1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Segnalo alcune particolarità che secondo me rasentano l'anomalia (non oso dire truffa...):

    Intanto c'è da osservare come il SW di compilazione messo a disposizione dai servizi telematici di AdE sia stato concepito: questo non è impostato per vivere di vita propria, e segue pedestremente le istruzioni cartacee del modello Unico. Cosa significa?

    Prendiamo ad esempio la colonna 6 dei righi (sigh) RB1÷RB6: canone di locazione. Sulle istruzioni è riportato il seguente

    Notare poi che è stato previsto un campo specifico , la colonna 13, dove riportare il reddito imponibile.

    Una persona normale si aspetterebbe che il SW si prenda cura lui di effettuare gli eventuali calcoli sul canone annuale effettivo, visto che è prevista la colonna 5 coi relativi flag per differenziare l'imponibile in funzione del regime di tassazione (95%, 75%, 100%, 65%): così come sarebbe stato più intuitivo indicare invece dei codici 1,2,3,4 per l'appunto le medesime percentuali.

    Se così impostato, sarebbe poi stato semplice indicare di riportare nei campi relativi ai redditi imponibili e non , il prodotto tra il canone intero e la percentuale attribuita.

    Invece bisogna pre-calcolare a mano la percentuale variabile a seconda dei casi, del canone da trascrivere. Farlo fare al SW era troppo banale.

    Raccontata questa in fondo banalità, passiamo ad un aspetto che ritengo invece grave e scorretto

    Rileggiamo le istruzioni:
    Immaginate ora che l'immobile sia stato locato in regime ordinario tutto l'anno, ma che il dichiarante abbia posseduto il bene solo per una parte dell'anno, ad esempio perchè deceduto o perchè bene alienato.

    Il canone annuo è quello che è scritto sul contratto (tralasciamo gli adeguamenti Istat per semplicità):
    ti aspetteresti che se scrivi canone annuo 10.000 €, e possesso 1/2 anno = 182gg, l'imponibile risulti di 5000€.
    E qui casca l'asino. Seguendo pedestremente le istruzioni, Il SW riporterà comunque 10.000 €. (non tenendo conto dei giorni, ma solo eventualmente della percentuale di possesso)

    Anche in questo caso, è invece necessario pre-calcolare la quota di canone spettante in funzione dei giorni di possesso (e non solo di durata della locazione, come esemplificato nelle istruzioni). Il tutto anche alla faccia del SW e del computer sottostante .....

    Attenzione: i giorni di possesso sembrano invece essere tenuti in conto se il reddito è derivante dalla rendita catastale (es. fabbricati tenuti a disposizione). Ecco perchè ritengo questa incongruenza un vero tranello per il contribuente.

    Sarebbe gradita una conferma da chi si cimenta in proprio nella dichiarazione !
    E opportuna una verifica dei risultati, per chi si affida ai CAF o commercialisti.
     
    Ultima modifica: 7 Giugno 2014

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina