1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. animanera

    animanera Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    alve,
    il problema che voglio esporre è il seguente. Vorrei comprare casa dove attualmente abitiamo io e mia moglie e che risulta di mio suocero (io e mia moglie abbiamo la comunione dei beni). Mia moglie ha una sorella e la moglie di mio suocero è ancora in vita.
    Abbiamo pensato di comprare l'immobile alla metà del valore di mercato e conseguentemente mio suocero darà all'altra figlia il ricavato della vendita (penso per farle comprare un'altra casa).
    Ci possono essere in seguito eventuali recriminazioni? Quali passi bisogna fare affinché non ci siano contenziosi in futuro? E' sufficiente affinché la vendita sia congrua che il valore di vendita sia maggiore di quello catastale? Deve firmare una qualche carta la sorella di mia moglie dicendo che riceverà i soldi come compensazione?
    Grazie dell'aiuto!!!
    Ringrazio anticipatamente per la risposta che mi darete
     
  2. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    bisogna tenere ben conservati tutti i passaggi di denaro.................................. da voi al suocero e dal suocero all'altra figlia.
    si', ci possono essere future recriminazioni perche' la sorella potrebbe pretendere la sua legittima quota di eredita' e se voi comprate a meta' del prezzo di mercato, tu capisci che all'apertura della successione ci potrebbero essere problemi.
    perche' tu e tua moglie avrete preso dal suocero molto di piu' di cio' che ha dato all'altra figlia.
    scusa se la casa vale 400k e voi la pagate 200k che vengono dati a tua cognata.....................chi ha preso di piu'????
     
  3. EnzoDm

    EnzoDm Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Se vuoi stare tranquillo sotto tutti gli aspetti e siete d'accordo tutti sul da farsi (tu, i tuoi suoceri e tua cognata) è preferibile fare il doppio atto (anche se ti costa di più). Cioè fai fare prima un atto di Donazione col quale i tuoi suoceri donano i 2/3 a tua moglie (in conto di legittima) ed 1/3 a tua cognata. Successivamente tua cognata, mediante Atto di Cessione, cede a tua moglie il residuo di 1/3 con importi chiaramente concordati. Il tutto, è ovvio, presuppone l'accordo di voi tutti (come detto in precedenza) soprattutto in relazione agli importi. A questo punto tua cognata, in futuro non può pretendere nulla.
    Comunque, è sempre meglio fare...un salto dal Notaio...
    Saluti. Enzo
     
  4. animanera

    animanera Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    beh, visto che metà della casa sarebbe cmq di mia moglie e metà della sorella, pagando la metà alla sorella non mi sembra di prendere di più...

    Aggiunto dopo 1 :

    Grazie della risposta EnzoDm, il problema è che non ci si trova d'accordo sulla cosa e mia cognata sta facendo una manfrina per prendere più soldi possibile...vedremo che succede
     
  5. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
     
  6. animanera

    animanera Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    in teoria non dovrebbe creare problemi mia suocera, scusa, non ero stato chiaro nell'esporre il problema ma è talmente complessa tutta la vicenda che mi ci perdo anche io...
     
  7. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    io lo spero per te ma in sede in successione ho visto famiglie spezzarsi........................
    comunque sperando che tutto vada bene e che tua suocera sia assolutamente d'accordo e quindi non ci saranno problemi fai come ti ho detto....................devi assolutamente conservare tutti i passaggi di denaro a tutti, solo cosi' in sede di giudizio se dovreste arrivarci ma spero di no, ci sarebbero delle prove ed un giudice vedrebbe quello che conta, i passaggi di denaro da uno all'altro non parole al vento, inoltre le cause in tribunale costano e se uno ha preso la stessa cosa ci riflette e poi non fa nulla.
    auguri

    ps. sconsiglio in modo assoluto le donazioni.
    auguri.
     
  8. EnzoDm

    EnzoDm Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Il discorso a monte è sempre l'accordo preventivo fra tutte le parti (come ho chiarito nel mio precedente post), tra suocero, suocera, cognata ecc., dopodichè, insieme al Notaio si trova la situazione che salva capra e cavoli. Se non c'è l'accordo preventivo tutti i ragionamenti...vanno a farsi benedire. Fidatevi...per esperienza diretta...
     
  9. animanera

    animanera Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Una piccola domanda? se chiedessi a mio suocero di vendermi la nuda proprietà? Lui ha 60 anni, questo dimezzerebbe il costo del valore dell'immobile se non ho capito male dalle tabelle usufrutto/nuda proprietà, io potrei quindi comprarlo al valore di mercato e sarei per così dire inattaccabile...il ricavato poi passerebbe sempre alla sorella di mia moglie nella misura concordata...si può fare secondo voi? In seguito, mio suocero potrebbe darmi in locazione gratuita l'immobile? (Di mio suocero mi fido, nn dovrebbe tirarmi tiri mancini...)
     
  10. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    caspita tutte le pensate....................
     
  11. EnzoDm

    EnzoDm Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Tu ti fidi di lui, ma...lui di te?:^^: Il problema è che, molto spesso, i suoceri, per evitare attriti con l'altra figlia, cercano di...tirare a campare e di non assumere posizioni nette che, comunque portano a dissidi interni. Questa è la verità.
    E poi anche se compreresti la nuda proprietà (cosa della quale non sono sicuro puoi fare al 100%, chiedi al Notaio), per come stanno le cose, tua cognata direbbe, a prescindere, che il valore attribuito è basso,...stanne certo. Succede in tutte le famiglie. E' matematico...
     
  12. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    ....comunque la casa è di proprietà del suocero, considerato, inoltre, la scarsa validità dei patti, dal punto di vista successorio, siffatto rimedio è tutt' altro che sicuro e potenzialmente foriero di future liti.

    Smoker
     
  13. EnzoDm

    EnzoDm Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Lo so che la casa è dei suoceri ma, se viene fatto il doppio Atto (donazione e cessione) non sarà più di loro proprietà ed inoltre non ci possono essere liti dal punto di vista successorio perchè non c'è nulla da mettere in successione perchè, ripeto, l'immobile non è più di loro proprietà.


    (considerato, inoltre, la scarsa validità dei patti)
    ...e perchè? Sono Atti stipulati da un Notaio...
     
  14. animanera

    animanera Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Perchè secondo te non potrei comprare la nuda proprietà? è vietato per i rapporti di parentela esistenti? l'altra sorella non dovrebbe creare problemi visto che la nuda proprietà si calcolerebbe sul valore di mercato e pagherei l'importo corretto (usando la tabella nuda proprietà/usufrutto), non potrebbe appellarsi....
     
  15. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Se la casa fosse di entrambi i suoceri, ma Animanera ha scrittto che è solamente del suocero, all' apertura della successione del donante, se la donazione avrà leso la quota di legittima di altro legittimario, quest' ultimo potrà agire per invalidare la donazione. Tutti i patti, anche avanti il notaio, mirati ad aggirare queste norme, potranno poi essere impugnati ed invalidati con la nullità dell' atto o della clausola contraria alla Legge.
    Inoltre, dal punto di vista pratico, ormai, conosciamo tutti i problemi di commerciabilità di immobile di provenienza donativa, quindi quando manca realmente lo spirito di liberalità, e la donazione è fatta solamente per altri scopi o per aggirare qualche normativa, utilizzare questa forma contrattuale potrebbe in futuro, creare problemi.

    Smoker
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  16. EnzoDm

    EnzoDm Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Caro Smoker, lo so come...funziona. Il problema è che quando si inviano i post e purtroppo non si leggono le carte, dove per carte intendo i documenti di proprietà degli immobili, stiamo qui ad interpretare le varie situazioni. Credimi, non è semplice scrivere 4 righe per discorsi un pò più articolati.E' chiaro che parto dal presupposto che la casa è di entrambi i genitori: in questo caso la soluzione del doppio atto è quella che il 99% dei Notai professionali ed onesti ti proporranno. Su questo puoi dormire sonni tranquilli! Se invece la casa è intestata ad una sola persona (ammettiamo il suocero) bisognerebbe vedere se ha acquistato prima o dopo il matrimonio, se l'ha ricevuta in donazione, in successione, se c'è la separazione dei beni con la moglie e soprattutto, un'ipotesi non considerata ma, secondo il mio modesto avviso, fondamentale...se sono proprietari di altri immobili, il che proporebbe tutti altri discorsi... Tieni presente che prospettare situazioni del genere ad un Notaio (per mia esperienza lo chiederei almeno ad un paio di loro e vedi che... ognuno ti dà una soluzione diversa) impiegherai almeno un'oretta piena a...chiacchierata; su un forum questo diventa più complicato data la complessità dell'argomento...Per quanto riguarda la provenienza donativa, sappiamo tutti i problemi di commerciabilità, e sappiamo i pro e i contro di tale situazione, ma animanera, fino ad oggi non ha parlato di vendere eventualmente e successivamente l'immobile.
    Fermo restando che il confrontarsi...fa sempre bene! Un saluto.
    Enzo
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina