1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. marco tartari

    marco tartari Membro Attivo

    Altro Professionista
    Ho acquistato un casa all'asta gravata da usufrutto, l ' usufruttuario deceduto ma
    la moglie rivendica anche per se il diritto, sostiene che essendo stata in comunione ne ha i
    diritto!
    All'atto di acquisto era presente solo il marito che lo acquistato per sOglio moglie non è
    nemmeno citata nell'atto.
    Preciso che l'usufruttuario è morto prima del decreto, per cui il decreto descrive
    il bene gravato dal diritto , cosa ne pensate???
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Che hai fatto un grande affare, perchè hai acquistato un immobile al prezzo di una nuda proprietà e la moglie non può rivendicare niente perchè l'usufrutto è un diritto reale personale che può essere venduto, ceduto o donato ma non rientra nella comunione dei beni. La moglie potrebbe solo impugnare la vendita all'asta del bene per vizio di forma ( credo ) in quanto se l'usufruttuario è deceduto prima della vendita formalmente il bene al momento della vendita non era più gravato dal diritto di usufrutto e quindi doveva avere un prezzo diverso.Fabrizio
     
    A marco tartari piace questo elemento.
  3. marco tartari

    marco tartari Membro Attivo

    Altro Professionista
    Tu pensa che è più di un anno che sono in possesso del decreto di trasferimento il on la formula esecutiva, hanno fatto opposigiudizio il giudice ha disposto il giudizio, andiamo fine 2013 !
    Questa è la giustizia italiana !
     
  4. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Purtroppo è così
     
  5. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Hai sbagliato dovevi chiedere

    Ricorso ex art. 700 - Il procediento d'urgenza motivandolo che necessiti dell'immobile avresti avuto un'udienza quasi immediata.
     
  6. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Ha ragione studiopci quando dice che hai fatto un grande affare. Hai in effetti pagato una nuda proprietà. Mi spiace per la signora che dovrà lasciare l'appartamento ma sicuramente è mal consigliata da chi le vuol far spendere inutilmente soldi in una causa persa in partenza.
     
  7. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Il problema non è se ha fatto l'affare.
    Tu pensa che è più di un anno che sono in possesso del decreto di trasferimento il on la formula esecutiva, hanno fatto opposigiudizio il giudice ha disposto il giudizio, andiamo fine 2013 !​
    Questa è la giustizia italiana !​
     
  8. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Io credo che chi l'abbia consigliato sia un buon " avvocato " conoscendo i tempi della giustizia Italiana le sta facendo prendere ( ho scritto proprio prendere non perdere ) tempo ... perchè se il motivo dell'opposizione è l'usufrutto che rientra nella comunione dei beni e l'avvocato non sa della cosa.... beh non ho parole... ma siamo sicuri che siano questi i motivi e non altri... tipo ricorso per errata procedura ??? Fabrizio
     
    A topcasa piace questo elemento.
  9. marco tartari

    marco tartari Membro Attivo

    Altro Professionista
    Non sapevo del fatto che avrei potuto chiedere il procedimento di urgenza !

    Adesso è tardi e attenderò dicembre.

    Praticamente il padre aveva acquistato l'usufrutto e il figlio la nuda proprietà che è andata successivamente all'asta, all'atto si sono presentati da soldi.

    Ad acquisto fatto ho proposto il pagamento di una cifra simbolica di 200 € mese come indennità di occupazione, nella casa abita la moglie dell ' usufruttuario,il figlio con la famiglia.

    Mi è stato risposto che io ho solo la nuda proprietà e loro il 100 % dell' usufrutto e che io non ho diritto a niente!! (nemmeno il 50%)

    Con il concorso del loro avvocato mi hanno scritto e riscritto per sollecitarmi inesistenti lavori di straordinaria manutenzione, un gradino scheggiato, una
    finestra che perde acqua e l'intonaco del muretto di recinzione !!!

    Si comportano male con il vicino , questo sta ristrutturando la casa e loro trovano continui pretesti sui confini, sugli affacci delle finestre e gli hhanno mandato dei controlli.


    La casa ha un valore molto più alto, la posizione è buona e a me piace!
    Volevano ricomprarla a un prezzo stracciato, mi hanno detto di avere altri immobili ma di non essere disposti a lasciare il mio.
     
  10. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Nel decreto la casa è stata consegnata come libera o gravante di diritto di abitazione o altro???
     
  11. marco tartari

    marco tartari Membro Attivo

    Altro Professionista
    Sul decreto risulta gravato da usufrutto, era inevitabile ! Infatti l'esecutato ha bersagliato il GE insinuando il suo diritto, necessitava il giudizio e non poteva farlo. Praticamente il GE era a conoscenza della morte dell'usufruttario, ma nella perizia erano riportati tutti e due gli usufruttuari, in quel momento infatti la moglie godeva del diritto essendo in comunione ! I nocciolo è il limite temporale del diritto di usufrutto, a mio parere la moglie condivideva il diritto fino alla morte del marito, alla dipartita dello stesso vi è il consolidamento ! Questo è il mio parere ! Poi , come sapete nel diritto esistono varie versioni, la cassazione non si è mai pronunciata e tuuto è nella libera interpretazione.
     
  12. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Le cose stanno assumendo un aspetto diverso, purtroppo è importante descrivere bene la problematica altrimenti si rischia di dire inesattezze, quello che dici adesso comincia ha cambiare la situazione, perchè le pretese accampate dalla moglie potrebbero essere giuste... a questo punto è importante capire gli atti come sono, perchè l'usufrutto non si acquisisce in comunione per benedizione divina però le cose potrebbero cambiare... mi spiego con un esempio... l'usufrutto è pervenuto al proprietario deceduto perchè ha venduto la nuda proprietà dell'immobile e quest'immobile era fuori dalla comunione dei beni? allora a meno che nell'atto non sia stato chiaramente indicato l'usufrutto a tutti e due la moglie non ne ha diritto... è quindi importante capire e sapere come si arriva all'usufrutto. Fabrizio
     
  13. marco tartari

    marco tartari Membro Attivo

    Altro Professionista
    PAdre i figlio si sono presentati al notaio da soli e hanno acquistato dalla parte venditrice
    uno l'usufrutto e l'altro la nuda proprietà.
    Quindi l' acquisto è a titolo oneroso, nell'atto compaiono solo loro e non le mogli, queste
    non vengono nemmeno citate, quindi non se conosceva nemmeno la data di nascita.

    Successivamente la nuda proprietà del figlio è andata all'asta e io me la sono aggiudicata.

    Questa è la storia

    Credo che la durata dell'usufrutto debba essere parametrata alla cita dell'usufruttuario.
     
  14. marco tartari

    marco tartari Membro Attivo

    Altro Professionista
    Il 13 dicembre 2013 c'è stata l'udienza, adesso ci sono sessanta giorni per ulteriori osservazioni e altri
    40 giorni per il deposito della sentenza.
    ad aprile conoscerò l'esito, saranno trascorsi 3 anni dal decreto di trasferimento.
     
  15. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Non capisco come un avvocato possa far spendere inutilmente soldi sapendo che la moglie, in questo caso, non ha assolutamente alcun diritto sull'usufrutto.
    Se non lo sapesse sarebbe meglio smettesse di esercitare la professione.
     
    A marco tartari piace questo elemento.
  16. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    x Marco Tartari: sei stato assistito durante la procedura....?

    Smoker
     
  17. marco tartari

    marco tartari Membro Attivo

    Altro Professionista
    Sono stato assistito solamente dopo il decreto, poi non è facile trovare avvocati esperti, forse dovevo impugnare lo stesso subito o chiedere la liberazione per
    urgenza.
    Avere i consigli giusti non è facile.
    Comunque la controparte afferma che nonostante che l'usufrutto sia stato acquistato solo dal marito, che solo lui era presente all'atto e che nello stesso non fosse memmeno mensionato lo stato civile del compratore ne se fosse in regime di comunione o separazione, che l'acquisto è comunque in comunione e a loro
    dire la loro assistita ha il 100% dell'usufrutto per acreiscimento automatico!!
    Comunque l'avvocato li ha assistiti bene, sono TRE anni che abitano nella casa senza pagare una lira, se vinco prima di averla libera ci vorranno alytri 6 -8 mesi!
    Considera il risparmio!
    Io la prendo con filiosofia, la venderò allo scadedere dei 5 anni senza pagare plus valenze!!!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina