1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Atticus

    Atticus Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Non ho i soldi per pagare l'IMU,ne per fare il certificato energetico posso vendere casa lo stesso magari sottocosto avvisando il compratore. e, se lui è daccordo, come posso tutelarmi che poi non cambi idea e mi crei dei problemi.magari con un accordo sottoscritto con dei testimoni,o da un avvocato.
     
  2. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Ma il notaio non rogita senza APE
     
    A Umberto Granducato piace questo elemento.
  3. MyRiver

    MyRiver Membro Junior

    Altro Professionista
    Può chiedere al compratore di anticipare il costo dell'Ape e se necessario dell'IMU. Per garantirlo può stipulare un preliminare registrato.
     
  4. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    non vorrei suscitare un vespaio circa la moralità delle offerte di groupon, ma un giorno si e l'altro pure un certificato lo offrono a 50-60 euro.
    se al compratore va bene...
     
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  5. Atticus

    Atticus Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Scusa sono un assoluto ignorante.A chi mi rivolgo per stipulare il preliminare registrato?Avvocato? Notaio?Agente immobiliare
     
  6. Valeria Morselli

    Valeria Morselli Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Il preliminare si fa dal notaio, ma in genere nelle compravendite il notaio lo sceglie il compratore.
    Dunque, se hai trovato la persona che vuole acquistare l'immobile, puoi metterti d'accordo per fare un preliminare con il versamento di una caparra da parte dell'acquirente. Con la caparra paghi l'IMU e fai fare l'APE, dopo puoi procedere tranquillamente con l'atto di compravendita definitivo. L'unico problema sta nel fatto che parte delle spese notarili del preliminare le devi pagare anche tu, mentre quelle dell'atto definitivo spettano al compratore.
    In ogni caso l'IMU la devi pagare tu, non puoi scaricala sull'acquirente e senza l'APE nessun notaio farà mai l'atto di compravendita. Per questo ti suggerisco il preliminare con caparra. :ok:
    Parlo per esperienza diretta: io ho venduto una casa in questo modo qualche mese fa sulla quale avevo un debito di IMU di tre anni...;)
     
  7. Key

    Key Membro Attivo

    Altro Professionista
    Ma tanto semplice:
    Alla caparra confirmatoria accettata paghi l'IMU e fai l'ape.
    Stop
     
    A PaolCercaCasa piace questo elemento.
  8. Atticus

    Atticus Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie, sei stata chiarissima.Sono stato anche da un notaio che non mi aveva spiegato queste cose.Era un pò snob. Il guaio di quella casa è che sul sesto di mia sorella Equitalia ha messo un ipoteca.Anche mio fratello ha debiti con Equitalia ma essendo senza fissa dimora non hanno potuto notificarglieli e non hanno messo ipoteca sul suo sesto.I miei fratelli sono socialmente morti.Fanno lavoretti in nero non riusciranno mai a pagare i debiti con Equitalia,Come tanti artigiani e liberi professionisti travolti dalla crisi.Riuscirò mai a vendere questa casa Per aiutare la mia famiglia?
     
  9. Atticus

    Atticus Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ultima cosa.Sugli arretrati dell'IMU hai dovuto pagare una mora.Se ho ben capito si pagano gli ultimi 5 anni, gli altri vanno in prescrizione
     
  10. MyRiver

    MyRiver Membro Junior

    Altro Professionista
    E' molto difficile che in questa situazione tu possa riuscire a vendere quella casa. Tutto dipende da quanto il potenziale compratore si fida di te, da quanta voglia ha di impegolarsi in una situazione un po' "incasinata" e da quanto ammontano i debiti con Equitalia. Allora la procedura da seguire potrebbe essere la seguente:
    1) stipula di una "promessa di vendita" dove si chiariscono e si evidenziano tutte le criticità sopra esposte,
    2) impegno del venditore e liberare la casa da ogni peso e vincolo pregiudizievole e impeditivo alla vendita,
    3) versamento da parte del compratore di una caparra sufficiente a saldare le pendenze esposte,
    4) impegno a rogitare entro una certa data.

    Siccome il proponente compratore difficilmente si fiderà a consegnarti la somma di cui al punto 3, potreste convenire una modalità di pagamento per step successivi in modo da poter adempiere congiuntamente agli impegni (insomma andate insieme da Equitalia e lui paga per i tuoi congiunti in conto anticipo sull'acquisto, in modo da essere sicuro dell'utilizzo della somma, e così via).

    Inutile dirti che i tuoi fratelli dovranno costituirsi tanto nel preliminare che nel rogito, salvo dotarti di una procura speciale a effettuare tutti gli adempimenti connessi.
     
  11. Atticus

    Atticus Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
     
  12. Atticus

    Atticus Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie,vedo la cosa sempre più difficile.Uno dei miei fratelli vive praticamente in clandestinità lavora in nero(mangia tutti i giorni) ha un debito con Equitalia di 60000 Euro che non riuscirà a pagare; se andiamo da Equitalia non possono fargli niente a parte mettere un'ipoteca sul suo sesto di proprietà. La casa era stata valutata 50000 euro nel 2008. Si trova in Calabria proprio dove in questi giorni c'è staa l'alluvione. Io vivo in Emilia sarà un po' dura convincere un acquirente ad andare in sieme da Equitalia.Io lavoro in una Cooperativa sociale e guadagno 950 euro al mese non ho neanche i soldi per prendere il biglietto del treno. Ma se volessi sbarazzarmi della mia quota di proprietà potrei fare una rinuncia legale?
     
  13. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Cit. Equitalia:

    “Il debitore ha facoltà di procedere alla vendita del bene pignorato o ipotecato al valore determinato ai sensi degli articoli 68 e 79, con il consenso dell’agente della riscossione, il quale interviene nell’atto di cessione e al quale è interamente versato il corrispettivo della vendita. L’eccedenza del corrispettivo rispetto al debito complessivo è rimborsata al debitore entro i dieci giorni lavorativi successivi all’incasso.”
    Si rinvia a quanto disciplinato dall’art. 79 DPR 602/73 per la determinazione degli importi (rivalutazione del 5% , moltiplicazione per 120 per le categorie A (con esclusione A/10 e C1) , moltiplicazione per 3 (da giugno 2008)
    .
    ---

    quindi se Equitalia volesse si potrebbe procedere alla vendita dell'immobile in oggetto pagando NON l'intera somma dovuta MA quella risultante da un operazione matematica:

    Rendita catastale x 1,05 (rivalutazione)
    subtotale x 120
    totale x 3 = valore totale dell'immobile
    Valore totale dell'immobile x 1/6 (quota di possesso ipotecata)

    esempio:
    600€ x 1,05 = 630
    630 x 120 = 75.600
    75.600 x 1/6 = 12.594
    con poco più di 12.500€ e l'assenso di Equitalia puoi liberarti dall'ipoteca di 60.000 sulla sola quota di 1/6 dell'immobile e vendere il bene.



    Già fatto con successo.
     
    Ultima modifica: 19 Agosto 2015
  14. Atticus

    Atticus Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie,non avrei sperato di avere informazioni così precise ma mi rendo conto di vivere in un mondo a parte.Questa casa è stata oggetto di una causa durata 22 anni perchè mio zio ne rivendicava l'usucapione.Viveva lì perchè non aveva voglia di lavorare e ha fatto 11 figli.Ci ha fatto un negozio se l'è affittata ai turisti e mia mamma non gli ha mai chiesto una lira. La magistratura ci ha dato ragione ma l'avvocato che ci ha difeso ora ci chiede 31500 euro.12000 mia madre glieli ha dati solo che durante il trasloco dell'ufficio di mia sorella si sono perse le ricevute, una parte dei soldi se li è fatti dare in contanti e ora lui nega di aver ricevuto soldi da noi. Abbiamo comunque trovato vaglia per 3000 euro che lui ha motivato con "Pareri stragiudiziali" mai richiesti e tutte e tre le fatture postdatate. Non avendo soldi mia mamma ha proposto di pagare con il recupero delle spese processuali (15000 euro) e la richiesta di risarcimento di Equa Riparazione per la lungaggine del processo.
    L'avvocato parte con il recupero delle spese processuali arriva fino ad ottenere da un giudice il pignoramento del 5° dello stipendio di una mia cugina poi inspiegabilmente blocca tutto e non si occupa più della questione. La domanda di risarcimento per Equa Riparazione viene respinta perchè i documenti presentati non erano conformi alla legge. Così si fa certificare la parcella dall'ordine degli avvocati e ci ingiunge di pagare.Noi siamo spiazzati e dopo un po' ci arriva un'ingiunzione dal giudice di Catanzaro a pagare entro 15 gg. Tramite un amico avvocato di mio fratello che ci fa un prezzo di favore facciamo opposizione e ora da due anni aspettiamo il responso. Ma l'avvocato che ci difende non vuole impelagarsi ulteriormente riguardo le altre mancanze e truffa dell'avv. calabrese. Probabilmente vinceremo l'opposizione perchè doveva farci arrivare l'ingiunzione da un giudice della nostra città. Ma poi ricomincerà da capo e noi finanziariamente siamo allo stremo.Io sono stato malato di cancro, avevo perso il lavoro e finalmente dopo anni di disoccupazione mi sono sistemato in una coperativa sociale, guadagno pochissimo ma almeno ho un reddito tutti i mesi.
    Va be' scusate lo sfogo è che dovrò subire la situazione. Abbiamo offerto all'avvocato 10000 euro + il recupero delle spese processuali=25000 euro ma non ne vuole sapere e si è pure messo in politica.
    Comunque grazie a tutti per l'aiuto e per il senso di umanità che lo ha motivato.
     
  15. Atticus

    Atticus Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Scusa Tobia ma rileggendo il tuo intervento noto nell'esempio che non moltiplichi i 75000 * 3 ma passi subito moltiplicare per 1/6. E' una svista o sono io che capisco male?
     
    A Tobia piace questo elemento.
  16. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    No hai visto bene.
    L'ho proprio dimenticato.. :confuso:

    Così imparo a postare quando non ho abbastanza tempo per rileggere bene..

    Comunque questa è la prassi che usa EQUITALIA per liberare un immobile da un ipoteca su una quota di esso e non sull'intero.
     
  17. Atticus

    Atticus Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Allora sono un po' perplesso perchè il valore catastale risulta molto più alto del valore di mercato della casa. Parliamo di una palazzina con due appartamenti in un paese turistico della Costa Ionica a 200 mt dal mare categoria A/4. La rendita catastale dei due appartamenti è di E 111.55 e di 136.34, li sommo : 247.89
    247.89 X 1.05=260.2845
    X120=31234.14
    X3=93702
    X1/6=15617
    Solo che nel 2008 mia sorella aveva fatto vedere la casa ad un funzionario di Tecnocasa che affermava ch
    e la casa aveva un valore di 74000 Euro vendibile a 50000 forse perchè da ristrutturare
    Qui risulta un valore catastale di 93702 E. Vanno così le cose o ho sbagliato qualcosa.
    Anche due aquirenti offrirono ambedue 50000 E per comprare la casa. Poi andò a vederla l'avvocato che la valutò 30000 E la vicina di casa che era una dei due acquirenti la voleva per quel prezzo. Io a quei tempi ero fuori da questo gioco perchè era ancora valido l'accordo con mia madre che rivendicava la proprietà morale della casa che si sarebbe presa tutto compresi gli oneri e non sono mai stato avvisato di tutto ciò fino a quando mi è arrivata l'ingiunzione del giudice.
     
  18. MyRiver

    MyRiver Membro Junior

    Altro Professionista
    Caro Atticus, sono calabrese anch'io , ma la situazione che tu dipingi supera ogni immaginazione e ogni luogo comune sulla Calabria!
    Vendi la tua quota di proprietà indivisa al prezzo che ti pagano e lascia che l'acquirente, se lo trovi, rilevi in asta da Equitalia le quote dei tuoi fratelli.
    In subordine vendete (svendete) con scrittura privata e consegnate la casa. L'acquirente tra vent'anni (forse dieci) potrà fare l'usucapione senza opposizione da parte vostra.
     
  19. Atticus

    Atticus Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie terrò conto del tuo suggerimento.Anche se è veramente un problema gestire queste cose a 950 Km di distanza.
    Comunque te la racconto tutta.
    Prima di trovare l'avvocato truffatore(presentato da suo cognato,calabrese,dirigente dell'INAIL a Roma,una bravissima persona ma a sua volta truffato dall'avvocato) mia mamma aveva dato l'incarico ad altri 4 avvocati che nel giro di 10 anni hanno tenuto ferma la cosa perchè mio zio li pagava per non fare niente.Per cui in una vicenda giudiziaria assolutamente banale in cui per verificare la rivendicazione di usucapione bastava leggere due documenti(un certificato di residenza di mio zio e la data della lettera di sfratto di mia madre) ci sono entrati ben 14 avvocati compresi i domiciliatari e gli avvocati del'attuale procedimento di oppsizione al''ingiunzione. In piu mettici che mio zio ha ereditato tre case più due terreni di proprietà di mia nonna calabrese presentando un testamento falso firmato con una X, ottenuto con la complicità un notaio e due testimoni compiacenti mentre mia nonna era in coma...però si è svegliata giusto il tempo di fare una X.
    Mio nonno veniva ripetutamente derubato della pensione durante il sonno e in casa non c'erano segni di scasso.Indovina chi aveva le chiavi?Durante una vacanza nell'1984(prima che succedessero queste cose) con mia moglie siamo andati in vacanza giu "ospiti" di mio zio e mentre eravamo in spiaggia sono spariti i soldi e gli orecchini d'oro.Non parliamo delle minacce di morte che ci hanno fatto direttamente e tramite ripetute telefonate anonime. Adesso che hanno lasciato la casa,in cui non abitavano più ormai da trent'anni ma l'affittavano,si sono portati via le grondaie e dentro hanno spaccato di tutto a picconate.
    Grazie a tutti e a chi ha fatto questo blog, mi è stato molto d'aiuto,soprattutto moralmente.
     
  20. Atticus

    Atticus Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ma sull'IMU arretrato di 3 anni hai dovuto pagare interessi di mora o altro?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina