spostando però la residenza abituale.
    Aggiungo, inoltre, che tutte le spese per utenze, tasse e manutenzione (es.caldaia, scarichi etc), sono a carico di mia nonna (usufruttuaria), che però ho dovuto pagare direttamente io.
    Da alcuni anni, però, esistono situazioni abbastanza delicate e antipatiche tra noi (io, la mia compagna e mia nonna) e loro (mia madre e mia sorella).
    Io e la mia compagna, ora, stiamo valutando di andare a vivere da un'altra parte e di valutare un appartamento per mia nonna, per non rischiare di essere magari cacciati di casa, dover sottostare a certe decisioni svantaggiose o così via.
    Non sto ad entrare nei particolari della mia vita e del rapporto con mia madre, ma vi assicuro che sono successe determinate cose, per la quale voglio avvalermi di tutto ciò che è nelle possibilità legali per ottenere giustizia.
    La mia richiesta di informazioni e consigli è questa:
    In questa situazione cosa posso fare per avere vantaggi e benefici rispetto questa situazione?
    Che altre informazioni possono esservi utili per valutare correttamente la mia situazione?

    Vi ringrazio per aver letto e per le vostre risposte.

    Buona Giornata!
     
  2. francesca63

    francesca63 Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Se tua nonna ha l'usufrutto su tutta la proprietà di tua madre, casomai è tua nonna che ha diritto di stare lì e può mandare via tua madre; è l'usufruttuario che può decidere come e chi deve usare la casa.
    Ma sei sicuro che tua nonna ,avendo rinunciato all'eredità, abbia l'usufrutto ?
    Chi glielo ha accordato ? tua madre ?
    Non mi è chiaro quali vantaggi pensi di poter avere.
    Se la proprietà è della mamma e l'usufrutto della nonna tu non hai alcun diritto da far valere.
    Puoi vivere lì, contribuendo alle spese, finche va bene alla nonna.
    Se la nonna non desidera più accoglierti devi cercarti una casa per te.
     
    A CianoBG piace questo elemento.
  3. CianoBG

    CianoBG Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao Francesca,

    ho dimenticato di scrivere che mia madre abita da un'altra parte.

    esatto

    Ho capito che non ho presa sulla situazione.
    Essendo, la nostra, una situazione delicata, voglio trovare un modo per "farla pagare" a mia madre. Non essendo comunque del settore, non so cosa potrei fare (se non posso io, tramite mia nonna) per poter ad esempio vendere l'usufrutto o proprio tutto l'immobile, o far sì che debba prendersi a carico varie situazioni. Chiedevo appunto a voi cosa posso/può fare.

    Scusate se ho detto cose senza senso o così via, chiedo appunto a voi :)
     
  4. francesca63

    francesca63 Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Tu non puoi fare nulla.
    Tua nonna potrebbe in teoria vendere l'usufrutto, ma bisogna considerare che è
    praticamente impossibile trovare un acquirente per un diritto che, comunque, dura solo finché è in vita l'usufruttuario originario (tua nonna).
    Non può vendere l'intera proprietà, che non le appartiene.
    Può in alternativa trovare un affittuario per l'immobile, e naturalmente incassare il canone.
    Può impedire a tua madre l'accesso nell'immobile.

    E' corretto che l'usufruttuario paghi le spese di gestione ordinaria dell'immobile e le relative imposte, mentre la nuda proprietaria (tua madre) è obbligata a pagare le spese straordinarie.
    Quindi se ci sono interventi di manutenzione straordinaria da effettuare (realmente ,per poter usare l'immobile, non pretestuose) tua madre sarà obbligata a sostenerne i costi .
    Altre possibilità non ne vedo.
     
    A CianoBG piace questo elemento.
  5. CianoBG

    CianoBG Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Qualora mia nonna decidesse di andarsene da quella casa?
     
  6. francesca63

    francesca63 Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Mantiene gli stessi diritti che ha ora .
    Fino a che sarà in vita nessun altro potrà usare l'immobile senza il suo consenso, se vuole potrà affittarlo, ma dovrà comunque pagare spese correnti e imposte.
     
    A jos611 e Umberto Granducato piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina