1. Benvenuti su immobilio.it !

    Stai navigando nella nostra community come Ospite. Unisciti a migliaia di persone che si sono già iscritte!

    Avere un account su immobilio.it è gratuito a vita e ti permetterà di aggiornarti, informarti, condividere problemi, esperienze e soluzioni, in modo piacevole e semplice.

    immobilio è il primo forum italiano per privati, imprese e professionisti del settore immobiliare.

    Crea il tuo Account oggi, è Gratis per Sempre!

l'immagine è stata rimossa.
L'indirizzo internet è stato criptato.
L'indirizzo e-mail è stato criptato.
Il media è stato rimosso.
  1. rosita clapier

    rosita clapier Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    sono in separazione dei beni con mio marito ed io sono proprietaria al 50% della casa ed ho l'usufrutto a titolo oneroso sull'altro 50% di mio marito che quindi ha solo la nuda proprietà-
    La sua parte è soggetta a pignoramento per causa civile in corso e se perde la causa senz'altro va all'asta.
    Posso io vendere la mia proprietà e l'usufrutto a terzi che poi in caso in futuro parteciperanno all'asta per l'acquisto dell'altra metà?
    Grazie ogni botizie urgente è gradita, Rosita

  2. SGTorino

    SGTorino Ospite

    Mi pare di avere capito che tu sei proprietaria al 50% dell'immobile e sul restante 50% dell'immobile hai l'usufrutto, restando quindi a tuo marito solo la nuda proprietà sul restante 50%. Dato che non parli di divisione fisica, presumo che tu ti stia riferendo al 50% pro-indiviso dell'intero immobile. In altre parole, il pignoramento ha colpito solo la sua quota di nuda proprietà ma, per fare ciò, la trascrizione deve per forza avere interessato l'intero immobile, anche se solo per le ragioni di tuo marito. Personalmente ritengo che tu possa cedere a terzi le tue quote di proprietà, fermo restando la chiara citazione in atto della trascrizione in pregiudizio gravante sull'immobile. Sono curioso di leggere anche il parere degli altri miei colleghi.
  3. elisabettam

    elisabettam Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    sarà difficile mettere all'asta solo il 50% di un alloggio e solo la nuda prorpietà
  4. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    difficilmente ci sarà qualcuno disposto ad acquistare il 50% della nuda proprietà
    ammenochè il prezzo sia talmente appetibile da giustificare un investimento del genere.
    A elisabettam e Ponz piace questo messaggio.
  5. Tobia

    Tobia
    Membro Senior

    Agente Immobiliare
    anche se fosse il 50% di proprietà sarebbe difficile da vendere.

    Ho assistito ad una prima asta deserta per poi fare offerte alla seconda.
    Ovviamente gli acquirenti erano i parenti della moglie che con una cifra decisamente più bassa dell'ipoteca hanno riscattato l'intera casa della figlia.
  6. rosita clapier

    rosita clapier Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ringrazio per le risposte e ripreciso bene :
    il sequestro conservativo è solo sui beni immobili di mio marito(così dice la sentenza del Tribunale) - La casa è indivisibile.
    Quindi? posso vendere tranquillamente? grazie ancora di quanto risponderete
    Rosita
    --- Messaggio unito: 15 Maggio 2013. Data messaggio originale: 15 Maggio 2013 ---
    dimenticavo : quando andasse all'asta la parte di mio marito ci andrebbero quelli che attualmente vogliono comprare- Rosita
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    tu puoi vendere con quelle condizioni che hai esposto nel forum, ma mi sembra una cosa messa in evidenza per far abbassare il prezzo della vendita in asta del solo diritto alla nuda proprietà del 50%, a meno che qualcuno non voglia farvi lo sgambetto e può anche partecipare all'asta, per far rivalutare la vendita, :accordo: non essendo spiegato il motivo del pignoramento.
  8. topcasa

    topcasa Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Comunque, povero marito.
  9. rosita clapier

    rosita clapier Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    il pignoramente è dovuto ad una causa civile fatta da una persona attualmente sempre in corso, ma la procedura di valutazione perito è stata fatta e quindi probabilmente, se non si riesce a rinviare in attesa definizione, andrà all'asta.
    Preciso che mio marito, che nulla ha in contrario all'operazione indicata, in questa causa c'è entrato per colpa di altri.
    Comunque ringrazio delle risposte, e se avete ancora suggerimenti sarei lieta, Rosita
    --- Messaggio unito: 16 Maggio 2013. Data messaggio originale: 16 Maggio 2013 ---
    preciso anche che nella mia visura catastale fatta la mia parte è intatta, l'usufrutto è intatto, mentre la visura di mio marito riporta il sequestro cautelativo sulla nuda proprietà, grazie a tutti
  10. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Attenzione, il curatore può decidere di mandare all'asta l'intera proprietà, chiaramente poi la cifra ricavata andrà divisa come da titolo.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina