1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. dragstar

    dragstar Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buongiorno,
    avendo un appartamento cointestato al 50%, pagando le spese al 50%, avendo pure un conto cointestato, qual è il miglior modo per effettuare il bonifico ed avere detrazione metà per uno?
    Meglio effettuare due bonifici dai due conti singole del 50% del valore della fattura, oppure effettuare un bonifico apposito indicando in causale i due codici fiscali?

    La fattura in entrambi i casi deve essere intestata ad entrambi o meglio 50% anche questa?

    Grazie
     
  2. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Puoi pagare con un unico bonifico, purchè su questo siano indicati il nome e il cognome dei comproprietari che intendono fruire delle detrazioni per il recupero edilizio: in tal caso, il bonifico (bancario o postale) deve indicare anche il numero di codice fiscale dei soggetti interessati alla detrazione.

    Nel bonifico devono risultare:

    a) la causale del versamento: la causale deve riportare i riferimenti normativi dell’agevolazione;

    b) il codice fiscale dei soggetti che pagano;

    c) il codice fiscale o partita IVA del beneficiario del pagamento.

    Ciò al fine di permettere all’intermediario (che diventa sostituto d’imposta) di operare, al momento del pagamento del bonifico, la ritenuta d’acconto.

    Ti consiglio di prestare particolare attenzione alla compilazione del bonifico. Gli errori possono costare caro. La risoluzione n°55/E/2012 dell’Agenzia delle Entrate ha chiarito che il bonifico errato (mancata indicazione del riferimento normativo, della partita IVA del beneficiario, del codice fiscale di uno degli ordinanti, ecc.) – che ha come conseguenza la mancata effettuazione della ritenuta d’acconto – comporta la perdita del diritto alla detrazione. L’unico modo di sanare l’errore è quella di effettuare nuovamente il pagamento nella forma corretta, accordandosi con il beneficiario per la restituzione del maggior importo versato.
     
    Ultima modifica: 28 Settembre 2013
    A Olamba piace questo elemento.
  3. dragstar

    dragstar Membro Junior

    Privato Cittadino
    Invece per l'ordine e/o la fattura devono riportare entrambi i nomi o anche uno solo va bene?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina