1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Mentirosa

    Mentirosa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti, se per cortesia qualcuno puo' aiutarmi, mia madre e' deceduta a gennaio, ma prima di decedere abbiamo aperto un conto corrente postale cointerstaria (mia)desso dobbiamo fare la successione e sul modulo 4 delle agenzie delle entrate chiedono nell'ultima pagina denaro e gioielli. Ora quando mia madre e' deceduta aveva 90.000 euro e siamo in 4 fratelli, ora chiedendo in giro mi dicono non mettere nulla di scritto sull'agenzia delle entrate che dobbiamo pagare (non so cosa dato che manco dall'italia da vent'anni) le tasse sui 90.000 euro, sono andata da un'avvocato e mi ha detto che non dovrei mettere nulla di scritto del denaro sul modulo 4; di andare in posta e prelevare l'intera cifra e dividerla con i miei fratelli, ma vorrei sapere che quando sono andata all'agenzia delle entrate mi hanno chiesto se era la prima casa per tutti e quattro ho detto di si, mi ha detto che devo pagare agevolazione per la prima casa 168.00,poi 168.00 penso per imposta catastale,35.00 tassa ipotecaria, 58.48 imposta bollo , e ancora 2 marche da bollo 14.62 e 19.58 e sono d'accordo dato che lo dicono loro...Allora ecco la domanda, l'avvocato da come ho capito dice che ognuno di noi dipende dalla quota che riceviamo come eredita (90.000 che mamma aveva in posta) per ogni persona che sarebbe 11.250 ciascuno per 3 fratelli ,e per me 56.250, l'avvocato dice che fanno il valore della casa di quanto vale oggi sul mercato, e basandosi sul valore della casa piu' quello che erediti paghi le tasse. Gentilmente se qualcuno mi aiuta ad approfondire tutto questo ....scusate l'italiano sono anche vent'anni che non lo scrivo ......grazie Mentirosa
     
  2. newnewton

    newnewton Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Per legge, deve essere dichiarato il valore di tutti i beni posseduti dal defunto, compresi gioielli ed altri.
    Se alla morte alle Poste erano custoditi dei denari in un conto cointestato (a nome di tua madre ed a tuo nome) di 90.000 euro, nell'atto di successione vanno indicati 45.000 euro, poichè gli altri 45.000 euro sono di proprietà del cointestatario (tua). Se poi, di fatto, i 90.000 euro erano tutti di tua madre sorgerà un problema con i tuoi fratelli.
    Per ritirare gli altri 45.000 euro degli eredi sarà un problema, specie se state all'estero.
    In un caso simile, una banca ha chiesto un atto di notorietà per certificare quali erano gli eredi e per conoscere la quota di spettanza di ciascun.
    Questo può essere fatto in tribunale da un erede, alla presenza di due testimoni.
    La banca poi, per liquidare la somma a ciascun erede, ha chiesto la presenza contemporanea di tutti gli eredi.
    Nel caso in questione, ad ogni erede spettano 11.250 euro. Il conitestatario, invece, ritirerà 11.250 euro più la sua parte di 45.000 euro.
    Per quanto riguarda l'appartamento non ci son problemi. Gli uffici finanziari provvedono al calcolo esatto dell'importo complessivo dovuto.
    Pongo in evidenza che l'Importo che verrà comunicato dagli uffici finanziari deve essere pagato "in solido" dagli eredi. Ciò significa che qualora un erede non pagasse, si rivalgono sugli altri. Tenuto conto di quanto sopra, comunque, un erede puo pagarare l'intero importo e liberare tutti dal debito.
    Ricordate che dal giorno successivo a quello della morte di vostra madre, voi figli diventate di fatto proprietari dell'appartamento e pertanto sullo stesso, da tale data, dovete pagare l'ICI e le tasse (relativamente alla titolarità dell'ICI va fatta comunicazione al comune).
    Non dimenticate di comunicare la morte, allegando il relativo certificato, a tutti gli enti con i quali vostra madre aveva contratti in essere (RAI, ENEL, acqua, gas, telefono, banche, etc), indicando l'erede al quale fare riferimento. Provvederanno loro a comunicare il credito maturato o il debito dovuto.
    Non dimenticate, infine, che nel 2011 dovete fare la denuncia dei redditi 2010 di vostra madre.
     
    A Umberto Granducato piace questo elemento.
  3. Mentirosa

    Mentirosa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve.....vorrei ringraziare a newnewton per le informazioni che mi ha dato....grazie di cuore.
    Ha accennato che nel 2011 devo fare la denuncia dei redditi di mia madre dell'anno 2010,ma mia madre non ha avuto un reddito dato che e' deceduta il 10 di gennaio 2010,io ho anche restituito la pensione di quel mese.Quando sono andata quest'anno per fare la dichiarazione dei redditi di mia madre dell'anno 2009 al caf, mi hanno detto se e' deceduta non si fa.......
    In quanto all'ICI sono andata al comune di roma e mi sono informata, essendo la prima casa per tutti gli eredi, solo 3 degli eredi ci vivano non si paga l'ICI.........Un'ultima domanda signor newnewton uno degli eredi non si vuole presentare per la sua quota dell'eredita alla posta, noi riscuotiamo lo stesso? Grazie e scusi se non sono brava a postare nel forum:)
     
  4. newnewton

    newnewton Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Se tua madre è morta il 10 gennaio 2010, e nei primi 10 giorni dell'anno non ha avuto alcun reddito, non dovrebbe fare alcuna dichiarazione. Utilizzo il condizionale perchè tutto è possibile. A riguardo mi informerei bene con gli uffici finanziari.

    Se uno degli eredi non si vuole presentare, sarà un problema. Nel caso che mi ha coinvolto, la banca ha chiesto la presenza di tutti.

    Se uno degli eredi, non si può presentare, può comunque fare procura notarile a favore di altra persona che, il giorno fissato, si dovrà presentare con tutti gli altri eredi ad incassare.

    Qualora non volesse presentarsi, consiglio di comunicargli formalmente la necessità di presentarsi. Qualora non dovesse farlo, penso occorra denunciare il fatto alle autorità competenti affinchè provvedano di conseguenza (questa, però, è una mia deduzione logica).

    Chi non intende presentarsi, però, può anche rinunciare alla sua quota di eredità (la rinuncia deve risultare da atto formale). In tale caso la sua parte va in quota agli altri eredi.

    Non vi è da meravigliarsi, quando non vi è serenità di rapporto può capitare di tutto e di più.
    Auguri!
     
  5. sanmon

    sanmon Membro Attivo

    Privato Cittadino
    salve anche io sono interessato all'argomento però non mi è chiaro come si paga la successione su la quota facciamo l'esempio di mentirosa e cioè sui 45.000 e su azioni.Da quanto ho capito per ritirare soldi e azioni ci dobbiamo presentare in banca tutti gli eredi o se manca qualcuno con delega? quant'è la quota da dare al fisco su questi 45.000? grazie x l'aiuto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina