1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. MarcoTrieste

    MarcoTrieste Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve,
    sto ultimando i lavori di ristrutturazione di un appartamento in regime di edilizia libera.
    Ho dato in appalto i lavori ad una ditta edile che ha poi subappaltato la realizzazione delle opere impiantistiche ad altre ditte.
    A mio avviso i seguenti lavori che hanno effettuato richiederebbero il rilascio della dichiarazione di conformità:
    1) rifacimento e messa a norma di tutto l'impianto elettrico;
    2) rifacimento parziale dei tubi gas in cucina per fornello (ho spostato il tubo e messo a norma)
    3) installazione caldaia a condensazione
    4) intubamento canna fumaria per installazione caldaia
    5) sostituzione dei tubi di raccordo dell'impianto di riscaldamento alla caldaia
    6) installazione impianto aria condizionata (io ho fornito l'apparecchio e loro l'hanno installata)
    7) creazione di un nuovo punto d'acqua in terrazza
    8) rifacimento impianto idrico e sanitario nei tre bagni e in cucina
    Mi confermate che tutti questi interventi richiedono obbligatoriamente il rilascio della dichiarazione di conformità?
    Al momento, la ditta mi ha consegnato le dichiarazioni di conformità degli interventi n. 1), 2) e 3).
    Per gli altri interventi, la ditta ha prima detto che la dichiarazione di conformità non è necessaria e adesso mi dice che il costo della certificazione non era incluso nel preventivo.... In effetti, nel preventivo c'è scritto "impianto certificato" solo alla voce impianto gas e impianto elettrico, ma non nelle altre voci (impianto idrico, etc.).
    Posto che devo ancora pagare il saldo visto che i lavori non sono ancora finiti, posso esigere le dichiarazioni di conformità senza pagare un "supplemento" che da quanto intuisco mi verrà chiesto qualora continuassi a pretendere le dichiarazioni di conformità mancanti? Qualora non volessero consegnarmele, posso rifiutarmi di pagare il saldo?
    Infine, ho notato che la dichiarazione di conformità n. 2) e 3) non ha in allegato il "progetto obbligatorio ai sensi degli artt. 5 e 7" (l'idraulico ha spuntato solo la voce "copia del certificato di riconoscimento dei requisiti tecnico-professionali". E' normale?
    Grazie!
    Marco
     
  2. studio gottardi

    studio gottardi Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Ma che ditta hai preso?
    Incominciamo a dire che la dichiarazione di conformità (DICO) DEVE ESSERE GRATUITA, in quanto è la certificazione che i lavori sono stati eseguiti a regola d'arte, dopo gli eventuali collaudi obbligatori.
    Quello che dice sul progetto le confermo che è sempre obbligatorio, cambia solo chi lo deve fare ovvero se siamo sotto i militi previsti dall'art.5 lo può fare sia un tecnico iscritto ad un albo sia il responsabile tecnico dell'impresa installatrice se li si supera deve essere fatto esclusivamente da un tecnico iscritto ad un albo.
    Per capire se si deve rilasciare o meno la DICO si può prendere in riferimento l'art. 1 del DM 37/08 ovvero l'art. che indica i campi di applicazione quindi se un lavoro rientra in uno dei punti del comma 2 si deve rilasciare la DICO.
    Le riporto il comma 2 dell'art. 1, sperando di non annoiarla troppo,:
    "2. Gli impianti di cui al comma 1 sono classificati come segue:
    a) impianti di produzione, trasformazione, trasporto, distribuzione,
    utilizzazione dell'energia elettrica, impianti di protezione contro le scariche
    atmosferiche, nonché gli impianti per l'automazione di porte, cancelli e
    barriere;
    b) impianti radiotelevisivi, le antenne e gli impianti elettronici in genere;
    c) impianti di riscaldamento, di climatizzazione, di condizionamento e di
    refrigerazione di qualsiasi natura o specie, comprese le opere di evacuazione
    dei prodotti della combustione e delle condense, e di ventilazione ed aerazione
    dei locali;
    d) impianti idrici e sanitari di qualsiasi natura o specie;
    e) impianti per la distribuzione e l'utilizzazione di gas di qualsiasi tipo,
    comprese le opere di evacuazione dei prodotti della combustione e ventilazione
    ed aerazione dei locali;
    f) impianti di sollevamento di persone o di cose per mezzo di ascensori, di
    montacarichi, di scale mobili e simili;
    g) impianti di protezione antincendio."
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina