1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. m_joi

    m_joi Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buonaserata a tutti e grazie anticipatamente per l''interessamento ed eventuali risposte.

    Mi padre è mancato da poco, già nel 1993 abbiamo stipulato un atto di donazione 50% a testa
    a me e mio fratello, attuali eredi.
    Da ottobre 2006 sono cambiate ancora le norme riguardanti alla dichiarazione di successione
    e quindi pur avendo mio padre solamente un conto corrente ha giacenza superiore al limite esente
    e qiudi dobbiamo compilare e fare la dichiarazione di successione.

    le domande e i dubbi che ho sono:

    1) essendo un cc con giacenza sotto i 30000 euro non paghemo nulla corretto?
    2) tutte le tasse ipotecarie e catastali relative all'immobile furono per il cambio di proprietà pagate a suo tempo nel 1993, ora nel quadro C cosa va indicato e dobbiamo allo stato ancora dei soldi
    pur avendo già regolarizzato il tutto nel 1993?

    grazie per le eventuali risposte
    m_joi
     
  2. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Se ho ben capito, l'immobile è già vostro e non è parte dell'eredità. Per quell'immobile non cè nulla da dichiarare ne da scrivere : NULLA.
    Siete eredi, sempre se ho ben capito, del solo conto corrente ( che poi c'era la strada per evitarlo ). La disciarazione di successione è uno dei documenti che la naca chede per l'operatività del conto. Non credo che ci sia nulla da pagare, se non forse piccole cose ( con lo Stato nulla è gratis ).Informati con la banca perchè chiedono qualche altro documento.
     
  3. m_joi

    m_joi Membro Junior

    Privato Cittadino
    si l'immobile è stato donato nel 1993 ...
    ma visto che sul mod. 4 c'è una pagina dedicata alle donazioni e liberalità
    senza indicarne cosi come per la vendita un limite temporale...
    mi è venuto il dubbio.. di riportare l'immobile e magari di ripagare altre tasse
     
  4. fausto manca

    fausto manca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    La dichiarazione di successione deve essere presentata poichè l'importo dei crediti (saldo conto corrente) non rientra nel limite di esenzione; in dichiarazione, oltre l'importo del conto corrente comprensivo di interessi alla data del decesso (onsiglio di chiedere alla banca l'importo esatto che vogliono venga dichiarato) andranno indicati gli estremi dell'atto di donazione effettuato nei confronti degli eredi, attualizzando il valore alla data del decesso. Non ci saranno imposte da pagare salvo che la somma dei valori dei beni donati e relitti, nel vostro caso, superi i due milione di euro. La banca vi chiderà anche un atto notorio effettuato in tribunale o presso un notaio, difficilmente si accontentano di una dichiarazione sostitutiva di atto notorio.
     
  5. m_joi

    m_joi Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie 1000 ad entrambi per l'interessamento e risposte
    anche se purtroppo non mi avete chiarito le idee
    visti i pareri contrastanti....
     
    A H&F piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina