1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. jamyla1982

    jamyla1982 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao ragazzi...sono nuova, mi sn appena iscritta, sono dunque nuovissima :D
    Io e il mio ragazzo abbiamo comprato casa e stiamo iniziando a pensare ai lavori da rifare...in primis il pavimento che a mio gusto nn è neppure carino e se anke lo volessi tenere mi limiterebbe nella scelta dei mobili (preferiamo entrambi il moderno). Per cui stiamo cercando un modo per non spendere troppo visto che si tratta di 100 mq, e dal momnto che il muratore ci ha spiegato che ciò che costa di più è lo smaltimento del pavimento vecchio, al momento mi è stata consigliata questa nuova tecnica che consiste nell'incollare il nuovo pavimento al precedente. Ho paura poi di pentirmene.
    In giro ho già visto altre discussioni del genere e quasi tutti non disprezzano questa tecnica, e cosa più importante, ki l'ha adottata nn se n'è pentito.
    Ora io vi chiedo che rischi corro? cosa passa sotto al pavimento?
    Grazie mille a chi vorrà gentilmente rispondermi per aiutarmi.

    Jamila
     
  2. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    La posa di un pavimento sopra ad uno esistente, comporta due cose:
    1) se il pavimento sottostante è ben saldo, non presenta rotture, avvallamenti, crepe o parti che si distaccano, allora puoi stare tranquilla che non esistono problemi...
    2) se invece presenta alcune particolarità come sopra indicato, allora meglio togliere le parti che creano o possono creare problemi e sistemare con malte apposite le parti mancanti.
    Ovviamente in ogni caso, necessita verificare l'anzianità del fabbicato, o meglio a quando risale la posa del pavimento esisitente, perchè a questo, il problema grosso consiste nelle tubazioni sottostanti, ovvero i tubi dell'acqua, del riscaldamento, di scarico ecc... se questi sono datati è possibile (dico possibile, non certo) che possono verificarsi rotture ed allora dovendo intervenire, ti tocca rompere nuovamente e riprendere le riparazioni.
    A mio parere, penso che prima di ogni cosa vadano rivisti gli impianti, perchè sono la parte più delicata di ogni abitazione è che nessuno pensa, tranne che alle rifiniture estetiche, che sono di ultima considerazione....
    Spero di esserti stato d'aiuto.;)
     
    A Sergio Caruso piace questo elemento.
  3. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Cominciamo male,
    lascia stare il muratore dalle mani d'oro, il parente, il conoscente.
    Rivolgiti ad un professionista, decidete insieme tutti i lavori da fare, fatevi fare un computo metrico e poi affidate i lavori ad una impresa seria.
    I lavori di ristrutturazione d'interni per quanto sembrino semplici sono i più insidiosi, le spese da affrontare sono tante, alcune non sono facilmente quantificabili e le sorprese sono dietro l'angolo, il rischio di andare fuori budget e lunghi coi tempi è molto elevato.

    Per il resto sono d'accordo con Architetto
    PS se ricopri il pavimento devi rialzare tutte le porte, le porte finestre, il portoncino blindato e lo zoccolino
     
    A Sergio Caruso piace questo elemento.
  4. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ooops particolare che mi era sfuggito... :ok:
     
  5. PAPILLON

    PAPILLON Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Dipende da quanti anni è stato messo il vecchio pavimento se ha una quarantina di anni la soluzione migliore è levare tutto e rinnovare gli impianti le vecchie tubature in ferro prima o poi si guastano, concordo che gli impianti sono la cosa più importante e fatti con il pavimento alzato hanno un costo molto contenuto.
     
  6. josie2010

    josie2010 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao, tieni conto poi di una situazione di cui poco si discute: incollando un pavimento ceramico sopra uno esistente si forma una problematica acustica, vengono amplificati i suoni e nell'appartamento sottostante viene udito ogni singolo rumore e parola, con aumento quindi delle problematiche della propria privacy e con l'eventuale vicino. Te lo dico per esperienza personale e di numerosi altri amici. Ciao
     
  7. ssimone75

    ssimone75 Membro Attivo

    Altro Professionista
    Non ero a conoscenza di una "amplificazione acustica": hai qualche dato/riscontro teorico o la sola impressione personale? anche con il legno "amplifica"?


    In ogni caso, secondo il mio parere, tutto ok quanto detto sopra ma io, prima di procedere a tale soluzione, faccio anche un conto di pesi:
    andare a caricare senza documentarsi della portata/storia del solaio non è certamente un bel lavoro, specie su solai vecchi con sottofondi tutti da verificare... (io delle volte ho trovato anche pavimentazioni su pavimentazioni...)
    Spesso la soluzione ideale è il legno: poco peso e un "pelo" di abbattimento acustico (ma aspetto a questo punto un riscontro al post di cui sopra)
     
  8. josie2010

    josie2010 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao, solo constatazione su tre casi, tra il "prima ed il dopo lavori"; esperienza riguarda solo ceramica altro non saprei. ciao
     
  9. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    La problematica esiste el momento in cui il sottofondo della pavimentazione esisitente è scarso e battendo il pavimento si sentono dei vuoti, allora l'aria che è presente tra sottofondo e ceramica, forma una cassa di risonanza...tale problema è notevolemente amplificato nel momento in cui si posano pavimenti in legno prefinito, ovvero quelli con spessore ridotto.
    A tale problema potrebbe trovarsi soluzione applicando un materassino isolante (di spessore minimo) che attutisca i rumori...ovviamente va sempre tenuto presente che prima della posa di ogni tipo di pavimento, necessita verificare che la pavimentazione esistente sia ben salda al sottofondo e nel caso di vuoti, eliminare preventivamente il problema.


    Certamente quello che dici ha valore, ma si tratta pur sempre di pavimento in ceramica d'uso attuale e non la ceramica dei piastrelloni degli anni sessanta/settanta, che avevano spessore di 4/6 cm. ... tener conto dei pesi solai è importante, in particolare nelle abitazioni ultra datate, con travature in legno e mai soggette a rinforzi...per il pavimento in legno, invece, riprendo quanto detto prima...la cosa non cambia, anche se molti sostengono che il legno isola il rumore... il problema non è la parte di finitura, ma la preparazione (sottofondi)...
     
  10. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    infatti, anzi, stratificando più materiali con densità diverse le vibrazioni si trasmettono con più difficoltà.

    Personalmente dovendo ricoprire con parquet consiglio sempre il massello
     
  11. jamyla1982

    jamyla1982 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Aggiunto dopo 8 minuti...

    [il problema grosso consiste nelle tubazioni sottostanti, ovvero i tubi dell'acqua, del riscaldamento, di scarico ecc... QUOTE]

    come faccio a capire se i tubi passano sotto al pavimento o per la parete? io penso che quelli dell'acqua siano per parete, ma non so quelli x il riscaldamento....Questa è una cosa che una persona di competenza può rilevare senza problemi?
    Grazie della tua gentilezza :)
     
  12. jamyla1982

    jamyla1982 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    la mia voleva essere una risposta cn citazione...ma nn ne sn proprio capace :risata: :D
    ma cm si fa? :^^::^^::^^:
     
  13. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Certamente ogni tecnico che sa come sono posati gli impianti, lo sa bene...certamente non saprà il percorso, visto che non sono visibili...
    In ogni caso, devi sapere che il percorso degli impianti è sempre a pavimento, soltanto in rari casi si fa passare a parete, così come per il riscaldamento...
    Spiego meglio: tutti gli impianti (in base alle buone norme di esecuzione) si posano a pavimento, si isolano e si trovano sotto il sottofondo, ovvero, sotto la piastrella (a scendere) si ha il sottofondo, poi si trova uno strato di cemento che copre gli impianti, poi altro strato di cemento (cappa di protezione) ed infine il solaio... Tra questi strati può essere interposto anche l'isolamento acustico, termico ed impermeabile (dove necessario)...
    Qualora dovresti trovare impianti che corrono a parete, queste si devono trovare a circa 30 cm. dal pavimento o dal soffitto...altre posizioni sono scorrette...ma in ogni caso va sempre visto l'ambiente ed analizzato sul sito le preblematiche che possono esserci....
     
    A Sergio Caruso piace questo elemento.
  14. josie2010

    josie2010 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Nella mia esperienza diretta il pavimento dell'appartamento sovrastante era originariamente costituito in palladiana di marmo (bellissimo) ben posato, in costruzione signorile degli anni 70. Con rifinitura in legno di altri appartamenti effettivamente sembrerebbe ci siano meno problemi, ma forse è determinato dal comportamento degli occupanti; unico consiglio valuta effettivo vantaggio. Ciao e chiudo.
     
  15. Luigi PROIETTI

    Luigi PROIETTI Membro Attivo

    Altro Professionista
    se la casa e di recente costruzione ci "dovrebbe essere" la pianta sia dell'idraulico che dell'elettricista.
    comunque io eliminerei il pavimento vecchio compreso il massetto le sorprese non finiscono mai
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina