1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. cescfabrigas

    cescfabrigas Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buonasera, volevo chiarirmi un dubbio, spero possiate aiutarmi;

    Marito e Moglie senza figli, muore il marito che anni fa aveva ereditato un immobile da suo padre, quindi è un suo bene personale. Il marito ha 2 fratelli.

    Trattandosi di bene personale, la moglie ha comunque diritto alla sua quota su tale bene? oppure il bene è da dividere solo con i fratelli del marito perchè bene personale?

    Grazie mille

    Francesco
     
  2. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Il coniuge 2/3 ( più il diritto ad abitare la casa se è casa coniugale) 1/3 agli ascendenti e/o fratelli/sorelle.

    Mi pare di ricordare che sia così.
     
  3. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Importante sapere se il bene è stato ereditato prima del matrimonio e se il regime dei beni era in comunione o separazione.
     
  4. cescfabrigas

    cescfabrigas Membro Junior

    Privato Cittadino
    Il Bene è stato ereditato dopo il matrimonio e il regine è la comunione dei beni.
     
  5. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    io so che la comunione o separazione dei beni hanno effetto solo in vita, quando una persona muore, separazione o comunione non ha più rilevanza, il patrimonio del de cuis dovrà essere distribuito tra gli eredi come stabilisce la norma del codice civile.
     
    A Luna_ e studiopci piace questo messaggio.
  6. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Bhe una valenza c'e' l'ha. In successione in caso il bene sia in comunione cade solo il 50%.
     
  7. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    naaa...
    ho già risposto io. vedere sopra.
     
    A mwmb2 piace questo elemento.
  8. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    ????e questo cosa c'entra con la tua risposta? Se il bene e' in comunione in successione cade solo il 50% del bene.
     
  9. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Se lo dici te. ok.
    Prego consultare il codice civile.
    Alla voce successione mortis causa.
    Poi fammi sapere.[DOUBLEPOST=1401185541,1401185485][/DOUBLEPOST]
    Ha ragione rosa (sta volta) scherzo Rosa....
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  10. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    La quota del coniuge superstite cambia solo se nell'asse ereditario ci sono i figli.
     
  11. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Qui c'entrano poco le quote di spettanza che non ho messo in discussione. Quello che ho detto e' che cambia se il bene e' in comunione o no.Se non lo e' si dividerà il 100% del bene.
    Se lo e' si dividerà solo il 50% del bene perche' l'altro 50% e' gia' del coniuge superstite.
    Non cambia come si divide ma quanto si divide.
     
    Ultima modifica: 27 Maggio 2014
    A alessandro66 e mwmb2 piace questo messaggio.
  12. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    claro claro od1no, sono d'accordo anche io. In separazione il patrimonio divisibile è al 100 tra gli eredi, così come i beni personali.
     
    A od1n0 piace questo elemento.
  13. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    in questo caso, anche se i coniugi fossero stati in comunione dei beni, il bene non vi sarebbe entrato, poichè ereditato......

    Smoker
     
  14. fausto manca

    fausto manca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Se il bene é pervenuto al marito per successione, questo é solo suo, non rileva che fosse in comunione o separazione dei beni. PyerSilvio ha, sinteticamente, dato la risposta esatta chiarendo qual'é la devoluzione dei beni di proprietà del defunto all'atto del decesso.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  15. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    É un bene personale che fa parte del patrimonio del de cuius. Alla sua morte cade in successione pro quota spettanza tra i fratelli ed il coniuge superstite. A nulla,a tali fini,rileva se il bene é personale o meno.
     
    A alessandro66 e Rosa1968 piace questo messaggio.
  16. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Il bene personale non rientra nella comunione dei beni ma in caso di successione, il coniuge è sempre erede...[DOUBLEPOST=1402384734,1402384711][/DOUBLEPOST]Il bene personale non rientra nella comunione dei beni ma in caso di successione, il coniuge è sempre erede...
     
    A od1n0, Umberto Granducato e Rosa1968 piace questo elemento.
  17. cescfabrigas

    cescfabrigas Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ho capito. Grazie mille.

    Vi chiedo un'altra cosa:

    Se due fratelli ereditano dal padre due terreni, 1/2 a testa di tutti e due i terreni, poi procedono a una divisione per accorpare le loro quote, diventando quindi proprietari di 1/1 di uno dei due terreni, se in quest'atto di divisione dichiarano di essere sposati e in comunione legale, il coniuge diventa proprietario del 50% del bene? oppure resta un bene personale anche dopo l'atto di divisione?

    spero di essermi spiegato.
     
  18. raffaelegiordano

    raffaelegiordano Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    resta bene personale anche dopo la divisione, perché i beni ereditati non entrano in comunione dei beni
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina