1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. DI IORIO

    DI IORIO Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    HO PRESENTATO AL MIO AMMINISTRATORE DUE RICHIESTE DI ASSUNZIONE DI ARGOMENTi DA DISCUTERE ALL'O.D.G.
    le richieste sono state presentate a mezzo di raccomandata a mano e chiedono:
    a) conguaglio delle spese di esercizi passati . Spese erroneamente ripartite ma parte di un contenzioso con il condominio
    n) richiesta di rendiconto del bilancio in quanto , l'amministratore non avrebbe espletato le azioni giuste per il recpero di crediti da parte di alcuni condomini morosi .
    L'amministratore per qualche motivo o per essere probabilmente in colpa, non assume le mie argomentazioni nel testo della prossima assemblea condominiale , ma ne assume altre piu recenti di altri condomini . Ho contestato l'amministratore eche mi risponde faremo un'altra assemblea per questo. Io non lo posso accettare poiché gli altri condomini , non verrebbero alla assemblea facendo mancare il numero legale e quindi facendo cadere le mie richieste.
    cosa posso fare ? impugnare la delibera facendo presente in assemblea la mancata assunzione delle mie argomentazioni ?? oppure opporre immediatamente una contestazione a mezzo telegramma , chiedendo il rinvio della convocazione condominiale?

    grazie per i consigli e pareri
     
  2. enzo6

    enzo6 Ospite

    Se la maggioranza dei condomini, come sembra di capire, non è a favore delle tue tesi cosa cambia?
    Voterebbero comunque a favore dell'amministratore e comunque per certo non avrai una maggioranza.
     
  3. DI IORIO

    DI IORIO Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    si grazie Enzo ma le mie finalità sono diverse . Mi spiego .Non è la prima volta che l'amministratore respinge o fa decadere delle mie istanze , suppongo per compiacere gli altri condomini.
    nel momento che l'amministratore assume all'o.d.g le mie argomentazioni i condomini devono deliberare . Se decidono di respingere le mie richieste , ho l'opportunità di impugnare la delibera . Altrimenti le mie rivendicazuioni decadono.

    saluti
     
  4. enzo6

    enzo6 Ospite

    Sempre per via giudiziaria devi andare, sia deliberate contro che non deliberate.
    Cosa cambia?
     
  5. DI IORIO

    DI IORIO Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Enzo non vorrei essere noioso ma la questione si pone cosi:
    caso primo
    1) l'amministratore convoca l'assemblea citando le mie richieste . il numero legale c'è perché ci sono altri argomenti da discutere . e si diecuterà anche delle mie richieste .
    caso secondo
    2) gli faccio scrivere dall'avvocato nel momento che non cita le mie richieste . Lui allora convoca la assemblea per le mie argomentazioni solamente , ma nessuno viene ed è questo il problema .

    saluti e scusa l'insistenza ma le differenze sono sottili
     
  6. enzo6

    enzo6 Ospite

    Credo che il problema è che sei l'unico che vuole discuterne, quindi puoi solo andare per vie legali se non hai comunque una maggioranza in assemblea, cosa che sembra.[DOUBLEPOST=1372083931,1372083824][/DOUBLEPOST]se poi il tuo intento è solo quello di discuterne in assemblea con tutti i condomini sarà difficile da come la racconti.
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    1° perchè l'amministratore possa indire un'assemblea straordinaria ci devono essere almeno 2 condomini e 1/3 dei mm.
    2° se hai dei problemi da portare e evidenziare in assemblea li puoi evidenziare nelle varie ed eventuali, e in caso non vogliono parlarne, verranno trattate nella nella prossima assemblea
     
    A Kurt piace questo elemento.
  8. Kurt

    Kurt Membro Attivo

    Altro Professionista
    L'amministratore non può trattare senza una richiesta qualificata e formale come indicato da adimecasa e dev'essere aggiunto ch'egli non ha facoltà, neanche se volesse, d'accettare la richiesta trattandosi di un palese tentativo di riaprire questioni definitivamente chiuse.

    Infatti il primo argomento è chiaramente in contrasto con l'operato del condominio e non può essere discusso perché i consuntivi sono stati consolidati dall'approvazione dell'assemblea e non sono stati impugnati nei termini di Legge, ergo ora sono definitivi. Seppure non abbia letto la documentazione posso sbilanciarmi nell'affermare dubbia la possibilità di un'azione tardiva verso il condominio/amministratore.

    Per quanto riguarda il secondo punto, salvo mia errata interpretazione, si tratta di denaro che i condomini hanno versato seppure tardivamente. A cosa serve recriminare sulla gestione passata quando l'assemblea (parimenti a quanto indicato in precedenza) ha validato il tutto e nessuno ha impugnato tali delibere?
     
    A enzo6 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina