1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Vi sembra possibile che 398 euro di spese annue per un bilocale vengano ripartite dall'amministratore così: € 33,00 al conduttore e il resto al locatore ?
     
  2. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    potrebbe essere, hai il dettaglio? presumo di no...
    probabilmente non c'è amministratore
     
  3. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    è l'amministratore che le ha ripartite.
    Ti allego il consuntivo 2013
     

    Files Allegati:

  4. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    avevo letto il contrario :confuso:: per quello ti ho risposto così al post 2


    le spese del bilocale non sono 398, ma 142.
    398 sono anticipi gia pagati.
    dove vedi 33euro?
     
  5. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    l'ha detto a voce alla prorpietà
     
  6. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    da quello che capisco io qua ci sono 118,51 euro per la proprietà e 24,18 per il conduttore. Siccome è un consuntivo potrebbe anche essere che il nuovo preventivo presenti le cifre che dicevi all'inizio, che però non sono riferite a 398, ma a 142,69 ;)
     
  7. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ok grazie
     
  8. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Il riparto del consuntivo è indirizzato al proprietario, non entra nel merito della divisione tra conduttore e locatore, infatti il primo importo è riferito alle spese generali (compenso amministratore, eventuale polizza globale etc.) e l' altro alla pulizia, utilizzando tabella millesimale differente (scale)... quindi si può dire che l' amministatore non ha fatto nessuna ripartizione tra inquilino e proprietario, anche perchè non è questo il suo compito.
    Ad occhio, penso che, giustamente, la proprietà chieda il rimborso delle spese di pulizia (ordinaria) e circa 10% di quelle generali, ergo in totale € 33,00....

    Smoker
     
  9. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Io penso che le spese della prima colonna (per intenderci) siano spese che gravano comunque sulla proprieta mentre quelle della seconda, che sono servizi, gravano sul conduttore. Potrebbe essere stato fatto un preventivo piu alto come spesso succede

    se non capisco male quello che dici dovrebbe fare circa 36euro, ma credo che la sostanza non cambi ;)
     
  10. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    All'inquilino spetta: spese di manutenzione (es. giardino), spese consumo acqua, spurgo biologica.
    Tutte le altre spese come quelle generali (es amministratore, assicurazione), straordinarie etc, spettano al proprietario.[DOUBLEPOST=1401448145,1401447932][/DOUBLEPOST]
    No assolutamente.
    Il riparto può contenere anche la suddivisione per l'inquilino. Naturalmente è un costo aggiuntivo per il proprietario richiedere la ripartizione delle spese, ma si parla solitamente di 50€ all'anno. Nel riparto compare sia il proprietario che l'inquilino riconoscibili naturalmente dalla legenda e dalla diversa attribuzione delle spese.
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  11. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Non solo, nel bilancio preventivo oltre ad arrotondare i prezzi per eccesso, si prevede anche una quota come cassa per eventuali interventi di manutenzione o rotture accidentali (lo si trova scritto nelle pagine precedenti al riparto)... anche per evitare che, a causa di ritardi di pagamenti dei condomini e necessità di cassa, il conto corrente del condominio vada in sofferenza.
    L'amministratore scrive appunto che oltre alla cifra di X è stato aggiunto Y (naturalmente il tutto è sempre poi ripartito).
     
  12. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    .... la mia risposta è riferita al riparto postato, leggi bene.....

    Smoker
     
    A ludovica83 piace questo elemento.
  13. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    quello che ho postato è il consuntivo 2013 quando il bilocale non era locato.
    quello che non riesco a capire e se le spese sono in totale € 142 o 398
     
  14. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Sorry da come ti sei espresso, avevo inteso che l'amministratore non fa il riparto...
    Se non entra nel merito.... allora perché parla di suddivisione spese.... tra inquilino e proprietario... :shock:
    E' poi il proprietario che le fa.... sulla base dei suoi "principi"....
     
  15. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    le spese sono € 142. € 398 sono i versamenti fatti negli anni anche precedenti... risulta, inoltre, il credito...

    Smoker
     
    A Umberto Granducato e ludovica83 piace questo messaggio.
  16. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ok grazie
     
  17. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    leggo la tabella allegata: spese amm. ne; ass. e manut. € 118, 51 mm 45 - pulizie, consumi etc. € 24,18.... etc.. in questo riparto non si evidenzia una ulteriore ripartizione tra proprietario e conduttore... però è facile capire perchè la proprietà chieda € 33,00 all' inquilino: € 24,18 sono le pulizie la differenza dal riparto delle spese di amministrazione..... letti gli importi mi sembra corretta la richiesta........

    Smoker
     
  18. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Se lo dice la proprietaria... può anche chiedere all'inquilino tutto... se questi sono gli accordi... ma certo l'amministratore se non autorizzato non può dire nulla a riguardo.
    Cmq anche per me è equa la richiesta della proprietaria.
     
  19. vldigi

    vldigi Membro Junior

    Privato Cittadino
    Dunque, anticipo che la normalità e la trasparenza avrebbero consigliato che il calcolo dei conguagli di fine gestione, da ricevere o rimborsare all'amministratore, fossero separati (inquilino-proprietario ad ognuno il suo), ma a parte questo e dopo semplici deduzioni la conclusione sarebbe molto semplice:
    - ribadiamo il concetto che le così dette quote condominiali mensili versate in conto ai conteggi delle spese finali, sono versate tutte dall'inquilino.
    E' automatico, quindi, che nella divisione delle spese, essendo quelle di competenza dell'inquilino rispetto al versato di modesta entità sul totale generale, nel 99% dei casi porta come risultato una somma da restituire quale rimborso solo e soltanto all'inquilino. Di conseguenza il proprietario in linea generale deve solo rimborsare la quota spese a conguaglio di pari importo a quanto risulta dai tabulati di sua spettanza. Cerco di riepilogare:
    A parte casi sporadici, l'inquilino versa gli anticipi anche in c/spese di competenza del proprietario. Quindi fermo restando che normalmente nulla ha versato quest'ultimo in anticipo nell'anno, se il conteggio finale è globale, all'inquilino, in forza degli anticipi effettuati non solo per se ma anche per il proprietario spetta il rimborso di eventuali differenze.
    Ma non basta perchè, In sintesi, all'inquilino in questo caso spetterebbe oltre la differenza totale risultante a conguaglio, anche il rimborso di quella quota spese anticipate sempre dallo stesso inquilino ed addebitate al proprietario.
    Quindi: Avendo l'inquilino versato nel corso dell'anno in quote condominiali anticipate, il totale di € 398,56, ed avendo a sua volta l'obbligo di rimborsare la quota spese a lui spettante di soli € 24,18, avrebbe diritto ad un rimborso per differenza ovvero 398,56-24,18 per una somma netta di € 374,38. Inoltre, poichè il conguaglio finale è omni comprensivo, come detto all'inizio, il proprietario deve anche rimborsare all'inquilino la somma ripartita per le spese di sua spettanza ovvero € 118,51 dall'inquilino stesso anticipate. Quindi il rimborso della differenza fra le somme totali anticipate dall'inquilino e quelle relative alle spese di sua pertinenza porterebbero ad un totale da ricevere come rimborso di € 256,55 (ovvero totale somme versate - totale spese proprietario e inquilino dovute all'amministratore). Non essendo specificato in nessuna parte del conteggio come possa essere utilizzata la differenza mancante (per es. come fondo cassa da inserire nel successivo bilancio), è bene che l'inquilino sappia che e sempre lui a credito di tale differenza, che in questo caso sarebbe la parte rimanente pari a € 141,91. Attenzione, queste sono somme sempre di proprietà dell'inquilino fino al suo utilizzo od estinzione, non del proprietario. Mi auguro di aver esposto il tutto in una forma comprensibile ai comuni mortali affinchè i grossi volponi non approfittino della loro ignoranza in materia.
    Qualora avessi bisogno di maggiori chiarimenti cercherò di rendere più chiari i concetti basilari di ripartizione su cui si poggiano gli equivoci (a volte anche in mala fede). (vldigi@libero.it)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina