1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. mcaraffa

    mcaraffa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Vorrei approtare delle modifiche all'appartamento, e ho già pronta la Comunicazione di Inizio Attività.:D
    Uba volta terminati i lavori, cosa devo allegare alla Dichiarazione di Fine Lavori da presentare al Comune di Milano?:domanda:

    Grazie.
     
  2. akaihp

    akaihp Membro Attivo

    Altro Professionista
    che tipo di modifiche?

    se sono di manutenzione ordinaria o comunque ascrivibili a quelle del comma 1 art. 6 DPR 380/01 allora non hai bisogno di nessuna Comunicazione (fatto salvo la notifica preliminare all'ASL nei casi previsti).

    nel caso invece in cui i tuoi lavori siano tra quelli elencati al comma 2 dell'art. 6 DPR 380/01 allora hai bisogno di un professionista per la redazione della pratica e sarà lui a presentare la fine lavori.


    cito l'art. 6 commi 1 e 2


    Art. 6 (L) - Attività Edilizia libera

    1. Fatte salve le prescrizioni degli strumenti urbanistici comunali, e comunque nel rispetto delle altre normative di settore aventi incidenza sulla disciplina dell’attività Edilizia e, in particolare, delle norme antisismiche, di sicurezza, antincendio, igienicosanitarie, di quelle relative all’efficienza energetica nonché delle disposizioni contenute nel codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, i seguenti interventi sono eseguiti senza alcun titolo abilitativo:

    a) gli interventi di manutenzione ordinaria;
    b) gli interventi volti all’eliminazione di barriere architettoniche che non comportino la realizzazione di rampe o di ascensori esterni, ovvero di manufatti che alterino la sagoma dell’edificio;
    c) le opere temporanee per attività di ricerca nel sottosuolo che abbiano carattere geognostico, ad esclusione di attività di ricerca di idrocarburi, e che siano eseguite in aree esterne al centro edificato;
    d) i movimenti di terra strettamente pertinenti all’esercizio dell’attività agricola e le pratiche agro-silvo-pastorali, compresi gli interventi su impianti idraulici agrari;
    e) le serre mobili stagionali, sprovviste di strutture in muratura, funzionali allo svolgimento dell’attività agricola.

    2. Nel rispetto dei medesimi presupposti di cui al comma 1, previa comunicazione, anche per via telematica, dell’inizio dei lavori da parte dell’interessato all’amministrazione comunale, possono essere eseguiti senza alcun titolo abilitativo i seguenti interventi:

    a) gli interventi di manutenzione straordinaria di cui all’articolo 3, comma 1, lettera b), ivi compresa l’apertura di porte interne o lo spostamento di pareti interne, sempre che non riguardino le parti strutturali dell’edificio, non comportino aumento del numero delle unità immobiliari e non implichino incremento dei parametri urbanistici;
    b) le opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee e ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non superiore a novanta giorni;
    c) le opere di pavimentazione e di finitura di spazi esterni, anche per aree di sosta, che siano contenute entro l’indice di permeabilità, ove stabilito dallo strumento urbanistico comunale, ivi compresa la realizzazione di intercapedini interamente interrate e non accessibili, vasche di raccolta delle acque, locali tombati;
    d) i pannelli solari, fotovoltaici e termici, senza serbatoio di accumulo esterno, a servizio degli edifici, da realizzare al di fuori della zona A) di cui al decreto del Ministro per i lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444;
    e) le aree ludiche senza fini di lucro e gli elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici.
     
    A mcaraffa piace questo elemento.
  3. mcaraffa

    mcaraffa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Si tratta di variazione di dipsosizione interna. Spostamento di un tramezzo, demolizione di un muretto alto 120 cm fra soggiorno e corridoio e chiusura di un ripostiglio.
    Ho la relazione di asseverazione pronta ma noto che devo dicharare di non essere dipendente del committente.:shock: Deduco che non posso redigere io la relazione per opere da me commissionate. E' corretto? Devo obbiligatoriamente rivolgermi ad un altro professionista?:domanda:
     
  4. akaihp

    akaihp Membro Attivo

    Altro Professionista

    art. 2: hai bisogno di un professionista iscritto all'albo (arch, geo, ing).
    Quindi cercane uno della tua città che saprà rispondere a tutte le tue domande.

    Aggiunto dopo 48 minuti :

    scusa comma 2 non art.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina