1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. cinese01

    cinese01 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Buongiorno, da una istruzione reperibile in rete emessa dall'agenzia del territorio, ora agenzia delle entrate, ho appreso che in caso di valutazioni e stime immobiliari occorre riferirsi alla quadratura dell'alloggio lorda ossia tenendo conto anche della superficie occupata dalle murature perimetrali entro un limite massimo di spessore di cm.50 e se la muratura è in comune tale spessore va ridotto della metà. Tale istruzione riferisce che il parametro mq. netto ossia il calpestabile è da considerare solo nella valutazione degli affitti. Un amico agente immobiliare a cui ho chiesto lumi su tale modalità mi ha risposto che solitamente le immobiliari considerano solo la superficie netta, ma senza sapermi poi dare riferimenti normativi che sanciscono tale indirizzo. Vorrei sapere cortesemente in caso di valutazione analitica di un immobile sulla base della capitalizzazione dei redditi netti, a quale parametro affidarsi, la superficie lorda o quella netta? E quale norma stabilisce tale indirizzo? Grazie.
     
  2. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    da noi superficie lorda. Credo che ogni regione abbia però la propria metodologia. In Abruzzo, ad esempio, mi pare di ricordare che prendessero in considerazione anche una % di metratura del condominio
     
  3. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Acquisti anche i muri, ti pare, o solo i pavimenti ??
     
    A PyerSilvio piace questo elemento.
  4. cinese01

    cinese01 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Certo, ho ipotizzato che dietro il valore della quadratura netta indicata come riferimento dall'immobiliarista, potesse essere forfaittariamente compreso anche il valore delle murature, questa della chiarezza dei parametri da utilizzare è importante per avere conforto sulla correttezza della stima analitica, per un confronto di massima sui valori risultanti con quelli indicati nelle vendite delle immobiliari per quella zona e tipologia. Mi fa piacere apprendere che la istruzione della Agenzia delle entrate è fondata ed utilizzata nel campo delle compravendite immobiliari. Grazie.
     
  5. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Al momento che io sappia in Abruzzo, ed a Milano e dintorni, specialmente nel calcolo del nuovo.
    Al di là delle abitudini io sono concettualmente contrario a questa pratica, ma sarei curioso di approfondire perché mi ha stupito l'altro giorno leggere la seguente frase parafrasata dalle parole del buon Righi:
    "osserva Righi, nel sistema dettato dal Dpr 198/1998 non trovano posto gli spazi comuni condominiali, che però, da sempre, commercialmente vengono considerati nel computo generale dei metri quadrati."

    Da sempre?
    E da chi?

    Manca qualche pezzo.
     
  6. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Qualche anno fa, nel Veneto, o almeno in alcune zone del Veneto venivano computate anche le parti comuni, ma solo nel "nuovo", mi risulta...
     
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  7. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Infatti mi ha stupito l'uscita di Righi.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina