1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Medsim

    Medsim Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Premessa:

    Vivo in un appartamento in affitto in un residence, la mia abitazione è situata al piano terra con antistante giardino di proprietà non recintato che si affaccia sull'area condominiale del suddetto residence.

    Il comune in cui vivo non è coperto dal servizio internet ADSL su rete fissa e, vista la scarsissima copertura dei telefonini, è anche praticamente impossibile utilizzare le famose e nemmeno così convenienti chiavette.

    L'unica alternativa è quella di ottenere il servizio tramite un'antenna WI-FI che altri condomini, 3 per la precisione, hanno provveduto ad installare.

    Ho chiamato il tecnico che ha effettuato sopralluogo nel mese di aprile dicendo che la mia abitazione è raggiunta dal servizio ed è quindi possibile installare l'antenna. Nel mentre del sopralluogo è apparsa la vecchia del condominio che per "comodità" chiameremo lavecchiachenonsifamaii****isuoi :) dicendo che era vietato montare antenne sulla facciata del condominio e che quelle presenti sarebbero presto state rimosse, presto secondo lei o secondo i suoi sogni.

    Sta di fatto che contatto l'amministratore, via fax perché parlarci è impossibile, 15 telefonate e non c'è stato verso di trovarlo o di essere richiamato. E dopo ben 45 giorni si degna di rispondermi alla mia richiesta di installazione antenna con un fax di una sola riga didenco che la mia richiesta non può essere autorizzata, senza spiegarmi perché e percome.

    Allora ho deciso di informarmi ed ho scoperto che io posso mettere questa antenna e così feci, installandola però nel giardino di proprietà con il totale accordo del mio padrone di casa, dopo un mese o poco più arrivò una minacciosa raccomandata dall'amministratore, sicuramente incalzato da lavecchiachenonsifamaii****isuoi dicendo che entro 5 giorni dovevo rimuovere l'antenna posizionata su area condominiale, evidentemente non si è nemmeno preoccupato di venire di persona a vedere dove era posizionata visto che è nel giardino privato, senza però citare nessuna legge per cui questa antenna debba essere rimossa.

    In conclusione io risposi all'amministratore citando articoli e sentenze per cui quella antenna può e deve rimanere dov'è.

    Riporto un estratto della raccomandata da me inviatagli il 21-05-09:

    In tutta risposta sabato ho ricevuto una convocazione dal giudice di pace per il giorno 15-12-09 per risolvere la questione relativa l'antenna.

    Ora vorrei sapere come vi muovereste, io ritengo di non doverla rimuovere e sono pronto ad affrontare anche una causa legale, la cosa che mi fa innervosire è che tutte queste spese poi ricadono sul codominio ed anche su condomini con cui ho un buon rapporto e che nulla hanno avuto da dire sul fatto che mettessi questa antenna.

    In seguito allego delle foto dell'artefatto in modo che anche voi giudicate la fastidiosità dell'oggetto.

    [​IMG]

    [​IMG]

    Ringrazio chi ha avuto la pazienza di leggersi tutto e rispondere.
     
  2. Elisa Vicariotto

    Elisa Vicariotto Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Per rispondere al tuo quesito, sarebbe fondamentale conoscere il contenuto del regolamento condominiale. Se, infatti, all'interno del regolamento vi è una norma che vieta tali installazioni, non potresti che adeguarti. In caso contrario, vige il principio del rispetto del decoro architettonico (ma dalle foto non mi pare sussista il problema) e del divieto di immissioni dannose alla salute.
    Ti segnalo peraltro che se l'amministratore ti ha citato in giudizio, dovrebbe aver preliminarmente convocato un'assemblea e raccolto il consenso della maggioranza dei condomini.
     
  3. Medsim

    Medsim Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Di certo non ha convocato un'assemblea dato che nei sarei dovuto essere informato in quel caso.

    Il regolamento condominiale scaturisce dalla volontà dei condomini ed una delibera assembleare che dichiari l'impossibilità di posizionare tale antenna sia su area condominiale che su area privata è nulla in base alle sentenze da me citate prima e di cui ho già reso edotto l'amministratore, pertanto mi chiedo cosa vogliano ottenere facendomi convocare da un giudice di pace, che è cosa diversa che citarmi in giudizio.
     
  4. Medsim

    Medsim Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    HO notato ieri che questo è un argomento dove anche gli amministratori hanno parecchie lacune, parlando con un legale specializzato in faccende di condominio ed immobiliari in genere, ho ricevuto conferme sulle leggi e sentenze da me conosciute che mi permettono di installare l'antenna non solo su area privata in un condominio ma anche su aree comuni e/o lastrici solari a patto di non privare gli altri condomini del medesimo diritto.

    Quindi ho gli elementi per chiudere a favore la questione, un regolamento condominiale, anche nel caso dichiarasse apertamente che tali antenne non possano essere posizionale, non ha valore di fronte alle leggi sello stato visto che nella sua stesura deve attenersi ad esse.
     
  5. paolo ferraris

    paolo ferraris Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Come amministratore e come "umano"...direi che tu sei nel diritto...il giardino è Tuo se ho ben capito...bisogna cmq leggere bene il regolamento contrattuale cosa recita...perchè è l'unico che può vietarti di mettere l'antenna come piantare alberi d'alto fusto...in ultimo ho notato che le altre antenne sono sulle facciate...perchè non sono state messe sui tetti?...visto che sono pure basse le strutture...cioè, visto che le villette sono recenti presumo che il Regolamento Contrattuale esista e reciti che le antenne (di qualunque genere...non centra qui il diritto all'informazione) non possano essere piazzate sulle facciate e nei giardini (del tutto logico...a prescindere...), dunque possano essere piazzate sui tetti...
    Saluti!
     
  6. Medsim

    Medsim Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Grazie per la risposta Paolo.

    Le antenne non sono state messe sui tetti per il seguente motivo, non c'è stato l'accordo per mettere un unica antenna condominiale sul palo dell'antenna e quindi ogni condomino si è dovuto arrangiare.

    Ti confermo che il giardino su cui è stata messa l'antenna è di proprietà dell'appartamento e non rientra nell'area condominiale di comune utilizzo.

    Nel mio residence ci sono due o tre persone che hanno la pretesa di comandare oltre i loro confini di competenza e causano non pochi fastidi.

    Ad ogni modo le leggi citate dimostrano, come confermatomi dal mio legale, che il diritto d'antenna prescinde ogni regolamento condominiale, un'antenna come utilità non può essere equiparata ad un albero.
     
  7. paolo ferraris

    paolo ferraris Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    mmhmm...è vero...però il diritto all'informazione che tu citi non viene leso se invece che nel giardino si impone, e non solo a livello di Regolamento Contrattuale ma anche, per esempio, Comunale che può imporre che le antenne satellitari siano messe centralizzate eo sui tetti e non sulle facciate (peresempio nei centri storici)...vero è che non cè stato accordo... ma di questo il Giudice di Pace darà colpa a Voi non alla parte che vuole vengano rimosse le antenne...che per mero costo di installazione è stato più semplice e meno oneroso installare su facciata eo giardino...(sbaglio?)...in ultimo potreste dire cmq che se i tetti del comdominio non sono "agibili" per la mancanza delle linee "salva vita" nessuno si è preso la responsabilità di mandare i tecnici sui tetti eo loro si sono rifiutati...ma è un "diversivo"...
     
  8. Medsim

    Medsim Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Un giudice di pace non ha modo di dare la colpa a nessuno, lui ufficializza solo un accordo liberamente preso dalle parti oppure mette agli atti il fatto che un accordo non sia stato trovato per una futura causa legale.

    Io sono arrivato in quel residence in Aprile, quando gli altri condomini avevano già installato le loro belle antenne nei termini stabiliti dalla legge. Io non ho fatto altro che seguire la stessa linea di condotta senza però posizionarmi su parte comune.
     
  9. Elisa Vicariotto

    Elisa Vicariotto Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Non so a quali sentenze tu faccia riferimento. Per quanto mi riguarda, confermo quel che ho scritto ieri.
     
  10. Medsim

    Medsim Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    sentenza 5300 del 1985 della Cassazione la quale ha stabilito che: "il diritto primario all'installazione di antenne sul lastrico solare condominiale prevale sulla volontà dell'assemblea dei condomini”. Sulla base di queste norme la delibera assembleare che vieta l'installazione di un'antenna è da considerarsi nulla..."
     
  11. paolo ferraris

    paolo ferraris Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    APPUNTO....qui si parla peraltro del Lastrico Solare...cioè del tetto...che magari era in uso esclusivo di qualcuno dei condomini che ne voleva vietare l'uso agli altri per installarvi la propria antenna...ecco in questo caso hai ragione in pieno e la sentenza è giusta...ma il Tuo caso è "leggermente" diverso...il fatto poi che gli altri condomini abbiano fatto uguale non Ti autorizza a fare altrettanto e la signora BEEP...potrebbe aver ragione (anzi ce l'ha) se il REgolamento Contrattuale recita quello che abbiamo già detto...punto...vorrei darti piena ragione e Ti sono vicino dal punto umano ma rischi che la sig.ra BEEP rida beffarda e brindi con l'amministratore alla Sua vittoria....ehehehehehe...
     
  12. Medsim

    Medsim Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    APPUNTO....qui si parla peraltro del Lastrico Solare...cioè del tetto...che magari era in uso esclusivo di qualcuno dei condomini che ne voleva vietare l'uso agli altri per installarvi la propria antenna...ecco in questo caso hai ragione in pieno e la sentenza è giusta...ma il Tuo caso è "leggermente" diverso...il fatto poi che gli altri condomini abbiano fatto uguale non Ti autorizza a fare altrettanto e la signora BEEP...potrebbe aver ragione (anzi ce l'ha) se il REgolamento Contrattuale recita quello che abbiamo già detto...punto...vorrei darti piena ragione e Ti sono vicino dal punto umano ma rischi che la sig.ra BEEP rida beffarda e brindi con l'amministratore alla Sua vittoria....ehehehehehe...[/quote:2hzcq29h]

    Da mie indagini e da consulenza legale mi sa che avranno ben poco da festeggiare.

    Mi spiego, se la cosa è permessa su lastrico solare e su parti comuni, ed in quanto amministratore dovresti sapere che la facciata di un condominio è parte comune, a maggior ragione il giardino dove è installata l'antenna non è parte comune bensì area privata e quindi al di fuori della regolamentazione sulle parti comuni. L'impatto architettonico è minimo, in altezza non oltrepassa i limiti imposti pertanto è assolutamente nel diritto mantenerla e ti assicuro che andrò per vie legali fino a dimostrare di essere nel giusto.
     
  13. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Caro Medesim
    Non hai nulla da temere, come da te espresso ci sono varie sentenze di tribunali, che attestano che le antenne non possonoessere vietate.
    L'unica cosa , che potrebbero adduirre e' il fatto di fartela posizionare altrove, se l'effetto e' lo stesso come ricezione per te.
    Io ci sono passato con un certo a. Venditti (cantante) che ha messo una parabolica quasi sul cancello di ingresso della palazzina dove abitava.
    Tutti hanno cercato di farla togliere, ma nessuno ci e' riuscito ha cvinto tutte le cause promosse in virtu' dell'articolo della costituzione da te citato.
    Quando le cose si calmarono e le paraboliche ebbero maggior segnale, si pose quell'antenna insieme ad altre in altro luogo e tutti vissero felici e contenti.
    Cordialmente
    Noel
     
  14. paolo ferraris

    paolo ferraris Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    ...aaaaa....guarda che come amministratore d'immobili non devi insegnarmi nulla (e dal 1978 che lo studio Ferraris è aperto)...so benissimo tutto ciò che cè da sapere e se non so mi informo...ma tu continui a parlare di Polli mentre si tratta di Galline (questa me la segno perchè l'ho inventata or ora...)...cmq senti tienimi informato...come dico io e l'Elisa se il REGOLAMENTO CONTRATTUALE lo vieta (e non mi hai ancora specificato se questo regolamento esiste), secondo me avete fatto un abuso...se invece non cè regolamento tutto quello che dici ha un senso...stop...chi vivrà vedrà cosa dice il giudice di pace...fra parentesi...l'amministratore in caso di violazione del Regolamento non deve fare nessuna assemblea per farvi causa...e basta per altro QUALSIASI CONDOMINO ad agire nei confronti degli inadempienti se l'amministratore latita...(e mi sembra per altro che il collega a tuo dire non sia un fulmine)...io cmq non sono un "amministratore improvvisato" come purtroppo ce ne sono tanti...perchè ancora adesso non siamo riconosciuti e non abbiamo un Albo...anche perchè così ci si paga POCO...anzi POCHISSIMO!
     
  15. Medsim

    Medsim Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Non mi permetterei mai di mettere in dubbio la tua professionalità, ti terrò aggiornato sugli sviluppi, l'attuale amministratore, solo per farmi avere una copia del regolamento, mi sta facendo penare e non poco, avrà qualcosa da nascondere?

    Una domanda visto che ho un vuoto di memoria, nel momento che l'assemblea dei condomini approva un regolamento condominiale successivo a quello contrattuale il primo ha ancora valore?
     
  16. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    Il regolamento contrattuale è allegato all'atto notarile per modoficarlo dovete andare tutti dal notaio ed essere completamente daccordosu ogni punto.

    Il regolamento contrattuale blinda molto ma molto il la gestione delle parti comuni e non solo (animali domestici ecc.) se allegato all'atto notarile.
     
  17. Elisa Vicariotto

    Elisa Vicariotto Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    come sei simpatico Paolo
     
  18. Medsim

    Medsim Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    il mio interrogativo è molto semplice in tutta questa faccenda.

    Nella raccomandata di minacce inviatami dall'amministratore in merito a questa antenna lui sostiene che la presenza di essa è assolutamente vietata, senza citare alcunché se non fare un vago riferimento al regolamento.

    Ora quindi mi sorge spontanea una domanda, come è possibile che a fronte di sentenze le quali, basandosi sulla legge italiana, tutelano l'utilizzo ed il posizionamento di antenne in aree private e condominiali arrivi un regolamento condominiale che scavalchi le suddette leggi? Giusto per capire perché dubito che una riforma giudiziaria nel nostro stato possa farsi a colpi di regolamenti condominiali. :risata:

    Ed infine resta da notare, come evidenziato nelle foto, che esistono altre due antenne analoghe posizionate sulla facciata e che nessuno, distanza di almeno 2 anni, è riuscito a far rimuovere, questo già dovrebbe far riflettere.

    Con me stanno utilizzando il classico giochetto del "facciamolo spaventare così fa quello che diciamo noi", se è così hanno commesso un grave errore.
     
  19. paolo ferraris

    paolo ferraris Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    ...per la prima domanda ha già risposto Roby esaudientemente...inoltre se ci fosse un regolamento solo assembleare allora puoi stare tranquillo perchè in questo caso non può vietare quello che hanno già fatto...su come mai da 2 anni i tuoi vicini hanno messo quelle antenne e nessuno ha detto nulla...non so dirti ...ma non cè nessuna prescrizione...cmq i Regolamenti Contrattuali proprio perchè regolano PATTI fra tutte le parti possono in molti casi anche "limitare" le libertà sull'uso della proprietà ed altro...ecco perchè sarebbe sempre buona cosa LEGGERE ATTENTAMENTE il REGOLAMENTO di un condominio quando si vuole comprare una casa che ha parti in comune con altre proprietà...onde evitare poi spiacevoli sorprese soprattutto sulla suddivisione delle spese....
     
  20. Medsim

    Medsim Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Quello su cui mi sto puntando è che un qualsiasi regolamento, anche se validato con un atto pubblico, non può mai in nessun caso entrare in conflitto con una legge.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina