• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Franciiiii

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buonasera a tutti..
Una domanda.. Mio padre anni fa ha donato a me 50% e mio fratello 50% un appartamento (mia madre ha rinunciato alla sua parte) io ora vorrei acquistare il 50% di mio fratello per diventare unico proprietario e chiedere un mutuo per acquisto prima casa... Pensate sia fattibile? Come devo muovermi?
Grazie in anticipo 👍🏼
 

Monicadr72

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Si è fattibile. Devi chiedere a tuo fratello quanto vuole o fargli tu una proposta. Poi, penso dobbiate contattare un notaio, comunque su questo vedrai che ti risponderanno persone più esperte. Comunque si può fare.
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
ora vorrei acquistare il 50% di mio fratello per diventare unico proprietario e chiedere un mutuo per acquisto prima casa..
Se tu non dovessi fare il mutuo, sarebbe molto semplice.
Invece, avendone necessità, sorgono due problemi: le banche non finanziano facilmente acquisti tra parenti stretti, e l’acquisto di immobili frutto di donazione.

Prova prima di tutto a chiedere in banca: spiega bene la situazione, e vedi se è fattibile.
Ma non sarà facile.
 

TensioneLeone

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Se tuo padre è ancora vivo ti suggerisco di procedere con un "atto di risoluzione di donazione per mutuo consenso" dove sostanzialmente l'immobile torna in capo a tuo padre e viene eliminata la "sporcatura" della donazione che ,come ti scriveva prima Francesca , crea grossi problemi per avere un mutuo.
Successivamente farai un atto di compravendita dove tuo padre ti venderà l'immobile.
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Queste maledette donazioni !

Ma perchè i notai non avvertono i donatari e i donanti delle problematiche future ?
 

LUCA GB

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Se tuo padre è ancora vivo ti suggerisco di procedere con un "atto di risoluzione di donazione per mutuo consenso" dove sostanzialmente l'immobile torna in capo a tuo padre e viene eliminata la "sporcatura" della donazione che ,come ti scriveva prima Francesca , crea grossi problemi per avere un mutuo.
Successivamente farai un atto di compravendita dove tuo padre ti venderà l'immobile.
Secondo alcune interpretazioni la "risoluzione" è vista come un'altra donazione e quindi complicherebbe ulteriormente la situazione per la banca mutuante. Forse è meglio procedere, se possibile, all'acquisto della quota del fratello. Attenzione anche ad eventuali azioni di riduzione per la reintegrazione della leggittima (art. 553 cc) ad opera futura di altri ed eventuali eredi (terzo figlio ?). Quoto Bagudi nell'eccessivo ricorso nel passato alla donazione quale mezzo per sistemare le proprietà nelle famiglie
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

fabiocaroli ha scritto sul profilo di il Custode.
salve cè possibilitá di pubblicare bannerini pubblicitari di un nuovo portale imm e costi grazie..i moduli richieste non funzionano!
Justyfra=G💝 ha scritto sul profilo di Avv Luigi Polidoro.
Buona sera Egregio Avvocato,le chiedo scusa per l’orario se la disturbo. Ho un problema di divisioni di beni di miei suoceri (ancora vivi) tra mio cognato e mia figlia adolescente, ma visto che suo padre cioè mio marito è deceduto tre anni fa, ma come vanno la divisione? Aiutatemi a capire.
Alto