1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Sandro 7942

    Sandro 7942 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Fonte: Idealista.it

    Mercato immobiliare. Il mattone torinese resiste alla crisi: +0,3% nel primo trimestre 2009
    20. Aprile 2009, 6:00 Torino, Inchieste, Comunicati stampa, Mercato immobiliare

    MERCATO TORINOTengono i prezzi in città: sui quartieri San Paolo - San Donato, ma il centro accusa una prima flessione (-0,6%). E intanto continua la parabola discendente dei prezzi dei quartieri periferici, ma è solo una frenata. Tutto fermo nel mercato torinese nel primo trimestre 2009, dove i prezzi delle case sono rimasti gli stessi di tre mesi fa, con un valore medio di 2.267 euro / mq.

    I dati emergono dall’ analisi trimestrale sui prezzi effettuata dall’ ufficio studi di idealista.it su un campione di 759 immobili di seconda mano presenti nel portale un aumento modesto per un mercato che non fa registrare particolari sussulti da alcuni mesi e dove il prezzo di un appartamento di 68 mq - la dimensione standard degli immobili presenti a Torino secondo idealista.it - è di circa 154mila euro.

    Per la prima volta da quando esiste questa statistica, il centro storico (zona Centro - Crocetta) registra un timido calo dei prezzi (-0,6%), in controtendenza rispetto agli aumenti deboli dell’ ultimo semestre del 2008. Il costo medio per abitazione comunque resta nella fascia al di sopra dei 3mila euro, a una media di 3.034 euro / mq.

    Prosegue lenta la parabola discendente dei prezzi dei quartieri periferici di Santa Rita - Lingotto - Mirafiori (-1,2%; 2.166 euro / mq), mentre rallenta la discesa delle quotazioni nella zona di Aurora - Rebaudengo (-0,1%; 1.682 euro / mq) - area a nord est della città - che comunque resta la più economica della città

    Stabili le quotazioni nelle zone popolari di Borgo Vittoria - Vallette (0,3%; 1.921 euro / mq), i prezzi crescono solo nei quartieri San paolo - San Donato (1%; 2.370 euro / mq), gli unici a confermare il trend positivo già registrato nel dicembre scorso

    Per la zona collinare di Vanchiglia - Borgo Po - Moncalieri (Torino est) non è stato possibile far emergere un dato di riferimento a causa di un’ offerta immobiliare particolarmente esigua. Tuttavia le quotazioni delle case di questa parte della città si confermano tra le più elevate: si va dai prezzi più accessibili delle case nell’area che costeggia il po, agli oltre 5mila euro/m2 per un appartamento nella zona collinare.

    Nota metodologica: il rapporto trimestrale riguardante il mercato degli immobili in vendita a Torino è basato su un campione di 759 abitazioni inserite nel database del portale da utenti privati e professionisti del settore.

    La città è attualmente suddivisa in 6 zone, ognuna delle quali deve presentare un numero di annunci non inferiore a 50 per consentire una sufficiente standardizzazione dei risultati. Sono sistematicamente escluse dal rilevamento le case con giardino e quegli immobili i cui prezzi indicati dagli utenti risultano chiaramente sproporzionati rispetto al valore di mercato di una determinata zona della città. Tale scarto è stato misurato mediante il calcolo della deviazione standard che consente di ridurre eventuali distorsioni rispetto al valore medio atteso nel calcolo del prezzo al mq.

    idealista.it



    L'articolo sopra riportato rispecchia quelle che sono le RICHIESTE attuali del mercato di Torino e provincia.... ma sorge spontanea una domanda


    [center:q8x2bupj]Tengono più duro i venditori o gli acquirenti?[/center:q8x2bupj]


    Nella "piccola" realtà eporediese mi scontro quotidianamente con venditori che semprano vivano di chissà che rendite e continuano a voler stravalutare i propri immobili; d'altra parte è sempre più ferrea la convinzione di molti potenziali acquirenti che la "bolla immobiliare" stia scoppiando e quindi tendono a svalutare drasticamente i pochi immobili che sono già al giusto prezzo.

    Insomma, ad Ivrea si è creato quel circolo vizioso tale per cui per colpa di qualche dissennato venditore che tenta l'affare della SUA vita, ne fanno le spese i venditori che hanno realmente necessità di vendere e chiedono un prezzo di mercato equo!

    E' così anche nelle vostre realtà?
    Vi prego, confortatemi e non lasciatemi la sensazione di essere l'unico ad assistere a questo fenomeno!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina