1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. osammot

    osammot Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Un imprenditore che dà in locazione ad uso non abitativo(locale deposito-C2-piano scantinato) ad un extracomunitario(cinese) è tenuto alla comunicazione di ospitalità?
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Salve, la comunicazione di ospitalità è obbligatoria ( secondo D.lgs. n. 286/98 ) solo per l'uso abitativo, resta la comunicazione di cessione fabbricato che dovrebbe essere assorbita dalla registrazione del contratto, ma dovrebbe essere obbligatoria per gli stranieri . Fabrizio
     
    A PROGETTO_CASA piace questo elemento.
  3. osammot

    osammot Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    :stretta_di_mano:Ti ringrazio e condivido, ma per uso non abitativo, e locatore imprenditore soggetto IVA, è o non è obbligatorio?
     
  4. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    La comunicazione di cessione fabbricato resta obbligatoria ( secondo il T.U. Immigrazione ) quando il conduttore è cittadino extra comunitario. Fabrizio
     
  5. osammot

    osammot Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Grazie, Fabrizio, quindi "cessione di fabbricato" e/o "denuncia ospitalità"?
    Tommaso
     
  6. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    No, solo comunicazione cessione fabbricato, la comunicazione di ospitalità è per l'uso abitativo.
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    :festa::birra:Finalmente ho capito??
     
  8. Roberto65

    Roberto65 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Io invece sto entrando in confusione. Qual'e' la differenza tra comunicazione di ospitalita' e cessione fabbricato ?
     
  9. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    In sintesi, la comunicazione di ospitalità è per gli stranieri e/ o apolidi a cui viene ceduto un immobile ( ad uso gratuito o meno ) ai fini abitativi. ( questa obbligatoria e non assorbita dalla registrazione del contratto )
    La comunicazione di cessione fabbricato ( assorbita dall'adempimento della registrazione del contratto ) è invece da farsi obbligatoriamente per i cittadini extra Comunità Europea nel caso di cessione ad uso non residenziale.
     
    A osammot piace questo elemento.
  10. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    La risposta è affermativa. Se il cessionario è un soggetto extracomunitario, occorre presentare la Comunicazione di ospitalità all’autorità di P.S. Tale obbligo sussiste indipendentemente:

    a) dal cedente (persona fisica o impresa);

    b) dalla tipologia del fabbricato (abitativo, commerciale, industriale ecc.);

    c) dall’uso a cui risulta destinato (uso appartamento, uso negozio, uso ufficio, uso deposito ecc.);

    d) dall’opzione o meno per la cedolare secca (che riguarda locazioni di immobili ad uso abitativo).

    Secondo l’art. 7 del D.Lgs. n°286/1998, tutt’ora in vigore, i soggetti obbligati sono tutti coloro che concedono l’ospitalità o l’alloggio o cedono la proprietà o il godimento (affitto, comodato ecc.) di un bene immobile (rustico o urbano) ad uno straniero/apolide. La norma in commento non riguarda solo i contratti ad uso abitativo: a conferma di ciò, nella sezione IMMOBILE CEDUTO OD IN CUI LO STRANIERO E’ OSPITATO/ALLOGGIA (in alcuni modelli sezione FABBRICATO), deve essere indicato – come già nel modello Cessione di fabbricato - l’uso a cui è adibito il fabbricato (uso appartamento, uso negozio, uso magazzino ecc.).
     
    A SGTorino piace questo elemento.
  11. osammot

    osammot Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    :soldi:Un felice e proficuo buongiorno a tutti.

    :applauso:Eccoci arrivati al punto ... G.

    Quindi: ospitalità x uso abitativo;
    cessione fabbr. tradizionale per uso non abitativo.
    Grazie a tutti quanti hanno partecipato.
    Tommaso
    P.S. ... e questo perchè alcuni colleghi ancora non lo sapevano.
     
  12. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Mi spiace intervenire di nuovo, osammot, ma l’odierna disciplina della comunicazione di cessione di fabbricati non prevede, in caso di contratto di locazione a soggetto extra UE, la Dichiarazione di ospitalità per l’uso abitativo e la Comunicazione di cessione di fabbricato per l’uso diverso dall’abitativo.

    Ci riprovo… A decorrere dal 21 giugno 2012, se i contratti di locazione in termine fisso (stipulati in forma scritta o verbale e di durata superiore a 30 giorni) o di comodato (stipulati in forma scritta) vengono registrati, indipendentemente dalla:

    Categoria catastale: qualsiasi (A/3 – A/10 – C/1 – C/2 – C/6 ecc.)

    Uso a cui risultano destinati: qualsiasi (appartamento, ufficio, negozio, magazzino ecc)

    Cedente: chiunque (persona fisica o impresa)

    Ora, se il Cessionario è:

    a) cittadino dell’unione europea:

    - NO Comunicazione di cessione di fabbricato (la comunicazione viene assorbita dalla registrazione del contratto)

    b) cittadino extracomunitario o apolide:

    - NO Comunicazione di cessione di fabbricato

    - SI’ Dichiarazione di ospitalità (si tratta di un tipo diverso di comunicazione in cui va, comunque, indicato, nella sezione FABRICATO, l’uso dell’immobile concesso in locazione o comodato: appartamento, ufficio, negozio ecc.)


    Posto quanto sopra (categoria catastale, uso, cedente), se il contratto di locazione o di comodato (stipulato verbalmente) ha una durata inferiore a 30 giorni e non viene registrato (ad es. locazione turistica):

    a) se il cessionario è un cittadino dell’unione europea occorre presentare la Comunicazione di cessione di fabbricato;

    b) se il cessionario è un cittadino extracomunitario, secondo il parere di alcuni uffici della Polizia di Stato, occorre presentare la Dichiarazione di ospitalità. Secondo il parere di altri uffici, se il cessionario è un soggetto extra UE e se il contratto non viene registrato, può essere presentata anche la Comunicazione di cessione di fabbricato.
     
    Ultima modifica: 26 Ottobre 2013
  13. osammot

    osammot Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    cara Pennylove, mi fa piacere il dialogo e lo scambio di opinioni e conoscenze ma non sei stata attenta o non hai letto tutti i post.
    questo intervento andava fatto prima della mia conclusione finale
    e cioè quando tale indicazione è stata fornita dal collega Fabrizio di studiopci. ti allego post:

    Oggi sto pensando:
    é bellissimo volersi bene e confrontarsi... è dal confronto che vengono fuori le cose migliori e soddisfacenti
    Tommaso



     
  14. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Nessun problema, osammot. :) Mi era parso di capire che al # 11 fossi giunto alla conclusione sopra riportata. Evidentemente mi sbagliavo. Se fossi risultata spiacevole e malaccorta, sinceramente me ne dolgo. Buona giornata e buona vita

    Penny:amore:
     
  15. osammot

    osammot Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    :fiore::fiore::ok:...era solo una constatazione di fatto.
    in effetti ero giunto alla consclusione di seguito al post di Fabrizio.
    non sei né spiacevole e né malaccorta...non mi permetterei mai essere così scortese.
    sto pensando: la stessa cosa di prima.
    Buon week-end

    p.s. al Custode: help.
    Com'é che non mi riesce di mettere la faccina dove ho il cursore? e la mette sempre all'inizio?
     
  16. mwmb2

    mwmb2 Membro Junior

    Altro Professionista
    Accertati in Comune o presso l'organo competente. Nella questura sotto casa mia non le ricevono più da oltre un anno :shock: anche se l'inquilino è straniero....:confuso:
     
  17. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ti confermo che per i Cittadini extra comunitari ( quindi provenienti da Paesi fuori della Comunità Europea ) la disposizione rimane obbligatoria, ed come riprova di ciò di seguito troverai la normativa tratta dal sito della Polizia di Stato.
    Purtroppo e molto spesso gli Uffici o meglio gli impiegati all'interno dell'Ufficio non sanno bene tutta la normativa e/o non ne conoscono le disposizioni esatte perché sono comandati momentaneamente a quello sportello.
    " E' confermato l'obbligo di comunicazione stabilito dall'articolo 7 del T.U. 286/98, concernente la disciplina dell'immigrazione e della condizione dello straniero.
    Pertanto il proprietario dell'immobile deve presentarsi all'Autorità di P.S. di competenze (Questura/Commissariato o in Comune in caso di mancanza di questi Uffici ) a seconda dell'ubicazione dell'immobile e dichiarare la presenza dello straniero, presentando il contratto registrato all'Agenzia delle Entrate e i documenti di entrambi.
    Per approfondimenti è possibile consultare l'articolo 2 del decreto legge 20 giugno 2012, n. 79, convertito in legge n. 131 /2012, sulla cui base è stata emanata una circolare esplicativa.

    Saluti Fabrizio
     
  18. mwmb2

    mwmb2 Membro Junior

    Altro Professionista
    Grazie mille per le info. Leggerò sicuramente quanto mi ha suggerito.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina