1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. walter78bg

    walter78bg Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti, ho questo quesito da proporvi:
    Mio padre prima di morire (1982) ha diviso il suo terreno per i suoi figli. 4 parti uguali, lasciandoceli in eredità.
    Nel 1991 tre mie sorelle hanno venduto i loro rispettivi terreni a una persona sola.
    Quest'ultimo nel 1996 ha venduto solo una parte delle tre precedentemente acquistate dalle mie sorelle.
    Il problema sorge adesso: Il signore che ha comprato la striscia di terreno, ha recintato completamente anche le altre due, facendo figurare che è solo una proprietà. Volevo sapere, visto che non sono ancora trascorsi 20 anni, termine nel quale sicuramente il vicino rivendicherà l'uso copione, cosa posso fare per evitare tutto ciò? Quel terreno, potrebbe interessarmi per comprarlo. Lui PUO' RECINTARE UNA PROPRIETA' NON SUA (che confina fra l'altro con la mia?
    Grazie mille a chi mi sa dare una risposta.
     
  2. Alberto Bizzotto

    Alberto Bizzotto Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Per chiedere l'usocapione di un bene immobile si deve dimostrare che l'uso della cosa è stato nel corso degli anni pacifico e da buon padre di famiglia, la recinzione di un bene anche di altri va contestato subito o almeno entro un anno dalla data in cui si è venuti a conoscenza del danno.
    Ritornando sul caso dell'usocapione il titolare del bene può inviare mediante apposito atto legale o comunque raccomandata all'usurpatore del bene però con notifica a mezzo del messo notificatore, sarebbe opportuno prendere coscienza della cosa o con consulenza legale che indichi la via formalmente corretta oppure mediante anche il giudice di pace, che con un suo dispositivo interrompe i termini. Ribadisco che comune l'inetrruzione dei termini può chiederla solomente un avente diritto reale.
     
    A walter78bg piace questo elemento.
  3. otello

    otello Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Per interrompere il possesso utile ad usucapire o si interrompe (scusate la ripetizione) fisicamente il possesso oppure si notifica un atto giudiziario vero e proprio (arg. ex artt. 1165 e 2943 cod. civ.).
    La semplice lettera raccomandata, anche eventualmente notificata da un ufficiale giudiziario, non è considerata un atto interruttivo valido dell'usucapione che, pertanto, continua a decorrere.
    Vista l'imminente scadenza del ventennio, suggerisco di rivolgersi quanto prima ad un avvocato e procedere giudizialmente senza indugio.
     
  4. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Prima di procedere con tentativi legali, hai provato a chiedere a che titolo ha recintato il terreno non suo?
    Inoltre, se a te interessa comprarlo hai provato a proporre qualcosa alla proprietà vera?
    E poi il fatto che ha recintato proprietà non sua, ma che confina tra l'altro con la tua, ti ha arrecato danno?...nel senso..ti sta chiedendo soldi per la quota a tuo carico della recinzione?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina