• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Ymemy

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buona sera a tutti,ho appena acquistato un piccolo immobile venduto come ristrutturato.In fase di visita con agente immobiliare erano in corso dei lavori e quindi non ho avuto modo di vedere alcuni problemi,ho rimesso piede nell'abitazione solo dopo l'atto,alla consegna delle chiavi.Sia dall'annuncio immobiliare,che nella proposta di acquisto era ribadita la presenza dei certificati.Entrando in casa però abbiamo notato dei problemi sull'impianto elettrico e idraulico,e quindi abbiamo chiesto al venditore i certificati (in modo da apportare se necessario ulteriori modifiche).Alla nostra richiesta il venditore c'ha fornito solo un certificato elettrico non a norma(mancante timbro della ditta,con informazioni discordanti) mentre non ha proprio fornito quello idraulico e di riscaldamento.
Come posso muovermi?
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Se sei certo che il venditore si era obbligato a fornirti il certificato dell’impianto elettrico, chiediglielo formalmente, poi fai scrivere da un avvocato se non te lo fornisce (come purtroppo succederà).
Certo non avresti dovuto fare l’atto senza rivedere la casa, e senza avere i documenti promessi.
 

marchesini

Membro Assiduo
Privato Cittadino
fornito solo un certificato elettrico non a norma(mancante timbro della ditta,con informazioni discordanti)
Mi piacerebbe sapere quali sono i problemi che hai notato nell'impianto elettrico ed idraulico per dire che non è a norma.

Probabilmente il proprietario ti ha fornito il certificato elettrico che la ditta, a suo tempo, gli aveva rilasciato e l'ha ritenuto sufficente.
Avrebbe dovuto darti se avete il riscaldamento individuale, il libretto della caldaia
La certificazione dell'impianto elettrico, se per tè non è valido (ed è una tua opinione tutta da verificare) come già scritto da @francesca63 dovevi preoccuparti di averlo prima di rogitare, ora è tardi.
Invece di spendere soldi in avvocati con lettere varie chiamerei un elettricista che ti sistemi l'impianto come lo vuoi tu, stessa cosa per il riscaldamento.
 

Ymemy

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Se sei certo che il venditore si era obbligato a fornirti il certificato dell’impianto elettrico, chiediglielo formalmente, poi fai scrivere da un avvocato se non te lo fornisce (come purtroppo succederà).
Certo non avresti dovuto fare l’atto senza rivedere la casa, e senza avere i documenti promessi.
Grazie per la risposta,purtroppo ora sono consapevole dei miei errori.Ma ammetto che quando ho comprato abitavo all'estero e non ho potuto seguire bene il tutto e anche per questo motivo non ho potuto rivedere la casa.
 

Ymemy

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Mi piacerebbe sapere quali sono i problemi che hai notato nell'impianto elettrico ed idraulico per dire che non è a norma.

Probabilmente il proprietario ti ha fornito il certificato elettrico che la ditta, a suo tempo, gli aveva rilasciato e l'ha ritenuto sufficente.
Avrebbe dovuto darti se avete il riscaldamento individuale, il libretto della caldaia
La certificazione dell'impianto elettrico, se per tè non è valido (ed è una tua opinione tutta da verificare) come già scritto da @francesca63 dovevi preoccuparti di averlo prima di rogitare, ora è tardi.
Invece di spendere soldi in avvocati con lettere varie chiamerei un elettricista che ti sistemi l'impianto come lo vuoi tu, stessa cosa per il riscaldamento.
La valutazione dei problemi sull'impianto elettrico e idraulico non l'ho fatta io,ma volendo apportare delle modifiche avevamo chiamato una ditta che alla visione della casa ha ritenuto esistenti dei problemi.Certo nel mio non ho capacità di capire se un impianto sia a norma o meno, perché di lavoro faccio tutt'altro.Stessa cosa per la certificazione ,non si tratta di una mia opinione personale,ma quando mi è stato dato il certificato l'ho mostrato a chi se ne occupa,e a quel punto mi è stato detto che non è a norma di legge.
Certamente ho sbagliato nell'atto di acquistare senza chiedere le certificazioni,ne sono più che consapevole,volevo solo un consiglio su come potermi muovere adesso,se potevo recuperare in qualche modo agli errori commessi.


Ps.Ti ringrazio della risposta,ma(giusto un consiglio per le prossime volte) potresti evitare i giudizi dove si mettono in dubbio le valutazioni fatte
 

marchesini

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Nessun giudizio ma una semplice domanda per capire i problemi che ti avevano evidenziato ed eventualmente risponderti meglio.
Per esperienza personale spesso le ditte chiamate ad intervenire su lavori fatti da altri sono molto severe nel valutare il lavoro del collega..... ma quando si obietta sul loro lavoro accampano montagne di giustificazioni.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
se non si è in possesso delle certificazioni impiantistiche (non si sono chieste) almeno mi auguro che si siano chiesti i documenti che legittimano l'immobile e le relative ristrutturazioni .......questo si che sarebbe irrimediabile !!
 

davideboschi

Membro Attivo
Privato Cittadino
Come posso muovermi?
Potresti chiedere al venditore i certificati legalmente validi a sua cura e spese, così che lui mandi i suoi professionisti e ti faccia avere i certificati senza oneri per te.
Prima verbalmente, poi per iscritto, poi con diffida scritta da un avvocato.

Nella diffida lo informerai anche che, se non dovesse provvedere, sarai costretto a interpellare i tuoi professionisti e a far fare i lavori di adeguamento che questi riterranno necessari, addebitando a lui entrambi gli importi (lavori e certificati), adendo le vie legali se necessario.
 

cafelab

Moderatore
Membro dello Staff
Professionista
Per esperienza personale spesso le ditte chiamate ad intervenire su lavori fatti da altri sono molto severe nel valutare il lavoro del collega
Quello per me è uno dei primi elementi di valutazione di una ditta,
quando faccio sopralluoghi in cantiere e trovo l'artigiano che si mette a criticare il lavoro fatto da altri so già che mi trovo davanti ad una ditta poco affidabile
 

osammot

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Buongiorno.
Rileggere l'atto notarile per capire cosa è stato scritto in riferimento agli impianti e comportarsi di conseguenza. Il notaio sicuramente avrà inserito clausola chiarificatrice.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Buongiorno.
Rileggere l'atto notarile per capire cosa è stato scritto in riferimento agli impianti e comportarsi di conseguenza. Il notaio sicuramente avrà inserito clausola chiarificatrice.
non è mansione del notaio occuparsi della parte impiantistica, e la stessa non è oggetto di espresso richiamo nel rogito se non è esplicitamente richiesto da una delle parti.

di consuetudine nei rogiti per evitare situazioni del genere viene posta la nota frase:
" l'immobile è trasferito con tutte le servitù attive e passive, come visto e piaciuto "
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Quello per me è uno dei primi elementi di valutazione di una ditta,
quando faccio sopralluoghi in cantiere e trovo l'artigiano che si mette a criticare il lavoro fatto da altri so già che mi trovo davanti ad una ditta poco affidabile
va anche detto ......a rigor del vero che si possono presentare più casi.

1) chi effettua il sopralluogo è un conoscente o un amico di chi ha fatto il lavori in precedenza.....e quindi anche in presenza di gravi errori rende, per cosi dire, la pillola meno amara. E proprio in ragion di quella amicizia/conoscenza
E questo può anche avvenire con artigiani non dello stesso ambito,sui cantieri si vede di tutto:
- l'elettricista che elogia il fabbro amico o viceversa se non è un amico
- carpentiere che sparla su elettricista competente scelto da committente perchè esterno alla cerchia di amici, etcc etcc

2) i lavori eseguiti sono talmente pessimi che il secondo che fa il sopralluogo non puo che esaltare ed evidenziare le corbellerie fatte.
 

cafelab

Moderatore
Membro dello Staff
Professionista
il fatto è che tutti credono di poter sentenziare su tutto e l'ultimo che arriva si sente autorizzato a giudicare il lavoro di tutti quelli venuti prima di lui

1. quando arriva un parquettista c'è sempre da discutere:
l'autolivellante è fatto male
è troppo umido
non si può lavorare così

2. arrivo in cantiere e passo mezz'ora a sentiere un serramentista che invece di farmi vedere la mazzetta degli avvolgibili cerca di convincermi che le soglie di marmo non vanno posate col taglio termico, che il travertino è un ottimo isolante perchè lo spin dell'elettrone... :D

3. entro in cantiere, trovo l'elettricista (chiamato dal committente) che mi assale (davanti ai committenti ovviamente) e mi fa
"architè ma questo soppalco come l'avete fatto?? non potevate attaccarlo alla trave invece?"

e questo è il soppalco, che secondo il parere dell'elettricista si regge appeso a una capriata di legno...
cafelab-casale-lamandriola-02.jpg


4. passo a controllare il lavoro del falegname che invece di montare la cabina armadio mi tiene mezz'ora a giudicare il modo con cui è stato montato il mosaico in bagno

come fossero ragazzini che fanno la spia

5. altro cantiere, arriva il vecchio operaio che in quanto ex dipendente acea è esperto di tutto, dall'architettura, alle strutture, agli impianti e mi fa:
"Ho pensato, che il ballatoio di vetro come lo volete fare voi non mi piace (e se non piace a lui...) e ci si scivola, quindi perchè non facciamo che ci metto il vetro cemento e facciamo una bella gettata sopra?"

oaks-villa-06.jpg


 

Giuseppe Di Massa

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Buona sera a tutti,ho appena acquistato un piccolo immobile venduto come ristrutturato.In fase di visita con agente immobiliare erano in corso dei lavori e quindi non ho avuto modo di vedere alcuni problemi,ho rimesso piede nell'abitazione solo dopo l'atto,alla consegna delle chiavi.Sia dall'annuncio immobiliare,che nella proposta di acquisto era ribadita la presenza dei certificati.Entrando in casa però abbiamo notato dei problemi sull'impianto elettrico e idraulico,e quindi abbiamo chiesto al venditore i certificati (in modo da apportare se necessario ulteriori modifiche).Alla nostra richiesta il venditore c'ha fornito solo un certificato elettrico non a norma(mancante timbro della ditta,con informazioni discordanti) mentre non ha proprio fornito quello idraulico e di riscaldamento.
Come posso muovermi?
Si certifica impianto elettrico e quellot ermo idraulico gas, è obbligatorio per nuovi impianti, se oltre tutto è ribadito sulla proposta, persino l'agenzia immobiliare ne risponde. Pretendili.
 

cafelab

Moderatore
Membro dello Staff
Professionista
Si certificano tutti gli impianti, termoidraulico, gas, elettrico ma anche telefono, tv ecc
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
@cafelab
sto "piangendo" per le tante risate .....:risata:
" il travertino è un ottimo isolante perchè lo spin dell'elettrone..." è una vera primizia mai sentita prima !!!!!
" ci metto il vetro cemento e facciamo una bella gettata sopra?" "
anche fare le gettate di conglomerato su vetro cemento "è geniale" al pari dell'inutile/assurdo
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Recesso contratto di mediazione
Salve si può recedere da un contratto di mediazione della durata di un anno, ma in 8 mesi neanche l'ombra di un appuntamento?
Balian ha scritto sul profilo di Andrea Gurieri.
ti lascio il mio num se ti servono info su come fare socio di capitale in una immobiliare +39 3348484943 ( contattami prima su WA gentilmente che ho un fuso orario -6 sono in canada )
Alto