1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. contemporanea

    contemporanea Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Buon giorno a tutti. Ho un quesito da porre.
    il soggetto A formula una proposta d'acquisto al proprietario B riguardante un immobile, al valore di 100. Proposta accettata con caparra di 10.
    Il soggetto A decide di rimettere l'immobile (non ancora rogitato) sul mercato ad una cifra di 120 (100 + 20). Il soggetto C formula interessamento a 120.
    La proposta di A verso B prevede la facoltà di nomina a rogito di persona, ente o società diverse dal proponente.
    Quesiti: chi si presenta a rogito? A quale valore viene rogitato l'immobile? La plusvalenza come viene pagata? Per essere deontologicamente più che corretti, come operare)
    Grazie in anticipo a tutti
     
  2. Sarah333

    Sarah333 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Questo riguarda l'ipotesi di contratto per persona da nominare..non il caso da te sottoposto..



    Questa ipotesi è la classica di chi vende prima a un prezzo e poi ad uno superiore e quì andiamo nella scorrettezza nelle trattative...quindi...non cè nulla di opponibile perchè nulla è stato trascritto...in ogni caso prevarrà chi per primo trascrive il successivo preliminare o atto definitivo, previa responsabilità del venditore A nei confronti di B qualora contrattasse con C.
     
  3. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    chi si presenta a rogito?
    A, B, C.

    A quale valore viene rogitato l'immobile?
    120

    La plusvalenza come viene pagata?
    In questo caso va nei redditi IRPEF perché non deriva da differenza fra costo di acquisto e rivendita, dato che non c'è stato acquisto, quindi non è tassabile al 20% (ma chiedi ad un notaio per conferma)
     
    A contemporanea piace questo elemento.
  4. contemporanea

    contemporanea Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Forse non sono stato sufficientemente chiaro. Non è B (proprietario) che ha contrattato con A e C. Egli accetta la proposta originaria di A e basta. Non contratta con C. Invece A contratta la cessione del preliminare. E' una pratica prevista dall'ordinamento. Questo è certo. Non mi erano chiari i quesiti che ho postato. Comunque grazie dell'attenzione

    Aggiunto dopo 5 minuti :

    Puoi spiegarmi in quale modo l'immobile viene rogitato a 120? Il mio notaio mi dice che viene rogitato a 100 e viene citato nell'atto che i 20 sono stati pagati per il subentro, ma l'immobile risulta acquistato per 100. Cosa qust'ultima che, ovviamente, non piace a C e nemmeno a me. Grazie
     
  5. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Se lo dice il notaio che può mettere in atto una indennità per il subentro da versare a B ci credo, a me non convince; prova a chiedere a un altro notaio; giusto per avere due pareri.
    In ogni caso si presentano in tre Parte venditrice, Parte acquirente e B per incassare i 20 di guadagno (se citi la somma in atto come indennità dovrà presenziare anche chi incassa)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina