1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Stefano81

    Stefano81 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Salve a tutti,
    Chiedo consigli a chi prima di me ha avuto dei clienti (venditori) che dopo aver accettato (firmando) una proposta d'acquisto, e dopo aver sottoscritto un ulteriore proposta d'acquisto per acquistare un nuovo immobile (accettata dal venditore) si siano tirati in dietro senza alcun motivo dicendo di non aver più intenzione ne di vendere ne di acquistare, nonostante abbiano firmato nel primo caso accettando la vendita del loro immobile e nel secondo caso sottoscrivendo una proposta per l'acquisto di un altra casa...è giusto andare per vie legali?si chiede sia la provvigione e la penale, in quanto si perdono tutte le provvigioni delle parti?
    Aspetto risposte grazie!!!
     
  2. Samuele Brignone

    Samuele Brignone Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Saprai meglio di me che venendo a conoscenza dell'avvenuta accettazione della proposta l'affare è concluso per legge.

    Vedi te di conseguenza...
     
  3. Stefano81

    Stefano81 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Si ovviamente!! volevo sapere se qualcuno si è presentato davanti ad un Giudice...
     
  4. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Avvocato a go-go....
     
    A H&F piace questo elemento.
  5. Samuele Brignone

    Samuele Brignone Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Un paio di volte, ma mai così evidente!

    1o: venditore non vuole accettare proposta conforme, alla fine chiusa con provvigioni zero da parte venditrice.

    2o: acquirente si tira indietro poco prima del preliminare per motivi personali, pagato penali e immobile rivenduto ad altro cliente 20 gg dopo.

    Quindi direi poche esperienze e sempre chiuse in serenità
     
  6. proge2001

    proge2001 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Non solo è giusto ma doveroso! Firmare un contratto comporta degli impegni e le persone oneste, se non rispettano gli impegni SANNO che devono pagare delle penali. Io gli farei pagare la provvigione intera non tanto per i soldi, quanto per una questione di principio. Non si possono firmare contratti con leggerezza e con la stessa leggerezza recedere dagli stessi, come se a questo mondo esistessero solo e solamente loro e le loro esigenze!!
     
    A Sim, ccc1956 e H&F piace questo elemento.
  7. enzo6

    enzo6 Ospite

    la penale dovrebbe essere indicata nell'incarico di mediazione, l'hai fatto sottoscrivere? la penale sostituisce le provvigioni non incassate, non sono cumulative
     
  8. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    Mi chiedo quel poveretto di acquirente che si e' visto bloccare il suo contratto per una retromarcia del venditore...........:shock: e magari ha gia' pagato la provvigione all'agente...........
    nessuno ne parla..............:occhi_al_cielo:
     
    A enzo6 e proge2001 piace questo messaggio.
  9. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Come già ti hanno risposto i colleghi, chi si tira indietro paga. Quindi, restituirà il doppio della caparra a chi avrebbe dovuto vendere la sua casa più la tua provvigione e perderà la caparra che ha versato per la casa da acquistare più la tua provvigione.

    Ovviamente è tutta una catena di eventi: a questo punto si potrebbero trovare nelle stesse condizioni gli altri partecipanti alle trattative.... e qui scattano le mega azioni legali e forse forse alla fine il tizio che ci ha ripensato tornerà sui suoi passi.

    A me è capitato pochi mesi fa: un cliente ha ricevuto offerta per casa sua, ha accettato e poi ha sottoscritto offerta per acquistare altra casa. Il suo acquirente s'è ritirato e lui ha dovuto ritirarsi dall'acquisto. Una serie di penali e provvigioni.
     
  10. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    per questo io dico meglio vendere, mettere l'assegno del rogito in banca e poi comprare.
    comprare in contemporanea e' troppo rischioso perche' molta gente che c'e' in giro
    non e' affidabile.
    come venditore se l'acquirente si e' ritirato mi tengo la caparra, certo devo pagare la provvigione ma pretendendo un deposito che diventa caparra confirmatoria pari almeno alla provvigione, vado a pari. non ci perdo e non ci guadagno.
    perdo tempo, questo si.
    ma non mi sono esposto in questo momento di trattativa con nessun mio acquisto.
    come acquirente se si ritira il venditore.............e' una rottura di scatole...........
    non indifferente soprattutto se la caparra confirmatoria data e' consistente.
    in quel caso............senza pieta' un avvocato, causa, tribunale, giudice e se non mi rida' quello che mi deve anche pignoramento della casa.
    tra i due......voglio vedere chi se la passa peggio.
     
    A Sim piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina