1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. 4nt0ni0

    4nt0ni0 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ciao!

    vorrei fare una proposta per un appartamento del 68. Prima di farla, sono riuscito a farmi dare la documentazione urbanistica e negli atti risulta l'agibilia ed il permesso a costruire, ma i disegni depositati sono difformi dalla realtà:
    • una parete confinante con un vano ad uso comune
    • un ripostiglio nell'appartamento, disegnato più grande del reale, sempre su parete confinante , ma con tromba ascensore e dirimpettaio
    • un altra porzione ad uso deposito (completamente staccata dall'appartamento e su un altro piano) che è disegnato con due porte di accesso da/per vani comuni del condominio e senza divisioni interne, ma che in realtà ha una sola porta di accesso ed internamente è diviso in due parti.
    • altro ancora da scoprire? chissà...
    catastalmente le cose sembrano di minore importanza:
    • è disegnata una porta interna che non esiste nella realtà
    • il deposito/ufficio di cui sopra, è disegnato con una sola porta di accesso, ma dentro non è disegnato diviso.
    Un amico geometra ha visto le carte ed effettivamente conferma che vi siano difformità da mettere a posto (non credo lo dica per interesse, dato che è di altra città e sa che non farei io il lavoro), quindi sto cercando di capire cosa fare nella proposta di acquisto (ebbene si, non l'ho ancora fatta).
    Sto pensando di esplicitare che il venditore si impegna a regolarizzare la situazione e che la regolarità dovrà essere dimostrata con apposita certificazione, ma credo che questo ultimo punto sia un pò vessatorio...

    consigli?

    Non potrei permettermi di intentare una causa per forse recuperare caparra, agenzia, notaio e istruttoria...
     
  2. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Non ė per nulla vessatorio anzi..... Richiedi un certificato di conformità urbanistica: sarete tranquilli in due
     
  3. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Senza planimetria aggiornata la banca non da il mutuo. Senza conformità catastale ex d.l. 78/2010 non si rogita proprio. Non so se mi spiego.........:innocente::innocente::innocente:
     
    A Seya piace questo elemento.
  4. 4nt0ni0

    4nt0ni0 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    eh già... se penso a come minimizza l'agenzia... che nervi
    Comunque mi consola il sapere che non è una richiesta totalmente assurda la mia (la certificazione di conformità dico)
     
  5. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Se sei a roma vai da un notaro, la sistemano tutto pare. Nel resto del mondo invece, prendi un tecnico, magari l'amico geometra, pagandolo, se è del luogo dove insiste l'immobile, che faccia una relazione tecnico notarile.
     
    A CheCasa! piace questo elemento.
  6. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    A Milano non è il notaio che sistema ma il geometra che lavora per il notaio. Su incarico verifica il tutto, prende le redini della pratica e la porta a termine.
    Attenzione ai tempi. Prima di fare la proposta dovresti avere un'idea dei tempi per la sistemazione.
    Puoi anche scrivere in proposta la richiesta della conformità urbanistica e catastale perché no é un tuo diritto e vincolare la proposta a questa condizione e mandare la pratica bancaria avanti solo dopo l'avveramento onde evitare problemi con il perito incaglio della pratica ecc. Ecc. Ecc oltre ad innescare conseguenze molto fastidiose da gestire.
     
    A Seya e Luna_ piace questo messaggio.
  7. 4nt0ni0

    4nt0ni0 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Pensavo di fare cosi infatti. Usarla come clausola sospensiva
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  8. Giuseppe Di Massa

    Giuseppe Di Massa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Intanto complimenti, ti stai informando per tempo, purtroppo spesso queste domande ci vengono poste 5 giorni prima del rogito...
    Il venditore ha l'obbligo di allineare tutto, catasto e comune, allo stato di fatto, se no non potete fare l'atto.
    Prima però farei verificare da un tecnico se non ci siano difformità con qualche difficoltà di aggiornamento, ad esempio quel confine con una parte comune mi preoccupa, in generale i confini, perché tutto ciò che è dentro l'appartamento riguarda solo il proprietario, ma se dovessi cambiare il disegno di un confine anche l'altro proprietario (ad es il condominio) dovrebbe partecipare alla pratica.
    In bocca al lupo!
     
    A CheCasa! e Ponz piace questo messaggio.
  9. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ciao,
    ti sei rivolto ad un tecnico ed hai fatto la cosa giusta.
    Vuoi subordinare la proposta alla regolarizzazione dell'immobile è va benissimo: mi sembra la strada più corretta che non mette in difficoltà nè te nè il venditore.
    Sulla questione agibilità bisognerà valutare bene la questione. Magari l'immobile ha un'agibilità vecchia non più valida e per aggiornarla serebbe necessario mettere mano agli impianti ed effettuare altri interventi sull'immobile... sarà utile approfondire anche questa problematica...
     
  10. Marco Giovannelli

    Marco Giovannelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    incarica un tecnico, come consigliato dagli altri. Fatti seguire e controlla la fattibilità dell'acquisto sicuro.

    saluti
     
  11. 4nt0ni0

    4nt0ni0 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Alla fine proverò ad usare anche la regolarizzazione come condizione sospensiva,
    , oltre al mutuo, da dimostrare con certificato apposito.
    In pratica per 3 mesi non avrò in mano niente, ma almeno ci sarà qualcuno che mette firma.
    Se il venditore non vorrà farlo, amen, se invece un mese non basta, vuol dire che non erano problemi marginali.
    Però nemmeno gli blocco l'immobile per 3 mesi, per quello che puo valere di sti tempi.
     
  12. Braveheart84rm

    Braveheart84rm Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ponz ti ho appena segnalato, visto che continui a sfottere un'intera categoria urbana di notai e non solo.
     
  13. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Può essere una cosa antipatica, ma non ė contro il regolamento. Facciamogli magari capire se è dove sbaglia...
     
  14. 4nt0ni0

    4nt0ni0 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Update:
    Sul discorso urbanistico la cosa si è fermata, perchè tutti mi dicono che son cavolate, ma nessuno sa dirmi che c'è da fare. Nemmeno il geometra dell'agenzia me lo ha saputo dire.
    Anzi, in un primo momento girava voce che si dovesse ridisegnare tutto il piano o tutto il palazzo, poichè toccando il confine dell'unità con lo spazio condominiale, poi si andava a cascata.
    Cosi sono andato in comune con le piante e mi han detto che si tratta davvero di inezie. Che magari fossero tutte cosi.
    Però.... c'era il però.
    Essendo più o meno 1.5mt di parete di confine con spazio di uso comune, da spostare di 20cm circa... forse va rifatto il calcolo dei volumi, SE SI VUOLE METTERE MANO.
    Per sapere più precisamente il da farsi, dovrò parlare, sempre in comune, con chi si occupa di sanatorie.
    Cosi forse saprò cosa va fatto e potrò far costificare il tutto.

    Mah... essendo interessato all'acquisto, dovrò turarmi il naso (per poca puzza, è vero), ma almeno saprò quanto mi costerà mettere a posto.
    Se poi mi blocca la banca o il notaio... amen
     
  15. Braveheart84rm

    Braveheart84rm Membro Junior

    Privato Cittadino
    scusa, ma se al comune stesso ti hanno detto che si tratta di inezie, allora che problemi ti stai facendo?

    Io quello che ho capito è che il 90% degli immobili ha parti abusive, è una moda qua in Italia. Ma se per ogni abuso non si può comprare, così facendo un intero settore resterebbe bloccato e mi sembrebbe poco conveniente.
     
  16. 4nt0ni0

    4nt0ni0 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Io mi sto chiedendo quali problemi qualcuno potrà creare a me un domani.
    Senza pensare a chi può iniziare a chiedere certificati di conformità redatti da tecnici...

    Il fatto è che è tutta roba da poco, ma nessuno quantifica...
    Che poi mi chiedo come possa un geometra quantificare il costo di una modifica, se ogni problema fa storia a sè in funzione di chi trovi allo sportello dell' UT del comune.
     
    A Seya, Bagudi e ab.qualcosa piace questo elemento.
  17. Braveheart84rm

    Braveheart84rm Membro Junior

    Privato Cittadino
    antonio di dove sei?
     
  18. 4nt0ni0

    4nt0ni0 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Non di Roma!
    Nord est, tendenzialmente blasfema, umidissima e piena di bar.
     
  19. Braveheart84rm

    Braveheart84rm Membro Junior

    Privato Cittadino
    io so che nel Lazio gli abusi fino a un toto sono sanabili, ma non so come funziona lì.
     
  20. Marco Giovannelli

    Marco Giovannelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    mi permetto di consigliare a 4nt0ni0 di rivolgersi ad un altro collega. Non procedere all'acquisto fino alla sistemazione delle carte, almeno questo è un mio consiglio).

    Buona giornata.
     
    A Seya piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina