1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. luigig

    luigig Membro Junior

    Privato Cittadino
    salve, nel 1990 ho acquistato un immobile con un giardino sul retro.
    questo giardino, all'epoca, era aperto su una strada e nonostante questo vi era un cancellino pedonale.
    sempre nel 1990 ho chiesto il permesso al comune di poter aprire un cancello carrabile per l'auto e mi è stato dato parere positivo.
    ora, passati vent'anni, ho scoperto che la strada dalla quale passavo con l'auto (quella dove avevo richiesto il cancello, per intenderci) è privata!
    è possibile che, nonostante l'errore del comune, io abbia usucapito il passaggio??
     
  2. m.barelli

    m.barelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    Al tuo posto cercherei di capire la situazione della strada

    Le strade private possono essere o private ad uso pubblico (cosiddette strade vicinali) oppure strade ad esclusivo uso privato (strade private in senso stretto o padronali o poderali).

    Se la strada è da tempo chiusa al traffico pubblico con una sbarra o con una segnaletica di divieto di accesso/strada privata allora è ad uso esclusivo privato e tu con l’uso indisturbato ultraventennale hai acquisito di fatto i requisiti dell’usucapione del diritto di passaggio; però, attenzione, una cosa è avere acquisito di fatto i requisiti per l’usucapione un’altra è poterlo dimostrare legalmente e poter istituire a seguito di apposita sentenza (che non è gratis) una servitù con atto da registrare.

    Diversamente può essere:

    -o ufficialmente una strada vicinale con tanto di iscrizione nell’elenco delle strade vicinali che il Comune dovrebbe tenere (se lo tiene) in quanto per la sicurezza della pubblica circolazione è responsabile anch’esso e deve preoccuparsi della relativa manutenzione. In questo caso non dovresti avere usucapito niente, in quanto avevi già il diritto di passaggio.
    -oppure può essere una strada di cui non ci si è mani preoccupati di definirne lo stato perché il Comune o non predispone proprio l’elenco delle strade vicinali oppure non vi ha iscritto la tua strada e comunque non ne ha mai effettuato la manutenzione e, d’altra parte, perché i privati proprietari non si sono mai interessati ad evitarne il traffico pubblico che di fatto è diventato di uso comune. In questo caso se la strada è compresa entro la perimetrazione del centro abitato, da quanto risulta a me, ritengo che possa essere considerata una strada pubblica ed il Comune deve assumersi le proprie responsabilità. Quindi anche in questo caso non dovresti avere usucapito nulla.
    Se la strada è ubicata in campagna forse potrebbe ancora essere suscettibile di essere definita o pubblica (più probabile) o privata a seconda dei casi e sarebbe da vedere meglio.

    Un saluto
     
  3. m.barelli

    m.barelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    Ad ogni buon fine, volevo aggiungere che, se nel primo caso la proprietà ti concede pacificamente la servitù, non c'è bisogno della sentenza.
     
  4. luigig

    luigig Membro Junior

    Privato Cittadino
    sei stato gentilissimo a rispondere..mi informerò meglio in comune, anche se fanno resistenza a farmi vedere le carte!
    grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina