1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. EmmeCi

    EmmeCi Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    In data 12/05/2015 , causa successione, io e mia sorella entriamo in possesso di un alloggio situato Entro Mura a Ferrara ( per giunta edificio storico del 1500 senza vincolo delle Belle Arti ) regolarmente accatastato in Comune. Firmiamo un proposta di acquisto per E 120mila che impegnava l acquirente a stipulare entro e non oltre il giorno 30 Aprile 2016 l'alloggio in questione ( prezzo sotto stimato per la fretta di vendere ) Nel contempo scopriamo che la veranda edificata negli anni 70 , mai sanata e per giunta non accatastata ( il comune di Ferrara vieta l ampliamento di ogni singola unità nel centro storico della città ) mentre l amministratrore di condominio ( sono 8 appartaenti in questo stabile ) nel calcolo dei millesimi ha fatto la planimetria della casa segnando la veranda stessa. Per il comune io non posso demolire una veranda che per loro non esiste, quindi non posso avere la Certificazione Inizio Lavori. Inizia il tira e molla con il compratore che, forte della diminuita capacita cubica dell immobile e riferendosi alla diminuzione di metri quadri, pretende di acquistare a 100 mila euro l immobile stesso composto da 7 vani ( di cui 5 camere e 2 bagni ). Come posso recedere da questa scrittura privata senza darla vinta al compratore? Il valore minimo dell immobile è 159 mila euro, il valore medio è 189 mila mentre il valore massimo è 210mila. Grazie
    EmmeCi
     
  2. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Cosa vuoi fare? L'acquirente acquista come visto e piaciuto e con l'impegno del proprietario venditore a consegnare l'immobile in regola con regole urbanistiche. Se il venditore non riesce a rispettare i patti può scegliere tra la diminuzione di prezzo o la restituzione del doppio della caparra.
     
  3. EmmeCi

    EmmeCi Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    La proposta di acquisto immobiliare non prevedeva caparra alcuna , al rogito notarile che avrebbe dovuto aver luogo entro e non oltre il 30 Aprile 2016 ci sarebbe stato il pagamento totale Quindi calcolando che potrei demolire la veranda può lui abbassare il prezzo?
     
  4. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Può abbassare il prezzo perchè l'immobile è formalmente diverso, meno pregiato, meno sfruttabile, rispetto a cosa ha visto e/o cosa gli è stato mostrato: è molto importante cosa viene detto durante la descrizione
     
  5. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    E qualunque patto facciate, fatelo per scritto.
     
    A Sim piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina