1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. gmaila

    gmaila Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve! Domanda; Possiedo al 80% un immobile (appartamento ca. 65mq) nel centro di Firenze. Il restante 20% appartiene al mio ex-compagno, con il quale ho una bambina di 15 anni. Io vorrei vendere (per motivi di spazio) lui no. Sta diventando una 'guerra dei Roses'. Lui ci vive con la bimba, io sono all'estero per lavoro. Come posso comunque vendere la mia quota di 80%?
     
    Ultima modifica di un moderatore: 15 Settembre 2014
  2. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    nella teoria tutto è possibile ma all'atto pratico la vedo dura ... (difficile anche se fai un prezzo promozionale pacco regalo)

    altra aggravante ...
    Sono situazioni difficili da risolvere, l'ideale sarebbe che lui si acquistasse il tuo 80%, magari ad un prezzo di favore ..

    L'alternativa è lo scioglimento della comunione che se non esiste accordo la puoi ottenere solo per vie giudiziali (strada lunga e tortuosa)
     
    A Tobia piace questo elemento.
  3. gmaila

    gmaila Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie mille per la risposta. No, lui non vende-poco ma sicuro. Io sarei DVVERO arrivata a punto di vendere la mia quota a un prezzo-regalo. Ma come fare? Rivolgermi alle agenzie? Annuncio? ps. la casa -intera- vale min. 320'000€ La mia quota del 80% sarei disposta a 'donarla' a 50'000€
     
  4. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Donala a lui per il bene della bambina.
     
    A Manlio Carnevale, eldic e Tobia piace questo elemento.
  5. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    vendete assieme per intestare il ricavato alla bambina.
    separazione ottenuta e bambina "tutelata"

    oppure dona la tua quota alla bimba, (mediante nomina di una tutore) così oltretutto l'immobile per 20 anni sarà difficile rivenderlo ..

    EDIT
    postato assieme a rosa[DOUBLEPOST=1410551526,1410551301][/DOUBLEPOST]
    sentiamo un collega di Firenze @enrikon
     
    A La Capanna, eldic, gmaila e 1 altro utente piace questo messaggio.
  6. gmaila

    gmaila Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ...la bimba è più che tutelata, in quanto lui, il padre, possiede altri immobili sparsi per la toscana che un giorno andranno a lei, unica erede. In questa storia sono IO che non mi sento tutelata. E' l'unico bene che ho-e in questo momento avrei bisogno di cure costose....per questo sono disposta a 'svendere'....
     
  7. Alberto Bizzotto

    Alberto Bizzotto Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Mi devi scusare ma prima di tutto deve essere salvagurdata la bambina minore che in questo caso ha il diritto di abitazione a meno che con la vendita contemporaneamente si provveda ad acqustare un bene di pari o migliori caratteristiche al fine di garantire al minore il minor disagio possibile ovvio che con l'80 x 100 e la soddisfazione del minore sul nuovo bene la vendita non può essere fermata dal ex compagno
     
    A dormiente, Rosa1968 e Tobia piace questo elemento.
  8. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    chiedi a tuo marito i soldi permettendogli di mettere ipoteca volontaria sul tuo 80% dell'immobile, se non ci sono altre ipoteche sull'immobile.

    Ottieni i soldi, mantieni la proprietà, la bimba resta a casa.

    Se poi sarai in grado di onorare il prestito la casa tornerà ad essere tua, ma temo che lui non abbia i soldi ne per liquidarti ne da prestarti.
     
    A PyerSilvio e gmaila piace questo messaggio.
  9. Alberto Bizzotto

    Alberto Bizzotto Membro Attivo

    Privato Cittadino
    che tu sappia si tua figlia che suo padre sono residenti nel appartamento di tua proprietà
     
  10. gmaila

    gmaila Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie Tobia. Queste sono risposte concrete. Per il resto, questa discussione sta prendendo una piega che non mi piace. Ho detto che la bimba è tutelata, niente moralismi, per favore. Credo che al di sopra di ogni immobile la 'povera' bimba ha bisogno prima di tutto di una mamma in salute...poi, se invece che abitare in San Frediano (ganzo!) dovesse spostarsi in Santa Croce o a Scandicci...credo che non le verrebbe a mancare niente di grave...
     
  11. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    3D difficile ...
    coinvolge sentimenti ... bambini .... malattie ..
    gli unici consigli che possiamo dare noi (parlo per me) è di sforzarsi a trovare soluzioni bonarie che possano accontentare e soddisfare tutti salvaguardando anche e soprattutto la bambina ... (poi immagino che esistano delle dinamiche a noi sconosciute, rancori ed altro ... ma qui andiamo sul personale e sul privato
    Certo è difficile immaginare che un padre facoltoso rifiuti di aiutare la madre della propria figlia ....

    E' un 3D che a me personalmente crea disagio.
    la cosa la si può risolvere con diplomazia, rispetto ed amore se esiste un dialogo

    L'alternativa cruda e razionale svendi la tua quota se lui non vuole acquistarla o procedi per vie legali (strada lunga e tortuosa).


    non prendertela
    è ovvio che non conoscendo la situazione le risposte siano istintive ..
     
    Ultima modifica: 12 Settembre 2014
    A Bagudi, Bastimento, Rosa1968 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  12. Alberto Bizzotto

    Alberto Bizzotto Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Vedi non sono moralismi ma la legge prevede che se è residente tu non la puoi spostare senza l'accordo dell'altro genitore[DOUBLEPOST=1410553864,1410553659][/DOUBLEPOST]L'unico sistema per monetizzare subito e chiedere un finanziamento e dare in garanzia il bene .... poi se lo paghi bene se non riesci ... il tuo ex compagno provvederà in qualche modo
     
    A gmaila piace questo elemento.
  13. gmaila

    gmaila Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie a tutti per le risposte. Però ancora non ho capito se è possibile o no vendere una quota di una proprietà...e se si, a chi rivogermi....
     
  14. Alberto Bizzotto

    Alberto Bizzotto Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Si puoi vendere la quota detenendo la maggioranza assoluta comunque devi comunicare al tuo ex compagno mediante racc. RR però devi indicare oltre alla cifra globale del bene le cifre parziali 80 e 20 e la soluzione per tua figlia
     
    A gmaila piace questo elemento.
  15. gmaila

    gmaila Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie Alberto, credo che questa potrebbe essere una soluzione adeguata alla situazione.....Quindi cosa mi consigliate? Agenzie? Annunci privati?
     
  16. Alberto Bizzotto

    Alberto Bizzotto Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Direi che potresti rivolgerti ad una agenzia immobiliare per la corretta valutazione del bene ed anche perché ti trovano un acquirente che è disponibile a pagare effettivamente la cifra di valutazione per poi rivolgerti ad un avv civilista che inoltri la raccomandata al tuo ex compagno
     
    A gmaila piace questo elemento.
  17. gmaila

    gmaila Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie mille, buona serata e buon tutto a tutti i partecipanti...!
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  18. Alberto Bizzotto

    Alberto Bizzotto Membro Attivo

    Privato Cittadino
    La raccomandata deve riportare oltre ai tuoi dati la soluzione adeguata per tua figlia e l'obbligo di darti una risposta e cioè l'intenzione del tuo compagno di accettare la vendita oppure di acquistare la tua quota alla cifra che prenderesti dal futuro acquirente
     
    A gmaila piace questo elemento.
  19. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Legalmente è possibile ( è un acquisto poco appetibile l'acquirente che diventerà comproprietario dell'immobile dovrà successivamente intraprendere una strada giudiziale per lo scioglimento della comunione per poi ottenere una sentenza che consenta di vendere l'immobile al prezzo di mercato al fine di aver dato un senso all'investimento fatto ... )
    comunque si può vendere
    a chi rivolgersi? .... ti puoi rivolgere a che si occupa di vendite per mestiere... lo puoi fare privatamente

    Oppure affidati ad un buon mediatore (termine generico) nel vero senso della parola che si prenda l'onere e l'impegno di mediare tra te e il tuo compagno al fine di trovare una soluzione logica ed intelligente nell'interesse di tutti ;)
    ciao e in bocca al lupo
     
    A gmaila piace questo elemento.
  20. Alberto Bizzotto

    Alberto Bizzotto Membro Attivo

    Privato Cittadino
    In ogni caso la prima offerta deve essere fatta al compropritario nel codice civile viene definito Comunista
     
    A gmaila piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina