IL TRUCE

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Tranquillo che la mia era ironia, il bello è che pensi di essere pure simpatico. Però sarai una sorta di guru di questo forum, devono essere soddisfazioni nella vita! Grande Truce, detto "colui che non si firma, non mette la sua faccia ma chiacchiera dietro ad uno pseudonimo".
Manutenzione barca a vela andrebbe meglio ?
Su su…a studiare..che dovete portare avanti voi la professione,
Con l’aiuto di Manitu” ..se cominciamo così,
Un abbraccio e tanti auguri.
 

IL TRUCE

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Va bene dai ma ora stai calmo che poi ti prende un coccolone. Per fortuna che le persone come te si stanno estinguendo. Addio fenomeno
Per sfortuna tua di molto ma molto lupescamente ferrati c’è ne sono eccome….lo scoprirai ai tuoi primi “ perché gli incarichi non li danno mai a me…? ”
Ancora i migliori auguri,
Ps mai che riesca a leggere “vorrei un esame da 5000 domande .che mi ammazzi di studio: .almeno lo passiamo in pochi e le fette di torta saran più grandi, “
Pappa facile poca pappa, diceva mio nonno.
 
U

Utente Cancellato 85284

Ospite
Per sfortuna tua di molto ma molto lupescamente ferrati c’è ne sono eccome….lo scoprirai ai tuoi primi “ perché gli incarichi non li danno mai a me…? ”
Ancora i migliori auguri,
Ps mai che riesca a leggere “vorrei un esame da 5000 domande .che mi ammazzi di studio: .almeno lo passiamo in pochi e le fette di torta saran più grandi, “
Pappa facile poca pappa, diceva mio nonno.
Certo certo, sicuramente puoi giudicare una persona in base ad una domanda posta in maniera legittima. Classico esempio di analfabeta funzionale, ma non sto qui a perdere tempo con uno che passa la sua vita a creare flame. Goditi la pensione leoncino
 

IL TRUCE

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Certo certo, sicuramente puoi giudicare una persona in base ad una domanda posta in maniera legittima. Classico esempio di analfabeta funzionale, ma non sto qui a perdere tempo con uno che passa la sua vita a creare flame. Goditi la pensione leoncino
Eh magari amico mio..era solo volerti bene credimi,
Vorrei vedere tutti i nuovi colleghi competenti e ricchi.
Non solo economicamente.

Forza e passato l esamino mi raccomando…un salto in libreria e giù a caffè.
I migliori auguri.
PS solo ripeto SOLO per la materia successione/donazione ci sono ottimo testi da..un migliaio di pagine circa..a volte con 680 c’è la so cava. Poi viene tutto il resto..
So che ORA ti parrà strano..ma è” LI nei libri il motivo principale della “ricchezza” della professione, TUTTO LI.
PS 1 per scaramanzia aspetta a scrivere AGENTE IMMOBILIARE
 
Ultima modifica:

Formatore Agenti

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Il n° di domande proposte all'esame varia da Camera di Commercio a Camera di Commercio, es.: Roma 10+10, Milano 20+20, Napoli 30+15 ecc, ecc.
Il criterio di per il superamento dell'esame è uguale per tutti ed è disciplinato dal D.M. n.300 del 21.02.1990: sufficienza su entrambi (6/10) e la media di 7/10 tra i 2 gruppi di quiz.
Per fare il calcolo bisogna fare una proporzione, a ciascun elaborato viene assegnata la votazione risultante dall’applicazione della seguente formula:
10 : (n.ro di quiz proposti) = X : n.ro risposte esatte

Questo è come dovrebbe essere, ma alcune Camere di Commercio si sono inventati di ponderare le risposte attribuendo dei pesi alle risposte come per esempio la CCIAA di Milano che attribuisce un punteggio di 0,50 punti per ogni risposta esatta e una penalizzazione di 0,25 punti per ogni risposta errata e 0 nel caso di nessuna risposta.
Siccome non applicano la proporzione come descritta sopra e non calcolano la media ponderata, in questo modo non non basterà superare l'esame scritto se hai risposto ad un numero di risposte sufficienti ma devi fare la somma dei punti totalizzati ed una semplice somma dei punteggi che ti porta a dover rispondere correttamente ad un numero maggiore di domande rispetto alle altre CCIAA che non ponderano le risposte!
Mi spiego meglio, se la norma prevede che per superare l'esame bisogna avere la sufficienza (6/10), significa che su 10 domande ne devo rispondere correttamente a 6, ma se mi applichi dei pesi alle risposte corrette e sbagliate la situazione cambia, se per esempio mi viene attribuito un punteggio di 1 punto alle domande corrette e - 5 a quelle sbagliate allora basterà anche solo una domanda sbagliata per essere bocciato (9-5=4).

Sono d'accordo che l'esame debba essere superato da chi è preparato ma sembra strano che lo stesso esame che consente di esercitare su tutto il territorio nazionale sia così diverso nelle modalità di erogazione e di correzione. A Milano si può ripresentare la domanda d'esame dopo 30 giorni dalla bocciatura e a Roma bisogna aspettare 6 mesi, a Milano ponderano le risposte e a Roma no. Capisco che ogni Regione o Provincia ha usi diversi, ma l'esame riguarda normative e leggi che sono uguali in tutta Italia!
 
U

Utente Cancellato 85284

Ospite
Il n° di domande proposte all'esame varia da Camera di Commercio a Camera di Commercio, es.: Roma 10+10, Milano 20+20, Napoli 30+15 ecc, ecc.
Il criterio di per il superamento dell'esame è uguale per tutti ed è disciplinato dal D.M. n.300 del 21.02.1990: sufficienza su entrambi (6/10) e la media di 7/10 tra i 2 gruppi di quiz.
Per fare il calcolo bisogna fare una proporzione, a ciascun elaborato viene assegnata la votazione risultante dall’applicazione della seguente formula:
10 : (n.ro di quiz proposti) = X : n.ro risposte esatte

Questo è come dovrebbe essere, ma alcune Camere di Commercio si sono inventati di ponderare le risposte attribuendo dei pesi alle risposte come per esempio la CCIAA di Milano che attribuisce un punteggio di 0,50 punti per ogni risposta esatta e una penalizzazione di 0,25 punti per ogni risposta errata e 0 nel caso di nessuna risposta.
Siccome non applicano la proporzione come descritta sopra e non calcolano la media ponderata, in questo modo non non basterà superare l'esame scritto se hai risposto ad un numero di risposte sufficienti ma devi fare la somma dei punti totalizzati ed una semplice somma dei punteggi che ti porta a dover rispondere correttamente ad un numero maggiore di domande rispetto alle altre CCIAA che non ponderano le risposte!
Mi spiego meglio, se la norma prevede che per superare l'esame bisogna avere la sufficienza (6/10), significa che su 10 domande ne devo rispondere correttamente a 6, ma se mi applichi dei pesi alle risposte corrette e sbagliate la situazione cambia, se per esempio mi viene attribuito un punteggio di 1 punto alle domande corrette e - 5 a quelle sbagliate allora basterà anche solo una domanda sbagliata per essere bocciato (9-5=4).

Sono d'accordo che l'esame debba essere superato da chi è preparato ma sembra strano che lo stesso esame che consente di esercitare su tutto il territorio nazionale sia così diverso nelle modalità di erogazione e di correzione. A Milano si può ripresentare la domanda d'esame dopo 30 giorni dalla bocciatura e a Roma bisogna aspettare 6 mesi, a Milano ponderano le risposte e a Roma no. Capisco che ogni Regione o Provincia ha usi diversi, ma l'esame riguarda normative e leggi che sono uguali in tutta Italia!
Unica persona realmente preparata e che ha risposto in maniera corretta. Ti ringrazio!
 

IL TRUCE

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Unica persona realmente preparata e che ha risposto in maniera corretta. Ti ringrazio!
Fa passare l esame pure ai disperati..MOLTO bravo non solo bravo.
Ribadisco che cercarsi la sede più facile e’ partire
Il n° di domande proposte all'esame varia da Camera di Commercio a Camera di Commercio, es.: Roma 10+10, Milano 20+20, Napoli 30+15 ecc, ecc.
Il criterio di per il superamento dell'esame è uguale per tutti ed è disciplinato dal D.M. n.300 del 21.02.1990: sufficienza su entrambi (6/10) e la media di 7/10 tra i 2 gruppi di quiz.
Per fare il calcolo bisogna fare una proporzione, a ciascun elaborato viene assegnata la votazione risultante dall’applicazione della seguente formula:
10 : (n.ro di quiz proposti) = X : n.ro risposte esatte

Questo è come dovrebbe essere, ma alcune Camere di Commercio si sono inventati di ponderare le risposte attribuendo dei pesi alle risposte come per esempio la CCIAA di Milano che attribuisce un punteggio di 0,50 punti per ogni risposta esatta e una penalizzazione di 0,25 punti per ogni risposta errata e 0 nel caso di nessuna risposta.
Siccome non applicano la proporzione come descritta sopra e non calcolano la media ponderata, in questo modo non non basterà superare l'esame scritto se hai risposto ad un numero di risposte sufficienti ma devi fare la somma dei punti totalizzati ed una semplice somma dei punteggi che ti porta a dover rispondere correttamente ad un numero maggiore di domande rispetto alle altre CCIAA che non ponderano le risposte!
Mi spiego meglio, se la norma prevede che per superare l'esame bisogna avere la sufficienza (6/10), significa che su 10 domande ne devo rispondere correttamente a 6, ma se mi applichi dei pesi alle risposte corrette e sbagliate la situazione cambia, se per esempio mi viene attribuito un punteggio di 1 punto alle domande corrette e - 5 a quelle sbagliate allora basterà anche solo una domanda sbagliata per essere bocciato (9-5=4).

Sono d'accordo che l'esame debba essere superato da chi è preparato ma sembra strano che lo stesso esame che consente di esercitare su tutto il territorio nazionale sia così diverso nelle modalità di erogazione e di correzione. A Milano si può ripresentare la domanda d'esame dopo 30 giorni dalla bocciatura e a Roma bisogna aspettare 6 mesi, a Milano ponderano le risposte e a Roma no. Capisco che ogni Regione o Provincia ha usi diversi, ma l'esame riguarda normative e leggi che sono uguali in tutta Italia!
se e per quello abbiamo già avuto la procura a Catanzaro e gli “ABOGADO” che dopo due anni diventavano “AVVOCATO”
Storture poi rimosse.
Per gli AI resto in attesa di una laurea specialistica: oggi siamo al corso triennale a volte da pasticcere..o da elettricista.
Pian pianino le storture si rimedieranno.: questione di tempo.
 

cafelab

Moderatore
Membro dello Staff
Professionista
si vede come i social abbiano fatto dei danni enormi alla capacità di comunicazione

@GabrielC le risposte che hai ricevuto forse sono state sferzanti ma tu non puoi buttarla sul personale

"analfabeta funzionale, boomer, fenomeno... "

Ma che modi sono?
E per inciso l'accusa
"non mette la sua faccia ma chiacchiera dietro ad uno pseudonimo"
Forse avrà senso su facebook (ma non ce l'ha neppure li) non qui, dal momento che stiamo tutti usando avatar, te compreso.

Le risposte de @IL TRUCE che trovi fastidiose, una volta sfoltite dal sarcasmo, sono preziose
Ti sta dicendo quello che ti hanno risposto anche gli altri con toni più garbati

Una volta superato il test inizieranno i problemi veri

Ma è solo l'inizio perché nella professione abbracci moltissime discipline anche molto complesse.

Sii preparato al fatto che il lavoro che vuoi intraprendere non è facile, nessuno ti farà sconti, la libera professione è tana delle tigri

Dovrai avere rapporti prolungati con clienti che non saranno tutti simpatici, decisi, puntuali e con i soldi in mano

Dovrai saperci comunicare anche se saranno ritardatari, diffidenti, indecisi,
poveri ma pieni di pretese o ricchi che si atteggiano a maschi alpha e pretendono di comandarti a bacchetta

mica crederai di poterti far saltare la mosca al naso per una battutina irriverente e rispondere per le rime a un cliente difficile?

un punteggio di 0,50 punti per ogni risposta esatta e una penalizzazione di 0,25 punti per ogni risposta errata e 0 nel caso di nessuna risposta.

Si beh all'università sai quanti ne avevamo di esami così?
Anche l'esame per l'ingresso alla facoltà funziona così e le domande mi pare siano 40.
Non piange nessuno per così poco
L'esame per l'ammissione all'albo professionale neanche te lo sto a dire.
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Discussioni simili a questa...

Alto