1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. saragenovese

    saragenovese Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno, dunque, mio padre è venuto a mancare un anno fa, proprietario di una casa,noi siamo due figli, mio fratello avendo problemi con equitalia e due figli, pensa di poter intestare la sua quota alla figlia più grande (dicendo che in automatico diventa erede anche il figlio minore), essendo ancora mia madre in vita, lui vorrebbe far firmare mia madre per la rinuncia, in questo caso, io sposata con due figli e con casa di proprietà a cosa vado incontro? in che modo potrei tutelarmi? La loro quota potrebbe essere diversa dalla mia? a quanto dovrebbe ammontare? e cosa potrei fare per evitare che in seguito questa casa possa essere messa in vendita?

    Nella speranza di essere stata chiara,

    Vi ringrazio anticipatamente...
     
  2. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    I debiti con Equitalia chi li ha? Il papà che è venuto a mancare, oppure suo fratello?
    Nel primo caso le soluzioni sono due: rinunciare alla eredità (non solo voi figli ma anche i vostri figli), oppure accettare con beneficio di inventario (diventando quindi eredi ma rispondendo nei confronti di Equitalia soltanto con i beni ereditati e non anche con le proprie sostanze - ovvio che se il valore della eredità è superiore a quello dei debiti, potrete ripartirvi il residuo).
    Nel secondo caso, se cioè i problemi con Equitalia li ha suo fratello, l'escamotage di rinunciare alla eredità per intestare i beni ai propri figli è del tutto inefficace.
    Il codice prevede infatti la impugnazione della rinuncia della eredità quando effettuata in frode ai creditori (art. 524 cc) e certamente Equitalia non esiterà a farvi ricorso.
     
    A AvvOrecchia, Irene1, Bagudi e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  3. saragenovese

    saragenovese Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Gent.mo Avv.,
    La ringrazio per la sua rapidità, cortesia e gentilezza.

    Grazie ancora e buon lavoro!
     
  4. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    ma in caso il fratello "problematico" rinunciasse all'eredita (e convincesse pure la madre a fare altrettanto) l'erede unica non diventerebbe @saragenovese?
     
  5. giovanniEDC

    giovanniEDC Membro Junior

    Agente Immobiliare
    verrebbe comunque impugnata la rinuncia.
    l'unica soluzione sarebbe che uscisse fuori un bel testamento..
     
    A Tobia piace questo elemento.
  6. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    chiaramente.
    ma, se per ipotesi accademica, la rinuncia fosse possibile, i figli non erediterebbero comunque, giusto?
     
  7. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Se un chiamato rinuncia alla eredità, i suoi discendenti possono accettare l'eredità ai sensi dell'art. 467 cc (rappresentazione).
    La rappresentazione opera a favore dei discendenti dei figli e di quelli dei fratelli e sorelle.
     
    A eldic piace questo elemento.
  8. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    grazie mille per il chiarimento. buono a sapersi.;)

    tu segna sul conto, eh che prima o poi saldo :E
     
    A saragenovese e Avv Luigi Polidoro piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina