• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

buch84

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buonasera,
Io e mia moglie siamo proprietari in egual misura (50%-50%) di due unità immobiliari distinte facente parti dello stesso immobile (casa su due piani, inizialmente nata per avere due appartamenti).
Più nel dettaglio:
- Piano 1° acquistato con mutuo prima casa cointestato (50% io - 50% mia moglie)
- Piano terra acquisito mediante donazione (idem)
Vorremmo procedere alla fusione immobiliare e sistemare il piano terra per cui mi servirebbero 40.000€ per gli interventi.
Come posso procedere per ottenere un singolo mutuo e avere quella liquidità? Con una sostituzione (non intendo surroga)?
Alcuni istituti contattati stipulano polizze per tutelarsi dalle donazioni, quindi non lo reputo il problema principale.
Sarebbe possibile eseguire, in sequenza, unificazione dell'immobile, sostituzione mutuo, nuova pratica per manutenzione straordinaria?
Attualmente le banche non sono molto collaborative.
Confido in un vostro aiuto.
Grazie mille.
Cordiali saluti
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Sarebbe possibile eseguire, in sequenza, unificazione dell'immobile, sostituzione mutuo, nuova pratica per manutenzione straordinaria?
Se ho ben compreso
1) intendi unire/fondere da un punto di vista edilizio, e poi catastale, il piano terra con il piano primo.
Ossia i due piani diverrebbero una singola unità abitativa, con funzioni ed usi di singola unità.
2) fatta l'unire/fusione vorresti porre in essere un secondo intervento di manutenzione straordinaria, con relativa pratica edilizia.
3) dato che attualmente il mutuo è solo per il primo piano, questo sarebbe da destinare all'intera unità dopo l''unire/fondere dei due piani.
sono questi i contesti a cui ti riferisci ??????

l'intervento di materiale unire/fusione dei due piani è da valutare se sia tecnicamente possibile, ossia ......affinché l'unione possa avvenire è necessario avere un collegamento diretto tra i due piani (solo per fare esempio > una scala interna etcc).
Quindi devi consultare un tecnico affinché il tutto possa essere valutato
Per manutenzione straordinaria a cosa ti riferisci ? fai descrizione !

Per quanto concerne il punto 3) sono contesti con cui ti devi interfacciare con l'istituto attualmente interessato dal mutuo.
 

buch84

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buonasera,
Le due unità si possono unire avendo una scala che le collega e ho contattato un tecnico prima di redigere tutti gli atti necessari a procedere con la futura fusione edilizia e catastale.
Per manutenzione straordinaria intendo sistemare a mio piacimento il piano terra (rifacimento bagno, nuovi pavimenti, tinteggi, nuova cucina, ...).
L’istituto in cui ho il mutuo non vuol avere a che fare con immobili donati.
Volevo capire se c’è un modo di avere liquidità senza accollarmi un secondo mutuo o, peggio ancora, finanziamento.
Sarebbe quindi possibile procedere con fusione edile/catastale e poi chiedere una sostituzione del mutuo ad un altro ente inserendo una parte di liquidità per i lavori indicati (aprendo quindi una nuova SCIA)?
Chiedo scusa se sono poco preciso e se ho dimenticato qualche dettaglio, ma non è assolutamente il mio settore.
La ringrazio
Cordiali saluti
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Per sostituzione mutuo ad altro entrare, istituto >
la sola cosa che puoi fare e' chiedere lumi ad altri istituti (diversi dal tuo attuale).
Per la donazione > se si dimostra che non vi sono problemi di rivalsa tipo legittima etcc ....non dovrebbe dare impedimenti.
Il tutto sta alle decisioni dell'istituto che interpellerai.
Non credo che qui si possano anticipare giudizi, decisioni, in tal merito.
 

buch84

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Purtroppo speravo in un qualche precedente, ma capisco che la mia situazione è alquanto particolare.
Grazie mille per i consigli e spero di uscirne vincente da questa odissea
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno , una mia nipote,ha intenzione di acquistare una casa di cui siamo proprietari io (al 12,5%) le mie sorelle ( 2, al 12,5%) e mia madre al 62,5%. Vorrebbe sottoscrivere un compromesso avvalendosi della firma solo di mia madre e di sua madre, per iniziare i lavori di ristrutturazione, avendo la quota maggioritaria favorevole. Puo’ iniziare i lavori ? Grazie
Domanda. Può un condomino comproprietario di un garage, di pochi metri quadrati di propria quota , bloccare tutto il condominio non consentendo di approvare con atto del notaio la ricognizione catastale a tutti gli altri proprietari?
Alto